Eclipse entra nel Java Community Process

La fondazione guidata da IBM è entrata a far parte del processo formale con cui viene sviluppata la piattaforma Java. Un atto che sembra mettere da parte anni di incomprensione

Ottawa (USA) - Eclipse Foundation, l'organizzazione non profit che sviluppa l'omonima piattaforma open source, ha fatto il proprio ingresso nel Java Community Process (JCP), l'entità attraverso cui le società interessate (ad oggi oltre 700) possono partecipare alla definizione delle future versioni della piattaforma Java.

"Sembra che cani e gatti possano vivere assieme, dopo tutto", è stato l'ironico commento con cui il celebre magazine online Linux-Watch.com ha accolto l'annuncio. In effetti i due gruppi non sono mai andati d'amore e d'accordo, e questo nonostante Java rivesta un ruolo importante all'interno del progetto Eclipse: quest'ultimo comprende un IDE Java open source che consente di scrivere programmi su/per svariate piattaforme.

La visione di un IDE Java universale è per altro condivisa anche da Sun, che spera in questo modo di rendere la propria tecnologia più appetibile e competitiva rispetto a Microsoft.NET. Il problema è che fino ad oggi i percorsi compiuti da Sun e IBM per raggiungere questa meta non si sono incrociati: la prima, infatti, promuove la tecnologia NetBeans, mentre IBM promuove Eclipse (di cui è anche iniziatrice).
Ciascuna delle parti ha sempre sostenuto con convinzione la superiorità della propria tecnologia, e questo ha portato i due gruppi a combattersi per anni: nel 2002 Sun è persino arrivata ad accusare Eclipse di voler fare il forking di Java.

Oggi le due entità sembrano aver finalmente compreso che farsi la guerra a vicenda è solo controproducente. Va detto che questo avvicinamento è stato in parte favorito anche dal recente rilascio di Java sotto la licenza GPL, un evento che ha allentato il controllo di Sun sulla propria tecnologia e che ha influenzato anche il funzionamento di JCP.

Eclipse Foundation è entrata a far parte anche di Object Management Group e OSGi Alliance, due organizzazioni che sviluppano e promuovono standard aperti.
6 Commenti alla Notizia Eclipse entra nel Java Community Process
Ordina
  • Spero che integrino Matisse di NetBeans all'interno di Eclipse.
    Matisse sarebbe proprio il componente che farebbe fare ad Eclipse il salto di qualita' necessario per competere con i RAD visuali di .NET
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Spero che integrino Matisse di NetBeans
    > all'interno di
    > Eclipse.
    > Matisse sarebbe proprio il componente che farebbe
    > fare ad Eclipse il salto di qualita' necessario
    > per competere con i RAD visuali di
    > .NET

    E cosa fa Matisse?
    Comunque secondo me il vero problema di Java è la sua complessità. Microsoft con il .NET Framework è riuscita a mascherarla molto bene. E infatti sempre più sviluppatori si spostano. Speriamo che Java 5 rimetta in moto il tutto.
    non+autenticato
  • Il problema più che in java (che comunque ha alcuni difetti, tipo che mancano gli unsigned) è nella jre.. sia la gestione della memoria (provate ad avere più di 5 app java caricate nello stesso momento) sia la performance delle librerie allegate. C# non è niente di eccezzionale ma almeno funziona decentemente. In entrambi i casi secondo me un C++(0x) con garbage collector sarebbe molto (ma molto) migliore.
    non+autenticato
  • Un "c++" con garbage collector all' occorrenza si chiama Delphi.
    La questione performance è strettamente collegata all' ambiente di utilizzo: su applicazioni desktop java paga molto sulle piattaforme microsoft; di contro lo stesso .Net è molto più lento di applicazioni native come Delphi o accoppiata VB + C++ tradizionale; mentre su applicazioni enterprise java offre molti vantaggi rispetto ad altri linguaggi.
    Chiaramente non esiste il linguaggio migliore, ma il linguaggio che risolve nel modo migliore un problema.

    MS non nasconde più di java la complessità, semplicemente VS tramite wizard e/o tools nasconde la creazione/complessità del linguaggio, ma le API del linguaggio hanno la stessa "complessità" (in ogni caso offrono potenzialità maggiori con meno codice) di quelle di java.

    ps
    java 5 si utilizza già da un sacco di tempo..certo ad esempio Websphere da poco la supporta, così come altri AS; forsi intendevi la nuova java 6Occhiolino
    non+autenticato
  • C'e' un errore nel primo paragrafo dell'articolo invece di "Community Process (JSP)" dovrebbe essere "Community Process (JCP)".

    N.B. JSP sono le Java Server Pages
    non+autenticato
  • Sistemato, thx! Occhiolino

    - Scritto da:
    > C'e' un errore nel primo paragrafo dell'articolo
    > invece di "Community Process (JSP)" dovrebbe
    > essere "Community Process
    > (JCP)".
    >
    > N.B. JSP sono le Java Server Pages