Londra: non toccate le cabine telefoniche

Oftel smentisce British Telecom: le cabine le usano tutti, anche quelli che hanno il cellulare. E servono tantissimo a chi si trova in affitto temporaneo o non dispone di linee fisse a casa

Londra - Le cabine telefoniche pubbliche sono una risorsa per il paese e vengono utilizzate da ampi strati della popolazione e, dunque, la loro sopravvivenza deve essere garantita: così si è espressa Oftel, l'autorità di regolamentazione del settore TLC in Gran Bretagna, sul futuro delle cabine telefoniche.

Il parere formulato dall'Autorità arriva dopo che, di recente, British Telecom aveva annunciato un piano per ridurre ulteriormente il numero delle cabine, sostenendo che le entrate sono in picchiata e l'uso del cellulare le rende sempre più inutili. In particolare, BT aveva annunciato che non avrebbe più prodotto e installato nuove cabine e avrebbe "razionalizzato" quelle esistenti.

Oftel, che sostiene di aver espresso un parere senza tenere conto delle scelte di BT, ha spiegato che le cabine devono continuare ad essere disponibili. Ricerche condotte dall'organismo di sorveglianza, infatti, sembrerebbero indicare che per molti cittadini inglesi le cabine sono ancora essenziali. Il 12 per cento della popolazione adulta, ha rilevato Oftel, utilizza le cabine.
Inoltre Oftel ha sottolineato che le persone che non dispongono di una linea fissa a casa propria, coloro che vivono in affitti temporanei o provvisori, come molti studenti, sono gli utenti che più spesso ricorrono alle cabine che, dunque, non avrebbero perso assolutamente il proprio "peso" nella vita di tutti i giorni.
3 Commenti alla Notizia Londra: non toccate le cabine telefoniche
Ordina