Il giogo del portatile sul lavoro

Un lettore si chiede perché, vista la normativa vigente, sia obbligato ad utilizzare nel proprio ufficio un computer portatile. Ma non è vietato

Roma - Gentile redazione di Punto Informatico, leggevo poco fa un thread che si è sviluppato nel gruppo di discussione it.lavoro.professioni.webmaster sulla legalità o meno dell'uso dei computer portatili sul luogo di lavoro.

Ai sensi dell'Allegato VII al decreto legislativo del 19 settembre 1994 n. 626, infatti, si apprende che sul luogo di lavoro:

"La tastiera dev'essere inclinabile e dissociata dallo schermo per consentire al lavoratore di assumere una posizione confortevole e tale da non provocare l'affaticamento delle braccia o delle mani.
Siccome dalle parti mie "dissociata" vuol dire separata, sono qui a scrivervi. Da quasi due anni infatti lavoro come consulente alle vendite in una celebre azienda che produce impianti sportivi. In dotazione ho un notebook che sono tenuto ad utilizzare quando sono in ufficio e che posso anche trasportare al di fuori dell'azienda, pur essendone responsabile.

In passato ho chiesto, senza ottenerlo, di poter disporre di un più comodo desktop, se non altro perché le ore che passo in ufficio potrebbero essere più produttive se avessi un computer "normale".

Ora mi chiedo se, ai sensi di quanto ho letto su quel decreto, io non possa imporre alla mia azienda di comprarmi un computer che abbia tastiera e schermo dissociati. Che ne pensate?

Guido Landureil

Caro Guido, la norma che hai citato è facilmente reperibile in rete presso molti siti che si occupano di ergonomia e diritto del lavoro. Si tratta di una norma preceduta da una importante premessa:
"Gli obblighi previsti dal presente allegato si applicano al fine di realizzare gli obiettivi del titolo VI e qualora gli elementi esistano sul posto di lavoro e non contrastino con le esigenze o caratteristiche intrinseche della mansione".
Questa premessa induce a ritenere che l'azienda potrebbe avere più di un appiglio per rifiutare la tua richiesta. Se però ritieni di andare a fondo della cosa ti consigliamo senz'altro di rivolgerti ad un consulente specializzato o, meglio ancora, ad un legale. Un saluto, ciao! La redazione.
51 Commenti alla Notizia Il giogo del portatile sul lavoro
Ordina
  • Lo schermo del portatile è reclinabile, la tastiera esterna si trova anche usata, un poggiapolsi o altro attrezzo ergonomico potrebbe essere la cosa più costosa da trovare, ma per chi tiene alla propria salute potrebbe essere una spesa da considerare.
    Se il datore di lavoro non vuole spendere 10 ? per il dipendente, è meglio che il dipendente si licenzi, gode di troppo poca considerazione...
    Se avete di voi un'alta considerazione e siete stufi di battere i vostri testi, ci sono comodi apparecchietti che su dettatura trasformano la vostra voce in un file di testo, oppure se preferite eistono programmi da installare sul Vs. pc. Certo che tutto un minimo costa...

    P.s.
    C'è gente che muore sul lavoro in Italia e di malattie professionali, poi i responsabili non vengono mai condannati, questo sì che mi fa incazzare.
    non+autenticato
  • Sono ormai 20 anni che lavoro su pc, e vi assicuro che se non si seguono attentamente delle precauzioni, si rischiano serie conseguenze per la salute. Per esempio la mia vista è calata fortemente e ciò è sempre coinciso guardacaso proprio in periodi in cui ero costretto a usare lungamente il portatile o anche quando dovevo leggere il monitor del computer fisso da una certa distanza perché magari dovevo lavorare mentre un mio collega era alla tastiera e lo dovevo seguire da dietro. Non penso, come invece deduco da alcune risposte di questo forum, che il lavoro sia al di sopra di tutto, anche della salute: cerchiamo innanzitutto di mettere a proprio agio il lavoratore e, oltre a farlo rendere meglio, questi prenderà molto più a cuore le sorti della società per cui lavora. Ora che sono diventato imprenditore, dopo tanti anni di lavoro dipendente (e quindi con la consapevolezza di quali siano le esigenze), sto molto attento che chi lavora per me abbia il più possibile le condizioni per farlo bene e soprattutto senza conseguenze per la sua salute e comunque sono grato se qualcuno di questi mi fa notare che c'è qualcosache potrebbe essere migliorato, anche al costo di qualche sforzo finanziario: se questo sforzo è impossibile, si guarda di ovviare altrimenti.

