Aspettando iPhone, un clone di iPod

Non è di Apple, ma della cinese Cect, l'ultimo telefonino che clona il look dell'iPod. Ma il dispositivo della Mela è davvero in arrivo, come preannunciano i rumors?

Roma - È un telefono cellulare e il suo aspetto lo rende simile, anzi pressoché identico, all'iPod nano di Apple. Non si tratta però del più volte annunciato iPhone perché la Mela, anche in questo caso, non c'entra nulla: l'apparecchio è prodotto dalla cinese Cect.

Varie fonti in rete (come aMobileME) lo presentano con la sigla identificativa V668, peraltro già utilizzata in passato da Cect per altri modelli. Tra le caratteristiche conosciute di questo nuovo modello che vanta un look da iPod, comunque, si trovano la connettività Quadband (GSM 850/900/1800/1900 MHz), il display TFT QVGA (320x240 pixel) a 262mila colori, le suonerie polifoniche a 64 toni, la fotocamera da 2 megapixel con funzionalità camcorder, il player multimediale (audio MP3, video 3GP/MP4), il supporto alla messaggistica SMS/MMS/e-mail, la batteria da 700 mAh con un'autonomia dichiarata di 160 ore in standby e poco più di 3 ore in conversazione. Non è possibile ad oggi prevederne i mercati di riferimento e i prezzi.

È comunque da rilevare quanto sia cresciuta a dismisura l'attesa intorno al telefonino di Apple (indicato anche come Macphone, Applephone e con altri appellativi): sull'argomento (che sembra ormai aver assunto i contorni di una chimera) sono molti i siti specializzati che quotidianamente danno spazio alle ultime notizie in circolazione e sono nati addirittura specifici blog che riportano e analizzano foto e rumors.
L'occasione propizia per avere novità attendibili potrebbe verificarsi questa settimana, in occasione del Macworld. C'è però da osservare un dato di fatto, evidenziato dall'analista di Bernstein Research Toni Sacconaghi e riportato da
Red Herring: "Apple non ha ancora ottenuto l'approvazione
FCC per un telefono e usualmente la disponibilità di un apparecchio si verifica due mesi dopo tale certificazione (...) È possibile che Apple possa presentare il prodotto, fissandone la disponibilità in una data futura, ma sembra una cosa poco probabile".

Dario Bonacina
26 Commenti alla Notizia Aspettando iPhone, un clone di iPod
Ordina
  • Annunciato ufficialmente l'iPhone di Apple!!!

    http://gizmodo.com/gadgets/macworld2007/three-new-...

    E via alle risse legali sul trademark!
  • - Scritto da: Ekleptical

    > Annunciato ufficialmente l'iPhone di Apple!!!
    >
    > http://gizmodo.com/gadgets/macworld2007/three-new-
    >
    > E via alle risse legali sul trademark!

    Ma per me lo possono chiamare come vogliono, iPhone, ApplePhone, iKaxx...

    Mi sembra decisamente più interessante per quello che fa e per come lo fa.
    FDG
    10910
  • - Scritto da: FDG

    > Mi sembra decisamente più interessante per quello
    > che fa e per come lo
    > fa.

    Peccato non sia UMTS, ma solo GSM/EDGE. Maxximo 200Kb/sec quindi... bizzarro per un cellulare nato per Internet!
    Cmq per me è inutile, avendo 3.
  • - Scritto da: Ekleptical

    > Peccato non sia UMTS, ma solo GSM/EDGE. Maxximo
    > 200Kb/sec quindi... bizzarro per un cellulare
    > nato per Internet!
    > Cmq per me è inutile, avendo 3.

    Il problema non è l'iPhone, ma il fatto che siamo in Italia e wimax lo vedremo quando ai soliti noti converrà vendercelo al prezzo che gli piace di più.
    FDG
    10910
  • - Scritto da: FDG

    > Il problema non è l'iPhone, ma il fatto che siamo
    > in Italia e wimax lo vedremo quando ai soliti
    > noti converrà vendercelo al prezzo che gli piace
    > di
    > più.

    Non mi pare sia Wi-Max. Io negli slider del keynote di Jobs vedo scritto solo Wi-Fi, ergo normale wireless casalingo.
  • - Scritto da: Ekleptical

    > Non mi pare sia Wi-Max. Io negli slider del
    > keynote di Jobs vedo scritto solo Wi-Fi, ergo
    > normale wireless
    > casalingo.

