Google impera, Quaero (si) divide

Google Blog Search sorpassa Technorati mentre i suoi tip finiscono sotto accusa. Nel mentre, il tanto atteso sfidante europeo vacilla: la Germania si dissocia e punta su altro

Roma - L'agguerrita schiera dei servizi di Google fa paura ai concorrenti che cercano di tenere il passo sfidandosi sul numero e sulla varietà delle offerte, ma fa tremare anche i competitor settoriali, che si misurano con un solo servizio di BigG. Google Blog Search ha infatti insidiato il primato di Technorati nella ricerca fra i blog: la penultima settimana di dicembre ha segnato il sorpasso.

LeeAnn Prescott, analista di Hitwise, afferma nel suo blog che il merito è del link comparso su Google News, che invita gli utenti dei servizi di informazione a consultare anche le opinioni e le notizie, dal taglio informale, che circolano nella blogosfera. È infatti da ottobre, momento della comparsa del link, che Google Blog Search ha cominciato a dilagare, conquistando l'interesse di un'utenza giovane: nel giro di due settimane la quota di traffico di Google Blog Search è incrementata del 168%, arrivando, nei giorni scorsi, a superare Technorati.

Prescott rileva come la principale dinamica "pubblicitaria" sfruttata da BigG consista nel localizzare i servizi che si vogliono promuovere in posizioni strategiche nella pagina principale del motore di ricerca, o nella pagina dei risultati.
Dal suo blog, Blake Ross, sviluppatore di Firefox, conferma l'efficacia della tattica promozionale di Google, e, nel contempo, accusa di tradimento il motore di ricerca.

Digitando chiavi di ricerca che contengono parole come "calendar", "blog" e "photo sharing" (ciò vale anche per una chiave di ricerca come "Yahoo Calendar"), Google secondo Ross offre, come risultato in posizione strategica, un "tip" che indirizza ai propri servizi, nel caso citato i vari Google Calendar, Blogger e Picasa.

"Immorale e monopolistico", queste le accuse alla strategia di BigG, in quanto Google ha abituato la platea di fruitori ad una scrematura democratica dei risultati di ricerca. Meccanismo che salterebbe nel caso di suggerimenti. Dice Ross: non compare alcuna segnalazione che metta in evidenza il "conflitto di interessi", e i consigli offerti non rappresentano i servizi che gli utenti della Rete hanno decretato come migliori. Le posizioni di testa non sponsorizzate dovrebbero essere occupate dai servizi web effettivamente più popolari, come interpretati dall'algoritmo PageRank (anche se sono inevitabili i risultati mendaci, guadagnati da coloro che "truffaldinamente" fanno convergere link verso il proprio sito).

Ai concorrenti "generalisti" di Google non resta che allargare le braccia in segno di resa? Yahoo! e Microsoft, insieme a Google ai vertici della classifica del traffico web, raccolgono la sfida, e si preparano alla coopetition. Sono infatti uniti con Google nell'adottare il protocollo Sitemap, capace di favorire il lavoro dei crawler e di garantire risultati più precisi.

Ma altri concorrenti stentano, come il progettone europeo Quaero. Di seguito i particolari.
12 Commenti alla Notizia Google impera, Quaero (si) divide
Ordina
  • Attivando un progetto di motore di ricerca totalmente in GPL si avrebbe la collaborazione mondiale e sarebbe l'unica via per preferirlo all'ottimo google. Un progetto sponsorizzato dall'Europa, in codice proprietario, con guadagni per i soliti noti, e' una pagliacciata. Far nascere un progetto sotto ideali nazionalistici, in un territorio fondato sulla collaborazione fra individui e' un'altra pagliacciata.
    Siamo veramente un vecchio continente.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Attivando un progetto di motore di ricerca
    > totalmente in GPL si avrebbe la collaborazione
    > mondiale e sarebbe l'unica via per preferirlo
    > all'ottimo google. Un progetto sponsorizzato
    > dall'Europa, in codice proprietario, con guadagni
    > per i soliti noti, e' una pagliacciata. Far
    > nascere un progetto sotto ideali nazionalistici,
    > in un territorio fondato sulla collaborazione fra
    > individui e' un'altra
    > pagliacciata.
    > Siamo veramente un vecchio continente.

