Italia, presto divieto di cellulari nelle scuole?

Anche l'Osservatorio sui diritti dei minori chiede che i telefonini siano vietati. Proposti rilevatori ad hoc all'ingresso degli istituti. La magistratura indaga sull'ultimo episodio di sesso in classe ripreso col cellulare

Roma - Non ci devono essere mezze misure: visto l'uso che ne fanno e visto che l'uso incoraggia il verificarsi di certi episodi allora il telefonino a scuola deve essere messo al bando. Così si esprime l'Osservatorio sui diritti dei minori che, facendo eco a quanto già proposto dai Verdi nei giorni scorsi, chiede tolleranza zero.

In una nota, l'Osservatorio sostiene che "i costanti reati perpetrati a scuola, ripresi con i videofonini e successivamente divulgati online o per via cellulare stessa abbisognano di una risposta inderogabile, perché come fenomeno rientrano più nella casistica criminale che deviata".

Secondo Antonio Napoli, legale dell'Osservatorio, è necessario adottare un sistema di controllo all'ingresso delle scuole, "cioè un rilevatore di apparecchi elettronici (...) presidiati da docenti e da personale ATA, cioè assistenti tecnici amministrativi. Ogni apparecchio rilevato verrà confiscato e consegnato alle agenzie per le vendite giudiziarie". Nessuna restituzione, dunque, per chi non obbedisse al divieto.
Nella visione dell'Osservatorio non solo gli studenti dovrebbero fare a meno del telefonino. "Il divieto - continua Napoli - dovrà estendersi a tutto il personale scolastico, docente e non docente, il quale, alla stregua degli studenti, potrà depositare gli apparecchi di telefonia cellulare in apposite cassettiere, debitamente predisposte e fissate agli ingressi dei plessi, prima dei controlli". E chi ritiene che i cellulari siano indispensabili per chiamate di emergenza, l'Osservatorio risponde che "gli istituti scolastici sono provvisti di linee telefoniche fisse alle quali si può fare riferimento, come quando i telefonini non esistevano ancora".

Le prese di posizione contro l'uso del telefonino a scuola si moltiplicano in queste ore anche per il fortissimo rilievo mediatico che ha avuto un singolare episodio avvenuto nei giorni scorsi in un istituto di San Benedetto del Tronto, dove durante un'assemblea di classe due studenti si sono intrattenuti in un rapporto orale mentre molti compagni riprendevano la scena con i propri telefonini. Da lì il filmato è stato diffuso ad altri alunni via MMS e pubblicato su Internet.

Un episodio che è al centro di indagini serrate da parte della magistratura e sta sollevando molto rumore nell'ambiente scolastico. Il Pubblico Ministero di Ancona Ugo Pastore ha già avviato i colloqui sia con gli alunni della scuola, compresi i due "attori", e con la preside Marcella Angelici. Stando alle notizie di agenzia uno dei due protagonisti dell'episodio avrebbe minimizzato l'accaduto spiegando che "me l'hanno chiesto ed io l'ho fatto". Sono sette i telefonini sequestrati agli alunni e qualcuno ipotizza che chi ha diffuso il video potrebbe essere inquisito per detenzione e diffusione di contenuti pedopornografici.

La stessa Angelici ha già indetto per domani un consiglio di classe durante il quale potrebbero essere stabilite le sanzioni per gli alunni protagonisti dell'esibizione, già bacchettati dalla direzione subito dopo il fatto. A suo dire peraltro non si può parlare di sesso orale ma di "masturbazione simulata" che non si sarebbe poi svolta sulla cattedra di quella classe, come riportato in questi giorni da alcuni media.

A latere dell'inchiesta e in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario, Pastore ha spiegato che i dirigenti e docenti sono tenuti a denunciare eventuali atti sessuali compiuti all'interno degli istituti nonché video di questo tipo che gli alunni scambino l'uno con l'altro.
188 Commenti alla Notizia Italia, presto divieto di cellulari nelle scuole?
Ordina
  • i cellulari nelle scuole non li hanno mai voluti...eppure tutti li usavano lo stesso. Sperano forse che cambi qualcosa?
    non+autenticato
  • Evvai!!! Finalmente qualcuno c'è arrivato! Erano settimane che pensavo che di questo passo sarebbe arrivato un genio e avrebbe risolto tutto in questo modo^^ Complimenti!