    Non s'è capito, ma forse hai ragione. Comunque il supporto wimax è stato annunciato, questo è certo.

    A parte questo, nel resto del mondo, quello civile, UMTS oramai non è considerato granché perché tanto arriva wimax. Noi invece che siamo in Italia possiamo solo soffrire. E l'iPhone chiaramente non è disegnato tenendo conto delle esigenze specifiche del nostro paese.
    FDG
    10910

  • - Scritto da: Ekleptical
    > - Scritto da: FDG
    >
    > > Mi sembra decisamente più interessante per
    > quello
    > > che fa e per come lo
    > > fa.
    >
    > Peccato non sia UMTS, ma solo GSM/EDGE. Maxximo
    > 200Kb/sec quindi... bizzarro per un cellulare
    > nato per Internet!
    > Cmq per me è inutile, avendo 3.

    Il futuro della telefonia mobile non è l'UMTS.
    Gli americani non se lo cagano manco di striscio. Per loro sarà tutto over IP e Wi-Max / Wi-Fi.
    Tutti i big player del settore stanno lavorando su questo scenario. L'UMTS è ormai morto. Punto.
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Il futuro della telefonia mobile non è l'UMTS.
    > Gli americani non se lo cagano manco di striscio.
    > Per loro sarà tutto over IP e Wi-Max /
    > Wi-Fi.
    > Tutti i big player del settore stanno lavorando
    > su questo scenario. L'UMTS è ormai morto.
    > Punto.

    Forse in USA. In Europa ed Estremo Oriente (dove la telefonia cellulare ha i suoi player maggiori, ed il maggior numero di utenti) sono di altro parere.
    Gli USA non sono attendibili nel campo della fonia mobile: sono sempre stati molto più indietro del resto del mondo. Lo sono ancora. E' uno dei settori tencologici in cui gli Americani non contano praticamente niente... eccetto Motorola (che non ha mai sfondato all'estero) tutti i produttori USA vivono del mercato strettamente nazionale. Insomma, non è certo un mercato di riferimento.
  • - Scritto da: Ekleptical

    > Gli USA non sono attendibili nel campo della
    > fonia mobile: sono sempre stati molto più
    > indietro del resto del mondo. Lo sono ancora.

    Ed essere tecnologicamente "vergini" è un bene per loro perché gli consentirà il passaggio verso le tecnologie IP senza tanti patemi.

    Comunque, per arrivare al fulcro della discussione, secondo te è meglio avere a che fare con IP o con le reti telefoniche tradizionali?

    Nota: hai presente la demo di google maps che è stata fatta sull'iPhone?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 gennaio 2007 20.10
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10910
  • - Scritto da: FDG

    > Ed essere tecnologicamente "vergini" è un bene
    > per loro perché gli consentirà il passaggio verso
    > le tecnologie IP senza tanti
    > patemi.

    Sempre che sia un passaggio adeguato. L'IP non è nato per la fonia.


    > Comunque, per arrivare al fulcro della
    > discussione, secondo te è meglio avere a che fare
    > con IP o con le reti telefoniche
    > tradizionali?

    Io non sono sicuro che il Wi-Max sia fatto per reggere un numero di utenti in movimento così elevato come quello di un carrier telefonico.
    Non ci sono test al riguardo.
    Inoltre la tecnologia Wi-Fi e derivati è sopravvalutata. La copertura è scarsa. Può funzionare nel midwest USA dove non c'è nulla per Km, non in Europa o estremo oriente.
    Zio billy, a me il wireless ha sempre dato problemi: non arriva nemmeno da una stanza all'altra, in 3 case diverse, con 3 router di aziende diverse e computer diversi! Sempre avuto casini! E, colmo dell'ironia, sul Wi-Fi (sicurezza) c'ho fatto la tesi di laurea!

    Gli stessi dubbi si hanno sul Wi-Max quando non c'è campo visivo libero fra sorgente e ricevente... cioè sempre, in Europa!


    > Nota: hai presente la demo di google maps che è
    > stata fatta
    > sull'iPhone?

    No, ho visto solo frames, non video. Cmq, considerando che non è Wi-Max, ma solo Wi-Fi, direi che su di un cell UMTS, per strada, andrebbe cmq molto meglio. HDSPA poi non ne parliamo.
    Immagino la figata di scaricarsi la roba da iTunes via GPRS!

