Noi chiudiamo per colpa di Napster

Uno dei principali rivenditori canadesi di musica sta finendo in bancarotta e accusa Napster e più in generale il file-sharing di essere la causa della propria rovina

Toronto (Canada) - "Il fattore chiave per il calo nelle vendite di musica è stata la crescente popolarità di alternative per lo scambio musicale gratuito, come Napster, il cui uso è salito enormemente nel corso dell'ultimo anno". Ad affermare che Napster costringe i venditori di musica a chiudere non è un piccolo negozietto ma uno dei maggiori retailer canadesi, CdPlus.com, che vende musica anche online.

CDPlus ha guai finanziari ormai da diversi trimestri ma è la prima volta che esplicita con tanta forza quello che ritiene sia l'effetto del file-sharing sui mercati tradizionali della musica.

Il calo delle vendite CDPlus lo attribuisce anche al fatto che sono poche le nuove release giunte nel corso dell'ultimo anno, ad una trasformazione del mercato musicale e all'aumentata competizione proveniente da altri importanti retailer. Nei documenti che CDPlus sta presentando al tribunale per l'assunzione del regime di bancarotta, il retailer cita come causa di problemi anche la pirateria "tradizionale" che a suo parere sarebbe aumentata esponenzialmente. Ma, prima azienda del settore a farlo con questi toni, attribuisce a Napster un ruolo chiave nei propri guai.
TAG: mercato
24 Commenti alla Notizia Noi chiudiamo per colpa di Napster
Ordina
  • Forse sono io che sono un po' stupido !!! SCUSATE...

    Un CD costa dalle 35.000 alle 40.000, una musicassetta 25.000, per cui c' è una differenza di circa 10/15.000: ma da che cos' è giustificata ?!?

    Dovrebbe attribuirsi ESCLUSIVAMENTE alla differenza di realizzazione del supporto:

    Ognuno di noi per farsi un CD in casa spende 3.000, e questo è il costo per fare un' unica copia con metodologia "artigianale"; a livello industriale questa cifra (secondo me) si ridurebbe di circa 10 (dieci) volte: sia per l' elevato volume di pezzi prodotti, ma sopratutto per la metodologia, poichè con un masterizzatore registriamo un modo SEQUENZIALE (dobbiamo far passare il laser su tutta la superficie da registrare), mentre a livello industriale stampano (un colpo=un CD, ogni 30 secondi circa) la superfice.
    Per semplicità consideriamo 1.000, per cui la rstanti 9/14.000 COME SI GIUSTIFICANO ?!?
    A mio avviso sono un furto bello e buono, e non mi si vengano a dare stupidissime scuse (come la legge della DOMANDA/OFFERTA: quando i CD erano appena stati introdotti sul mercato costavano tantissimo, perchè pochi li compravano, ora che tutti compriamo quasi solo CD costano sempre un' esagerazione !!!).

    Se si indicesse un conocorso, aperto alle sole CASE DISCOGRAFICHE, che mette in premio 100.000.000.000 (CENTO MILIARDI) a chi riesce a risolvere questo quesito, nessuno risponderebbe...
    non+autenticato
  • ma nn pensi ke oltre ai costi di produzione le case discografike abbiano altre spese?
    es stupido: ki lo paga il cantante?
    ma ci sono tantissime spese ke nemmeno t'immagini, tra qui Siae, diritti qua e là, spese burocratike, materiali per la registrazione, i macchinari per la produzione.
    Certo 40 mila è esagerato... i prezzi sarebbero giusti intorno alle 15-20 mila.
    Cmq io nn ho mai comprato un cd, ne mai ne comprero (nn ho mai copiato cd, è ho tutte le canzoni ke voglio anche senza usare napster)
    Ciriciao a tuttiOcchiolino
    non+autenticato
  • " il vero ladro non è chi rapina una banca, ma chi la fonda"

