Musica e cellulari, le major puntano sulla Cina

Nel paese della Grande Muraglia il telefonino potrebbe presto far dimenticare CD e altri supporti discografici

New York - Se la telefonia mobile punta sui mercati emergenti, le major discografiche non possono che guardare nella stessa direzione. Quindi non suscita stupore che Sony BMG Music Entertainment e Warner Music Group abbiano annunciato ieri di aver investito in una società cinese che sviluppa soluzioni per il download di brani musicali.

Il mercato cinese presenta numeri interessanti per questo tipo di business, con una base di partenza (in continua crescita) costituita attualmente da circa 460 milioni di utenti di telefonia mobile.

Su questo presupposto, le due aziende hanno deciso di investire in Access China Media Solutions, cui partecipano l'americana Melodeo Inc. e la giapponese Access Co. Ltd.. Le due aziende hanno espresso la convinzione che la telefonia mobile rappresenti l'evoluzione del mercato musicale in Cina, "infestato" dalla pirateria.
D.B.