L'email sfonda nelle università italiane

Lo sostiene un sondaggio appena realizzato da Campus secondo cui la diffusione della posta elettronica nei giovani studenti è un dato acquisito

Roma - A dispetto delle tante cifre e classifiche che vedono l'Italia in difficoltà sulla penetrazione delle nuove tecnologie nel tessuto sociale, arriva un sondaggio che può indurre a nuova riflessioni. Si tratta di una rilevazione compiuta dal mensile Campus, del gruppo Class Editori, su 420 studenti universitari italiani.

Da questa rilevazione emerge che il 78 per cento degli studenti universitari utilizza abitualmente l'email, che questa viene apprezzata come "utile" dal 64 per cento e che il 22 per cento, grazie all'email, ha incontrato la propria "anima gemella"...

Di interesse anche i dati secondo cui il 43 per cento ha iniziato ad utilizzare l'email più di un anno fa e che il 46 per cento la utilizza di notte (il 33 per cento di sera), indicando quanto possa influenzare i comportamenti il costo di connessione che scende soltanto dopo le 18 e 30.
Campus ha anche fatto sapere che il sondaggio si è svolto nel periodo compreso tra il 10 novembre e il 18 dicembre nelle università di: Bari, Cagliari, Catania, Firenze, Milano, Napoli, Padova, Roma, Salerno e Venezia.
TAG: italia