    Sono uno studente e il cellulare lo uso a scuola per controllare l'ora, mandare messaggi e se necessario fare qualche chiamata. Secondo me questa soluzione è una stronzata gigantesca! Per prima cosa non vedo perché se uno strumento viene usato in modo non corretto da qualche persona tutti debbano pagare. Nella mia scuola molte persone usano i computer per visualizzare "strani" siti e con persone parlo di studenti ma anche di professori e tecnici...perché si tende sempre a guardare gli studenti quando invece bisognerebbe avere una vista più larga! in questo caso bisognerebbe vietare l'uso di internet perché qualcuno lo usa in un altro modo?!? Ma perfavore...mi è piaciuta una frase dell'articolo "gli istituti scolastici sono provvisti di linee telefoniche fisse alle quali si può fare riferimento, come quando i telefonini non esistevano ancora" be mi sembra corretto il mondo va avanti mentre noi invece pensiamo a come ritornare indietro! Leggendo certi commenti mi sono imbattuto in una professoressa la quale era d'accordo con questa soluzione. Sinceramente anche a me darebbe fastidio parlare ad un gruppo di persone che piuttosto di seguirmi gioca con il cellulare, manda messaggi ecc...però bisogna andare un pò nei dettagli. Da studente posso dire che se una persona è interessata alla lezione non credo che guarderà molto il cellulare ma se a questa persona non può assolutamente interessare la lezione credo che se anche non ci fosse il cellulare troverebbe un altro "mezzo" per fare passare il tempo!
    Per concludere...tralasciando il fatto che ci sono cose più importanti che fermare un paese per queste cose, non che siano poco importanti ma credo che ci sia con una priorità maggiore...Non capisco come ci possano ancora essere persone che invece di farci andare avanti ci vogliono fare tornare indietro...Ogni giorno ci sarà sempre qualcosa di nuovo, siamo una società in continua evoluzione, ma come è ovvio ci saranno sempre diversi utilizzi chi in bene e chi in male...ma se tutte le volte dobbiamo fermarci per chi la usa male...bé non andremo mai avanti!

  • - Scritto da: Stuk
    > Evvai!!! Finalmente qualcuno c'è arrivato! Erano
    > settimane che pensavo che di questo passo sarebbe
    > arrivato un genio e avrebbe risolto tutto in
    > questo modo^^ Complimenti!
    >
    >
    > Sono uno studente e il cellulare lo uso a scuola
    > per controllare l'ora, mandare messaggi e se
    > necessario fare qualche chiamata. Secondo me
    > questa soluzione è una stronzata gigantesca! Per
    > prima cosa non vedo perché se uno strumento viene
    > usato in modo non corretto da qualche persona
    > tutti debbano pagare. Nella mia scuola molte
    > persone usano i computer per visualizzare
    > "strani" siti e con persone parlo di studenti ma
    > anche di professori e tecnici...perché si tende
    > sempre a guardare gli studenti quando invece
    > bisognerebbe avere una vista più larga! in questo
    > caso bisognerebbe vietare l'uso di internet
    > perché qualcuno lo usa in un altro modo?!? Ma
    > perfavore...mi è piaciuta una frase dell'articolo
    > "gli istituti scolastici sono provvisti di linee
    > telefoniche fisse alle quali si può fare
    > riferimento, come quando i telefonini non
    > esistevano ancora" be mi sembra corretto il mondo
    > va avanti mentre noi invece pensiamo a come
    > ritornare indietro! Leggendo certi commenti mi
    > sono imbattuto in una professoressa la quale era
    > d'accordo con questa soluzione. Sinceramente
    > anche a me darebbe fastidio parlare ad un gruppo
    > di persone che piuttosto di seguirmi gioca con il
    > cellulare, manda messaggi ecc...però bisogna
    > andare un pò nei dettagli. Da studente posso dire
    > che se una persona è interessata alla lezione non
    > credo che guarderà molto il cellulare ma se a
    > questa persona non può assolutamente interessare
    > la lezione credo che se anche non ci fosse il
    > cellulare troverebbe un altro "mezzo" per fare
    > passare il
    > tempo!
    > Per concludere...tralasciando il fatto che ci
    > sono cose più importanti che fermare un paese per
    > queste cose, non che siano poco importanti ma
    > credo che ci sia con una priorità maggiore...Non
    > capisco come ci possano ancora essere persone che
    > invece di farci andare avanti ci vogliono fare
    > tornare indietro...Ogni giorno ci sarà sempre
    > qualcosa di nuovo, siamo una società in continua
    > evoluzione, ma come è ovvio ci saranno sempre
    > diversi utilizzi chi in bene e chi in male...ma
    > se tutte le volte dobbiamo fermarci per chi la
    > usa male...bé non andremo mai
    > avanti!

