Gotuit SceneMaker migliora il tagging dei video

Disponibile online una soluzione client per l'applicazione di etichette ai video, compatibile sia con YouTube che con MetaCafe

Roma - Cavalca l'onda del video online la media company Gotuit, che ha implementato un sistema chiamato SceneMaker che permette agli utenti di "taggare" porzioni di filmati, e di conseguenza rendere possibili ricerche più dettagliate negli archivi video. Questo editing speciale può essere effettuato o con una toolbar (compatibile con Explorer o Firefox) da scaricare sul PC, o tramite un client.

Gotuit dispone di un portale di video-ricerca correlato a YouTube e Metacafe, quindi il tagging può essere applicato su tutte le clip da condividere. "Diamo ad un utente consumer il potere di un produttore esecutivo", ha dichiarato Mark Pascarella, CEO di Gotuit. In pratica, gli utenti possono dividere un video in scene e poi spedire queste clip ad altre persone. Inoltre, questo tagging permette di agevolare le ricerche sul motore di ricerca di Gotuit.

"Non vi è alcuna alterazione del contenuto video, e chi vuole vedere completamente la clip viene indirizzato verso la fonte originale", ha aggiunto Pascarella. "Non abbiamo intenzione di diventare un sito di video-uploading per ora, l'obiettivo è la ricerca avanzata". Gotuit vanta già la partnership con YouTube e Metacafe, ma in futuro il numero dei provider potrebbe aumentare.
Secondo alcuni analisti, Gotuit potrebbe andare a colmare un vuoto strumentale nel social-video. In molte clip che durano più di 10 minuti, spesso la parte rilevante è molto più corta: Gotuit, in questo caso, permette di razionalizzare le risorse di tempo e di accesso andando dritto sull'obiettivo.

"Con l'inclusione di SceneMaker nel portfolio di Gotuit stimoleremo di fatto la community a vivere l'esperienza del video online diversamente", ha dichiarato Pascarella. "Abbiamo sviluppato una semplice applicazione web-based che mette in condizione l'utente di andare oltre l'auto-produzione video - verso un'esperienza di intrattenimento totalmente controllata".

Gotuit, oltre ad operare online, fornisce servizi via cavo on-demand a Comcast e Time Warner in Massachusetts, Vermont, New Hampshire, Maine, New York, Pennsylvania e Ohio. Quindi, non è da escludere che in futuro le funzionalità di tagging possano sbarcare su altre piattaforme. "Ne sono convinto, ma non posso ancora confermare nulla sui tempi", ha concluso Pascarella.
4 Commenti alla Notizia Gotuit SceneMaker migliora il tagging dei video
Ordina