La PEC non è più un fantasma?

Per la prima volta giunge alla redazione di Punto Informatico una mail confezionata con i nuovi sistemi di certificazione

Roma - Ogni giorno arrivano alla redazione di Punto Informatico vagonate di email chirurgicamente estratte da montagne di spam ma fino ad oggi, nonostante a PI giungano messaggi da enti pubblici e privati di ogni genere e da molti utenti, una pec non s'era ancora vista.

Ieri invece un messaggio di posta elettronica certificato (PEC) si è presentato in mailbox, con i suoi allegati: da una parte il messaggio vero e proprio e dall'altra il file xml che contiene i dati certificati della spedizione. Una spedizione, per questa pec, non casuale. Lo spiega la lettera:

In riferimento al vostro articolo: Domini.it sotto sforzo? La protesta desidero informarvi che basterebbe attivare un sistema di invio attraverso la posta elettronica certificata come previsto dal DPR 11 Febbraio 2005 che disciplina l'utilizzo della PEC.
Ok, era una pec motivata dal contesto. Ed è giusto parlarne, sia per dare un buon consiglio a chi si occupa di domini, sia per poter iniziare a fare il punto sulla reale diffusione della PEC. A breve su queste pagine lo scenario della PEC in Italia. (grazie Thomas!)
31 Commenti alla Notizia La PEC non è più un fantasma?
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)