L'operatore del 12.54 costa di più

Dal 31 gennaio aumenta la tariffa per le chiamate al servizio con l'ausilio dell'operatore. Nessun cambiamento, invece, per la consultazione in modalità automatica

Roma - Cambiano i prezzi del 12.54, il servizio informazioni elenco abbonati di Telecom Italia erede del caro vecchio 12.

Dal 31 gennaio 2007 sale infatti il prezzo delle chiamate al 12.54 con operatore da telefono fisso Telecom Italia: la chiamata costerà 1,44 euro al minuto più 36 centesimi di euro alla risposta (IVA inclusa). Rimane invece invariato il prezzo del servizio di consultazione elenco in modalità automatica, che è di 75 centesimi di euro (IVA inclusa), addebitato solo nel caso di effettiva erogazione dell'informazione richiesta.

La nota dell'incumbent parla delle chiamate generate solamente dal telefono fisso degli abbonati Telecom Italia e non di quelle effettuate da altre reti (fisse e mobili), ma non è escluso che il rincaro possa essere generalizzato.
I prezzi in vigore oggi (e validi fino al 30 gennaio), per la chiamata "con operatore" sono di un euro al minuto più 30 centesimi di scatto alla risposta e valgono sia per gli abbonati Telecom Italia che per quelli delle reti mobili TIM, Vodafone e Wind. Con la differenza che per i cellulari TIM l'addebito avviene ogni 60 secondi, mentre per Vodafone e Wind l'addebito è al secondo per i cellulari. Per gli abbonati TRE la tariffa è pari a 2,76 Euro al minuto (pari a 4,6 centesimi di Euro al secondo).

I prezzi attualmente applicati ai clienti Telecom sono validi anche per gli abbonati di Atlanet, Eutelia, Fastweb, Flynet, Phonica, STT, Tiscali, TWT, Wind-Infostrada. Il rincaro riguarderà anche loro: l'incumbent ha comunicato la variazione delle condizioni anche per l'offerta wholesale.

Dario Bonacina