Inutile aspettarsi qualcosa da Telecom

Telecom Ŕ e resta una monopolista che ci obbliga a sottostare senza poter far nulla ai suoi metodi di lavoro, metodi che farebbero fallire qualsiasi altra azienda

Web (internet) - Leggo con rammarico che la Telecom in tutte le sue forme non cessa mai di fare la parte di ex (si fa per dire) monopolista e di azienda statale, se non nella forma, nella conduzione.

Io ho il dispiacere di avere a che fare con Interbusiness che mi ha fatto patire un calvario iniziato a dicembre per un semplice cambio di mantainer di dominio, cosa che attualmente Ŕ ancora in corso... Non vi dico le telefonate che ho dovuto effettuare, alla ricerca di quello o di quell'altro personaggio, al fine di sapere che fine aveva fatto la mia richiesta... I "geni" della rete si sono limitati a spedire un'email, peraltro ad un indirizzo errato.

Ora mi chiedo, perchŔ ci tocca sottostare a questo?
La risposta la provo a dare io: perchŔ Telecom Ŕ e resta una monopolista che, avendo profonde radici in ogni tipo di sistema di telecomunicazione, ci obbliga a sottostare senza poter far nulla ai suoi metodi di lavoro (metodi che farebbero fallire in breve qualsiasi azienda privata "normale").

Telecom Ŕ quell'azienda che ucciderÓ ADSL sul nascere, che blocca la libera concorrenza sulla telefonia, che inizia progetti come Socrate e Fido, costati miliardi ai contribuenti, per poi metterli nel dimenticatoio... Insomma: Telecom fa dell'Italia il fanalino di coda per quello che riguarda le tecnologie legate alle telecomunicazioni...

Un'ultima domanda: perchŔ non smembrare Telecom? PerchŔ non sequestrare l'ultimo miglio di cavo, il progetto Socrate e Fido e darli ad una societÓ di gestione senza scopo di lucro, che lo affitti alle societÓ di telecomunicazioni? Questa potrebbe, a parer mio, essere una soluzione a questo deleterio strapotere.

Wasgood