2008: l'alba del Gphone?

Google, Orange, e HTC avrebbero aperto il cantiere per la realizzazione del GooglePhone

Londra - Se la rete dovrà farsi una ragione circa la reale paternità dell'iPhone, c'è un altro apparecchio destinato a suscitare l'interesse degli utenti: il Gphone. Dietro la lettera iniziale, c'è una delle più grandi aziende della rete: la G, come molti potrebbero intuire, significa Google.

È stato il Guardian a svelare l'ultima idea sfornata dalla grande G. Secondo la testata britannica, infatti, Mountain View avrebbe stretto partnership strategiche con due aziende ben note nel mondo della telefonia mobile: il produttore taiwanese HTC e l'operatore Orange. L'obiettivo? Realizzare non un semplice telefonino ma un dispositivo che consenta all'utente - ovunque si trovi - di fare ricerche sul web e, più in generale, fruire di servizi internet con la stessa "naturalezza" offerta da PC e notebook.

Il Guardian sostiene che il dispositivo dovrebbe portare i brand di Google e Orange e che, tra le feature offerte dal Gphone non dovrebbe mancare la possibilità di ricerche geograficamente mirate: a conoscenza della localizzazione dello smartphone, Google offrirà risultati di ricerca mirati e abbinati ad elenchi di locali pubblici e informazioni relative alla zona in cui si trova l'utente. Il Gphone non dovrebbe vedere la luce prima del 2008.
Il mondo della telefonia cellulare, come noto, attrae da tempo Google, che nel corso dell'ultimo anno ha pensato alla disponibilità "mobile" di tutti i suoi servizi (tra i quali Google Maps, Gmail), ha stretto partnership strategiche con operatori internazionali come la britannica Vodafone e sta lavorando alla versione mobile di YouTube. Non poteva mancare un telefonino che sfoggiasse una G.

D.B.
3 Commenti alla Notizia 2008: l'alba del Gphone?
Ordina