    d'accordo con te su tutta la linea chiunque tu sia...
  • ma quaero non sarà open?
    cmq non è deve essere per forza GPL per essere open eh, non fissatevi.
    non+autenticato
  • salve volevo far presente che invero cercando yahoo calendar su google (it) non trovo nessun link riguardante google... (come invece viene affermato nell'articolo...)
    provare per credere...

    http://www.google.it/search?hl=it&client=firefox-a...=

    comunque anche il fatto di far parlare di se in bene o in male aiuta google a crescere quindi non capisco il perchè del lamentarsi di alcuni quando si fanno meraviglia di una tale enormità di google
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 gennaio 2007 09.56
    -----------------------------------------------------------
  • Ciao,

    la versione italiana credo che non sia aggiornata,
    cosa di cui non mi stupisco.

    Per avere i tips indicati nell'articolo devi provare la stessa
    ricerca nella pagina ufficiale a cui puoi accedere dal link
    in basso a sinistra presente nella home page (Google.com in
    English).

    Buone ricerche
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ciao,
    >
    > la versione italiana credo che non sia aggiornata,
    > cosa di cui non mi stupisco.
    >
    > Per avere i tips indicati nell'articolo devi
    > provare la
    > stessa
    > ricerca nella pagina ufficiale a cui puoi
    > accedere dal
    > link
    > in basso a sinistra presente nella home page
    > (Google.com
    > in
    > English).
    >
    > Buone ricerche


    bhè, effettivamente non stupisce neanche me... solo che pensavo l'avessero fatto in ogni dominio di loro compentenza... a questo punto mi viene da dire che se l'avessero fatto avrebbero superato microsoft già da tempoSorride c'è da preoccuparsi.....

  • - Scritto da: Art3k

    >
    > bhè, effettivamente non stupisce neanche me...
    > solo che pensavo l'avessero fatto in ogni dominio
    > di loro compentenza... a questo punto mi viene da
    > dire che se l'avessero fatto avrebbero superato
    > microsoft già da tempoSorride c'è da
    > preoccuparsi.....

    no è normale....la versione italiana di Google è stata sempre molto indietro, anche come filtri e algoritmi.....

    riguardo il primato di Microsoft bisogna tener conto che quei dati sommano anche gli accessi al servizio di update, a messenger e a hotmail....

    nel caso di Google invece visto che Gmail è poco utilizzato il 90% di quelli accessi è da imputarsi al motore.....

    anche nel caso di Yahoo pesa molto la popolarità di Yahoo email che di fatto è il maggior motivo per cui gli utenti visitano il dominio yahoo.com
    non+autenticato
  • Io uso google in inglese, ma non mi compare alcun riferimento a google...il primo risultato è yahoo calendar, niente pubblicità.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Io uso google in inglese, ma non mi compare alcun
    > riferimento a google...il primo risultato è yahoo
    > calendar, niente
    > pubblicità.

    anche a me.

    Ho digitato google.com, ho inserito yahoo calendar ed ho premuto invio, il primo risultato e' questo:
    calendar.yahoo.com/

    cos'e' fud o le feste vi hanno un po' rinco?
    non+autenticato
  • A me in sesta posizione appare

    "Google Help Center: How do I migrate events from Yahoo! Calendar ..."

    utilizzando, invero, google in inglese. URL:

    http://www.google.com/search?hl=en&q=yahoo+calenda...

  • - Scritto da: salvio
    > A me in sesta posizione appare
    >
    > "Google Help Center: How do I migrate events from
    > Yahoo! Calendar
    > ..."
    >
    > utilizzando, invero, google in inglese. URL:
    >
    > http://www.google.com/search?hl=en&q=yahoo+calenda

    credo vi siate persi un pezzo. non dovete cercare yahoo calendar ma solo calendar. in questo caso, pur non essendo più popolare yahoo calendar viene prima google calendar
    non+autenticato
  • io ho provato a cercare i backlinks, risultano 7mila per il servizio di google e mille per quello di yahoo.
    non sono i backlink che determinano l'ordine? apparentemente sembra tutto ok.
    non+autenticato