Wind leva il canone e lancia la superflat

L'azienda dell'Arancia entra nel dettaglio dell'offerta che consentirà agli utenti di lasciare Telecom Italia, di non pagare più il canone e di chiamare con tariffe flat comprensive anche di Internet. La fine del monopolio

Wind leva il canone e lancia la superflatRoma - Atteso, ma non per questo meno clamoroso, l'annuncio che ieri l'amministratore delegato di Wind, Tommaso Pompei, ha espresso in una conferenza stampa: Wind lancia l'Ultimo miglio che prevede annullamento del canone telefonico e superflat per voce e dati.

Con l'accordo firmato ieri da Wind con Telecom Italia, ha spiegato Pompei, tutti gli utenti telefonici potranno lasciare l'ex monopolista e darsi alle Arance.

Ma ci vorrà tempo, perché fino a maggio potranno farlo solo gli utenti di Roma e Milano e poi, progressivamente, tutti gli altri. Entro la fine dell'anno si prevede, ha detto Pompei, che i servizi alternativi a Telecom forniti da Wind potranno raggiungere il 50 per cento dei distretti telefonici italiani.

La svolta è epocale, anche se la maggioranza degli utenti che intendono lasciare Telecom Italia dovranno comunque attendere che la propria centralina sia abilitata a fare il "trasferimento". Cioè a trasferire la connessione dal domicilio alla rete telefonica dalle apparecchiature Telecom a quelle di Wind o degli altri gestori concorrenti, che in queste settimane si preparano a lanciare offerte analoghe a quelle di Wind.
Già da oggi, comunque, Wind inizia a collegare i primi clienti, che da domani non dovranno più pagare il canone di Telecom Italia scegliendo una delle offerte approntate dall'azienda delle Arance per "attirare" il maggior numero possibile di utenti fissi. Utenti che, passando a Wind, non devono cambiare il numero di telefono.

"Da oggi - ha spiegato Pompei - i cittadini e le famiglie di Roma e Milano potranno contattare il servizio clienti Wind al 158 e al 159 e le aziende al 1928, e prenotare il loro abbonamento alla "rete arancione", che verrà allacciato gradualmente nei prossimi mesi, compatibilmente alla disponibilità di collegamento alle centrali Telecom che il gestore ex-monopolista fornirà a Wind".

Sul piano "tecnico", gli utenti potranno disdire il contratto con Telecom Italia subito prima di accedere ai servizi Wind.
TAG: italia
128 Commenti alla Notizia Wind leva il canone e lancia la superflat
Ordina
  • Vi ricordo che qualsiasi società di servizi in un mercato libero deve farsi carico della manutenzione delle proprie infrastrutture . Non come succede con telecom che lucra sui suoi abbonati facendole pagare col canone la manutenzione delle reti telefoniche che gli permette di guadagnare migliaia di miliardi alle nostre spalle, tra l'altro reti telefoniche costruite coi soldi nostri visto che fino a quando si chiamava SIP era azienda di stato e si faceva finanziare dette reti coi soldi del bilancio statale (leggasi nostre tasse).
    Svegliatevi!!!
    non+autenticato
  • Wind torglie il canone!!!
    Sì, dalle nostre tasche, per metterlo nelle sue.

    Non pagherete più il canone a Telecom!!!
    Ma lo pagherete a Wind, che lo girerà a Telecom.

    I dirigenti - si fa per dire - di queste compagnie telefoniche sono davvero convinti che tutti o quasi gli italiani siano nati la notte della "sgrullata"?
    Signori "sdirigenti" di Telecom, Wind, Infostrada e compagnie a venire, ma come fate a parlarci di un canone fisso, a che serve, diteci almeno tre validi motivi perché dobbiamo pagarlo, spiegateci infine perché non possiamo pagare solo quello che consumiamo.
    Come mai a voi della telefonia è necessario pagare un fisso - leggi "rapina" - mentre le compagnie del gas, dell'elettricità, petrolifere ecc. non ci obbligano mica a pagare una quota fissa per i loro servizi!
    È vero che per il gas e l'elettricità si paga una parte fissa, ma questa comprende il nolo del contatore e l'eventuale sostituzione in caso di guasto, voi ci passate per caso il telefono e lo sostituite gratuitamente se si rompe?
    Se avete dei costi di manutenzione, gravateli sul costo/minuto della telefonata, aumentando la tariffa di quel tanto che serve per ammortizzare le spese.
    Invece no! È meglio avere un'entrata fissa su cui contare, vero?!!!
    Vogliamo la possibilità di scegliere come spendere i nostri soldi, non l'imposizione a farlo.
    È proprio vero, l'Italia è una Repubblica.

    Pasquino
    non+autenticato
  • Secondo un mio giudizio a caldo,l'operazione effettuata da Wind potrebbe andare anche bene fino
    ad un certo punto perchè inizia la fine di un monopolio ma, analizzando le due "offerte"
    non credo che le famiglie medie italiane troveranno dei vantaggi    nella spesa telefonica. Sia Linea Wind che Superflat sono troppo care e non sono comprensive di tutto. Le telefonate verso i cellulari vengono sempre fatte pagare come la connessione a Internet.
    Speriamo che in un prossimo futuro, se si vuole eliminare questo benedetto canone, tali tariffe siano più a portata di tutti.
    Grazie per l'ospitalità
    non+autenticato
  • Nessuno da niente per niente e dalle mie parti si dice(scopa nuova fa rumore), Telecom è colpevole di far pagare il canone, la gente dimentica che il canone si paga su tutte le utenze domestiche gravato inoltre dal balzello dell'IVA che incombe su tutto,non dimentichiamo inoltre che dietro al servizio telefonico offerto ci sono investimenti ingenti per il mantenimento dell'efficienza delle reti e l'ammodernamento delle centrali, che putacaso oggi servono proprio anche alle società concorrenti per offrire il proprio prodotto(competitivo),comunque sia, ci credo poco che il canone scompaia tuttalpiù sarà mascherato da qualche offerta flat che poi flat non è.Che dire poi di qualcuno che consuma oggi molto meno ogni due mesi delle 105.000 lire richieste mensilmente e può anche avvalersi della formula basso traffico di Telecom.Quello che oggi si evidenzia, è lo stato di confusione che regna e la continua violenza cui è sottoposta la gente dalle centinaia di proposte pubblicitarie scodellate tutte il santo giorno dai midia; chi vigila su questo?Che Dio ci aiuti!
    non+autenticato
  • Telecom ci ha "spennati" per benino in questo ultimo secolo....
    A me viene un dubbio...
    E se wind, dopo aver raccolto migliaia di utenti, decide di "aumentare la dose" oppure di "far pagare un canone"???
    E' giù successo con WIND, quando qualche mese fa, non ha più concesso la tariffa WIND NO STOP, ai possessori di LINEA ISDN, consigliandoli tra l'altro di continuare a navigare con loro, alla modica cifra di circa due milioni e mezzo al mese (questa la cifra che risultava per 24h di connessione) contro le 60.000 pagate con la flat...
    Meditate gente...
    Questi comunque ci devono fregare prima o poi...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | Successiva
(pagina 1/13 - 65 discussioni)