    hai ragione oltretutto questo provvedimento non punta a risolvere un problema che è alla base insolvibile in quanto se queste teste bacate lo fanno solo per finire su internet e per affermazione personale non credo che senza i videofonini saranno sconfitti tanto vale proibire internet a tutto il mondo,obbligare ad andare a scuola con la divisa,passare i metal detector e impedire qualsiasi forma di azione fuori dal prestabilito,è un regime,questo è inaccettabile. è lampante che sembra solo uno scusa per dare del lavoro a qualcuno [vedi costi di installazione apparecchiature].
    a queste cose dovrebbero anche pensare mamma e papà che equipaggiano i marmocchi di 8 anni di stra telefoninidi cui non hanno ovviamente bisogno,ne sufficiente maturità e coscienza per capire che cavolo hanno in mano,[salvo casi specialissimi]se poi crescono ragazzetti super viziati con la fissa di finire in tv nonchè le varie turbe conseguenti alla loro educazione,di cosa ci stupiamo,la soluzione sarà sicuramente la rimozione del telefonino...
    !!!PUAH!!!
    non+autenticato
  • Ecco a cosa si arrivera'. Certamente il fine di questa proposta non e' questo ma tale sara' il risultato.

    Impedire di portare a scuola il cellulare significa impedire al bambino/ragazzino/ragazzo di avere un mezzo con cui entrare in contatto con la famiglia nel caso si trovi in difficolta' durante il tragitto casa scuola o scuola casa.

    Mi si dira': una volta i cellulari non esistevano. Bene, ma adesso esistono. Dobbiamo privarci di un valido aiuto tecnologico perche' c'e' chi lo usa male?

    Se fossi un genitore e passasse questa legge, manderei mio figlio/a a scuola col cellulare perche' la sua sicurezza viene prima delle fisime governative. E se glielo sequestrassero farei un bel ricorso agli organi competenti.

    Se fossi un insegnante e mi dicessero che non posso portare a scuola un oggetto personale di cui mi servo io, non gli studenti, farei ugualmente un bel ricorso.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Ecco a cosa si arrivera'. Certamente il
    > fine di questa proposta non e' questo ma
    > tale sara' il risultato.

    > Impedire di portare a scuola il cellulare
    > significa impedire al bambino / ragazzino /
    > ragazzo di avere un mezzo con cui entrare in
    > contatto con la famiglia nel caso si trovi
    > in difficolta' durante il tragitto casa
    > scuola o scuola casa.

    Il tuo sistema porterebbe ad una generazione di fobici, terrorizzati all'idea che gli sparisca il segnale del satellite; facile preda di persone che le gettano nella confusione con un jammer.

    > Mi si dira': una volta i cellulari non
    > esistevano. Bene, ma adesso esistono.
    > Dobbiamo privarci di un valido aiuto
    > tecnologico perche' c'e' chi lo usa male?

    Bhe esistono anche le pistole, perche' non usarle con chi ci e' antipatico ? Dobbiamo privarci di un valido aiuto tecnologico perche' c'e' chi lo usa male? Io ucciderei solo persone Molto antipatiche.

    > Se fossi un genitore e passasse questa legge,
    > manderei mio figlio/a a scuola col cellulare
    > perche' la sua sicurezza viene prima delle
    > fisime governative. E se glielo sequestrassero
    > farei un bel ricorso agli organi competenti.