    come aveva ragione...
    se scaricare mp3 da Napster è un furto ed io sono un ladro....beh, allora ho le carte in regola per fare il dirigente di una major discografica...
    che bello
    non+autenticato
  • Gnutella, Freenet, Napigator... qualsiasi cosa pur di prendere a calci nel sedere questi buffoni.
    non+autenticato
  • State al passo cari miei Canadesi!!!
    ....poi sarei curioso di sapere come fanno a dare la colpa a Napster! ... visto che poi mi risulta che le vendite dei cd sono aumentate ancora!!!
    ...ora mai è una moda incolpare Napster!!!
    non+autenticato
  • Se i cd costassero non più di 25.000, se nei negozi di dischi si trovassero dischi di ogni genere, se le vendite on-line fossero più sviluppate,se si trovassero dischi veramente buoni invece delle solite fesserie per adolescenti rimbambiti, se le case discografiche chiedessero scusa per essere così ridicolmente ottuse ed arroganti, se se se.... sarei più che felice di ricominciare a comprare dischi e la smetterei di stare a rompermi le scatole davanti a Napster aspettando il download di un qualsiasi brano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Amedeo
    > Se i cd costassero non più di 25.000,

    25.000?!?!?!
    Stai scherzando spero!!!
    Ho scaricato un album intero in 4 minuti! Sinceramente preferisco darle alla mia flat!
    Con tutto quello che mi hanno rubato le case discografiche, i negozi ecc... Permetti che per un po' rubo anch'io?
    non+autenticato
  • Sono daccordo con te !
    A proposito, dove abiti e a che ora esci di casa il mattino ? Sai mi serve un TV nuovo e .....
    Riflettiamo .....

    - Scritto da: Io
    > - Scritto da: Amedeo
    > > Se i cd costassero non più di 25.000,
    >
    > 25.000?!?!?!
    > Stai scherzando spero!!!
    > Ho scaricato un album intero in 4 minuti!
    > Sinceramente preferisco darle alla mia flat!
    > Con tutto quello che mi hanno rubato le case
    > discografiche, i negozi ecc... Permetti che
    > per un po' rubo anch'io?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Paolo
    > Sono daccordo con te !
    > A proposito, dove abiti e a che ora esci di
    > casa il mattino ? Sai mi serve un TV nuovo e

    gia ma se gli togli la TV (che gli farebbe solo del bene ) lui non l'ha piu ....se faccio un copia digitale "l'originale" resta dov'e....
    non+autenticato
  • > A proposito, dove abiti e a che ora esci di
    > casa il mattino ? Sai mi serve un TV nuovo e
    > .....
    > Riflettiamo .....
    su cosa?
    sul fatto che un cd di laura pausini possa costare 40000 lire? sul fatto che le case discografiche hanno fatto causa a napster non perche' faceva perdere loro soldi ma perche' volevano entrare nella distribuzione di musica online? sul fatto che il diritto di autore cosi' come e' strutturato oggi e' una scemenza bella e buona?
    cosa? che vuoi dire? di che ci vuoi convincere con un'affermazione tanto meditabonda (riflettiamo..)?

    ora tu dovresti pagare a tim berners lee ("inventore" del www) le royalties perche' stai scrivendo con un sistema che ha inventato lui.. ma nessuno te le chiedera'.. anzi forse no.. la British Telecom sostiene di detenere il brevetto dell' hyperlink.... spero tanto che ti faccia causa per le migliaia di clic che hai fatto sul tuo computer....

    e' incredibile.. fanno gli ovvi, quelli che con un "riflettiamo..." risolvono i problemi del mondo, e non sanno neanche quello di cui stanno parlando....
    di migliaia di miliardi di interessi.. delle moderne "recinzioni" (studiate la storia!!!) che questi bastardi vogliono mettere in internet...
    una cosa che non hanno creato "loro".. che non hanno fatto crescere "loro".. che non hanno fatto esplodere "loro"... poi arrivano loro.. e invitano milioni di "barbari" che pero' riflettono... e "loro" vogliono le recinzioni.... e i barbari anche... e chi ha creato fatto crescere e curato va distrutto, eliminato, tolto di mezzo, ridotto al silenzio....

    SCRIVI se hai riflettuto...
    non invitarci a fare qualcosa che devi ancora cominciare a fare...
    noi abbiamo altro da fare: difendere internet da "loro" e dai "barbari"!

    non riflettete.. combattete!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)