Skype vince contro i produttori di Morpheus

Sostenevano che avevano rubato la loro tecnologia VoIP e avevano chiesto 4 miliardi di dollari di danni, con in più il divieto per eBay di vendere servizi Skype. Il giudice, però, dà ragione al gigante del VoIP

Roma - Skype ha trionfato in una insidiosa causa di brevetto che era stata intentata lo scorso maggio da StreamCast Networks, azienda resa celebre negli anni scorsi per la popolarità acquisita dal proprio client P2P Morpheus.

Streamcast sosteneva che i creatori di Skype, gigante del VoIP oggi controllato da eBay, avevano utilizzato le proprie tecnologie brevettate peer-to-peer per realizzare il proprio software.

Le accuse derivavano dal presunto coinvolgimento dei due fondatori di Skype nella produzione delle tecnologie di peering utilizzate da Kazaa, altra celeberrima piattaforma peer-to-peer, sulle quali StreamCast rivendica la proprietà. L'azienda aveva quindi chiesto 4,1 miliardi di dollari di danni nella propria denuncia, con in più il divieto per eBay di promuovere o vendere i servizi Skype.
Secondo il giudice, però, StreamCast non è riuscita a provare quanto rivendicato. Il magistrato ha quindi ordinato l'archiviazione del caso.
8 Commenti alla Notizia Skype vince contro i produttori di Morpheus
Ordina