    Un saluto e buon lavoro a tutti.    
    non+autenticato
  • Beato te che hai trovato dipendenti che hanno a cuore le sorti dell'azienda...
    Ti auguro di non imbatterti mai in certi personaggi...
    non+autenticato
  • Io non avevo per niente a cuore le sorti dell'azienda in cui lavoravo, e questo dopo che ho visto come avevano a cuore le mie sorti.
    non+autenticato
  • Lasciatemi lavorare, cribbio!!! con questi rompic... non si può più lavorare.
    non+autenticato
  • devi semplicemente farti mettere su una tastiera esterna ed eventualmente monitor e mouse esterni: totale 300?!
    a farti mettere su un PC fisso (a meno che tu non rinunci al portatile) si va su cifre ben superiori, + le licenze, + mettere il tutto in rete e garantire la sincronizzazione dei dati tra i due tuoi pc...
    perdita di tempo e denaro risolvibile appunto con apparecchi esterni.
    se proponi all'azienda o in tribunale di ti sbranerebbero, giustamente!
    Qui non si tratta di fare valere i propri diritti, si tratta di sapere di cosa stai parlando.
    Non ce lo avete un admin che sappia proporti queste soluzioni?
    date tutto in outsourcing? Non avete nemmeno nn consulente?
    O volevi solo piantare un casino? il tempo impiegato ad aggiornarti sulla 626 potevi usarlo per trovare questa banale e semplicissima soluzione al tuo problema (e non solo tuo, ma anche di alcuni tuoi colleghi, mi pare di capire).
    E'doveroso informarsi sui propri diritti, ma è anche doveroso informarsi delle possibili soluzioni quando si incontra un problema anzichè costruire problemi montati.
    Credimi, questi castelli in aria fanno male ai lavoratori, ai sindacati e a chi cerca di difendere i propri diritti, tolgono credibilità alle tante giustissime rivendicazioni dei lavoratori e non portano a niente! Sono rivendicazioni ridicole!
    non+autenticato
  • Un applauso! Bravo!
    Non avrei saputo dirla meglio!

    Il ragazzo ha solo voglia di piantare casini.
    Che impari a stare al mondo.
    non+autenticato
  • concordo 100% pienamente!

    sono dipendendete pure io ... e se con un portatile vado a chiedere al mio capo un desktop più comodo per i mei poveri polsi ... gli do ragione se mi sbuffa a ridere in faccia!!!

    Apro l'armadio ... ci sono 3 tastiere e decine di mouse che nessuno usa + .. le collego al portatile e il gioco è fatto senza neanche disturbare l'admin Sorride ..cosa? Non hai un armadio? con 60? ti fai comprare tastiera e mouse ... anche se mi trovo molto meglio con il touchpad!

    ..mah.. si era arrivato addirittura dal gudice hahahahahahahahahahahahahahahaahahhaahah!

    siete grandiosi!!!!!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Bartman
    > concordo 100% pienamente!

    io siu tutto tranne un paio di punti

    > Apro l'armadio ... ci sono 3 tastiere e
    > decine di mouse che nessuno usa + .. le


    da noi se lo son fregati già tutti :-/


    > tastiera e mouse ... anche se mi trovo molto
    > meglio con il touchpad!

    NOooooo! il touchpad nooooo!

    Rivoglio le mitiche trackball sui portatili!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: SiN

    > da noi se lo son fregati già tutti :-/

    hehehehe in effetti qualcuna me la sono fregata pure io! Sorride

    > (...)

    > Rivoglio le mitiche trackball sui
    > portatili!!!!!!!!!!!!!!!

    non esisteeeeeeeeeee! Sorride


    non+autenticato


  • > Non ce lo avete un admin che sappia proporti
    > queste soluzioni?
    > date tutto in outsourcing? Non avete nemmeno
    > nn consulente?
    > O volevi solo piantare un casino? il tempo
    > impiegato ad aggiornarti sulla 626 potevi
    > usarlo per trovare questa banale e
    > semplicissima soluzione al tuo problema (e
    > non solo tuo, ma anche di alcuni tuoi
    > colleghi, mi pare di capire).
    Lui si è informato sul fatto di aver diritto a una postazione di lavoro comoda e ottimale. Come fornirgliela è un problema del datore di lavoro, non suo.

    non+autenticato
  • > Lui si è informato sul fatto di aver diritto
    > a una postazione di lavoro comoda e
    > ottimale. Come fornirgliela è un problema
    > del datore di lavoro, non suo.

    e qui ti sbagli, allora lui doveva semplicemente chiedere "una postazione di lavoro conforme alla 626" NON un pc desktop, che sarebbe si conforme alla 626, ma è solo UNA delle possibili scelte per ovviare a questo problema ed in particolare la più dispendiosa, illogica, scomoda per lui e per l'admin per la gestione dei dati (e delle licenze) e chi più ne ha più ne metta.
    Se è lui a proporre una soluzione "voglio un desktop" allora DEVE informarsi su quali sono le possibili soluzioni e cosa comportano.
    Altrimenti segnala il problema, ricorda gli obblighi di legge e attende che la soluzione sia cercata e proposta dal datore di lavoro, ma non può fare lui la proposta senza cognizione di causa sulla proposta fatta. O segnala o propone, ma come ha avuto il dovere di informarsi sulla legislazione vigente per segnalare il suo diritto così ha il dovere di informarsi sulle soluzioni SE ne vuole proporre una come ha fatto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)