  • - Scritto da: Ekleptical
    > - Scritto da: FDG
    >
    > > Ed essere tecnologicamente "vergini" è un bene
    > > per loro perché gli consentirà il passaggio
    > verso
    > > le tecnologie IP senza tanti
    > > patemi.
    >
    > Sempre che sia un passaggio adeguato. L'IP non è
    > nato per la fonia.

    > Io non sono sicuro che il Wi-Max sia fatto per
    > reggere un numero di utenti in movimento così
    > elevato come quello di un carrier
    > telefonico.

    Tutto vero. Al momento la tecnologia non è ancora pronta per questo. Altrimenti sarebbe già sul mercato.

    Ma è un dato di fatto che ormai tutti i player del settore (a partire da Nokia, Motorola, Sony Ericsson, Cisco e tutti gli altri) stanno lavorando su questo scenario: un indirizzo IP per ogni telefono. Le ragioni sono evidenti: banda per contenuti e servizi a pagamento.

    Quando domani avrai l'Iphone di Apple scaricherai la musica da iTunes direttamente sul dispositivo via internet (wi-fi, magari ancora non in movimento) senza passare dal PC.


    > > Nota: hai presente la demo di google maps che è
    > > stata fatta
    > > sull'iPhone?
    >
    > No, ho visto solo frames, non video. Cmq,
    > considerando che non è Wi-Max, ma solo Wi-Fi,
    > direi che su di un cell UMTS, per strada,
    > andrebbe cmq molto meglio. HDSPA poi non ne
    > parliamo.
    > Immagino la figata di scaricarsi la roba da
    > iTunes via GPRS!

    Infatti userai la connessione wi-fi.
    Già oggi io con un smartphone wi-fi, appena posso passo su internet a faccio parecchie cose. E' solo questione di tempo, ma il futuro è IP.
    non+autenticato
  • Pregasi non far leva sul nome iPhone per invogliare le persone a leggere l'articolo. Trucchetto da tabloid di bassa lega. Il nome iPhone appartiene ormai al telefono voip di Linksys/Cisco. Apple, se produrrà un suo cellulare, lo chiamerà iQualcosa se vorrà ma non di certo iPhone. Difficile metterci una pietra sopra e accettarlo?
    non+autenticato
  • Sei un tantino rude nell'asserire la tua verità.
    Ci sono diversi indizi che fanno comunque pensare al contrario, a partire da www.iphone.org.
    non+autenticato
  • iPhone.org è il dominio registrato da Apple che però ha fallito le trattative per acquistare il brevetto sul nome iPhone già detenuto da Linksys/Cisco. A meno di un accordo multimilionario con Linksys/Cisco non si vede come il nome iPhone possa figurare su un prodotto Apple con le funzioni di telefono. Giocare sul nome iPhone quando già appartenente ad altro prodotto di un'altra ditta è scorretto.
    non+autenticato
  • tana.
    non+autenticato
  • > Trucchetto da tabloid di bassa lega.
    > Difficile metterci una pietra
    > sopra e
    > accettarlo?
    >

    Caspita !
    Non ci dormiro' la notte.

    Ora che i miei 2 poveri neuroni hanno associato iPhone ad Apple come faro' ?
    Cisco ed Apple siete delle cattivone...


    oibò... ma e' cosi' difficile accettare l'uso di termini anche impropri quando sono di piu' immediata comprensione ?

    O hai qualche particolare avversione per Apple che ti rende acido nei suoi confronti ? (o per P.I. ?)


    Giusta segnalazione la tua ma, a meno che abbia frainteso io, il tono e' eccessivamente caustico per apprezzarla come dovrebbe.
    non+autenticato
  • .... non sono io quello chiamato in causa.

    pero' diamine "eccessivamente caustico" mi sembra eccessivamente caustico.

    ih ih ih.

    Stacce, tana.
    non+autenticato
  • Ancora con sto link! Lo hai gia messo da un'altra parte..
    Le cose sono 2: o prendi i soldi da Jobs, oppure dal sito Gizmondo!
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • ma iphone non si legge nelle slide pero'.
    ma solo nelle descrizioni.
    non+autenticato
  • e questi?

    http://www.apple.com/iphone/

    e

    http://www.apple.com/

    Manco bastano???????????????????

    TANAAAAAAAAAAA !!!!!!!!A bocca aperta

    non+autenticato