    E che ti ricorri ? Puoi dimostrare che non gli avrebbero immediatamente spento / buttato il cellulate ?

    > Se fossi un insegnante e mi dicessero che non
    > posso portare a scuola un oggetto personale di
    > cui mi servo io, non gli studenti, farei
    > ugualmente un bel ricorso.

    Ecco, bravo, fallo, cosi' ti fai ridere un po' dietro.
    non+autenticato
  • Dato che non siesce a educare, si vieta.

    Dato che che queste cose vengono filmate e fanno scandalo, è meglio non poterle filmare.. cosi si fanno ma senza scandalo.

    A quando il divieto di scrivere in internet, di comprare macchine fotografiche e telecamere ?

    E il divieto di WEBCAM !!!! Che cosa aspettano ?


    ridicoli.
    non+autenticato


  • Invece di picchiarlo e riprenderlo a scuola, fanno lo stesso nel parco..... Vietiamo i cellulari anche nel parlo..... passano in un altro posto

    Tu Picchi/maltratti/.... uno/a.
    Una bella sospensione di un anno da tutte le scuole, bocciatura e magari qualche ora di volontariato.
    Effetto garantito.
    Va a casa e dice che per una sua cavolata a meta' ottobre per lui/lei l'anno scolastio e' finito...

    Ma non per chi riprende, ma per chi commette queste cose.....
    Magari chi riprende e' un fifone, che pero' di nascosto potrebbe portare le prove al preside il quale davanti al fatto e con prove schiaccianti

    ciao
  • Invece che provvedere con sanzioni Penali e provvedimenti disciplinari verso gli insegnanti che NON controllando gli studenti, Non solo NON adempiono al loro contratto di lavoro MA bensi si vengono a creare situazioni simili, provvediamo a bandire i cellulari nelle scuole? a che fine?

    E se ciò avvenisse fuori dall'istituto ? oppure tramite videocamera? Il problema non sussiste perchè al di fuori della struttura scolastica, allora è lecito che una ragazza venga messa in ridicolo su internet ?

    Omissis: care ragazze non ve lo prescrive il dottore di farvi riprendere, potete anche rifiutarvi... di certo in quanto minori non avete la capacità di agire ma la capacità/libertà(cosi voi la definite) di disporre del proprio corpo si ....

    Gioventù ineducata,perversa e malata!


    non+autenticato

  • > Gioventù ineducata,perversa e malata!
    >

    Tutti da picchiare e massacrare di botte. Bisogna farli diventare viola a forza di sganassoni, i degenerati.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Invece che provvedere con sanzioni Penali e
    > provvedimenti disciplinari verso gli insegnanti
    > che NON controllando gli studenti, Non solo NON
    > adempiono al loro contratto di lavoro MA
    > bensi

    Altra idiozia scritta da chi è andato a scuola 120 anni fà. Una volta, se tu non eri ligio nella disciplina, ti riempivano di colpi usando un frustino (e non sto scherzando). Ora, invece, un professore cosa può fare?

    Alza la voce: il coglione bimbetto pirloide và a piangere dalla mammina, perchè lui è minorenne, percui è sempre vittima di abusi. Magari non è che può accadere, una volta tanto, che si possa considerare lui il carnefice. E non mi dite di no. Uno dei tanti video di Youtube mostravano un professore completamente spaventato ed inerme, alle sevizie del pirloide di turno.
    Mette la nota: bruciano il registro (e non è una novità)
    Richiama dal preside: il professore viene preso di mira, e durante la sua lezione, potete star sicuri, nessuno studierà manco le controindicazioni scritte nella scatola del Be-Total. Per non parlare del preside. Praticamente, una figura d'educazione inutile. Ti mandano dal preside e non ti fanno nulla.

    I genitori, se possono, riempiono di parole i professori. E' tipico. Tanto, se poi la colpa è del figlio, e quest'ultimo si stà comportanto ESATTAMENTE come da protocollo, della serie "Avrò l'azienda di mio padre, sarò pieno di soldi, girerò col macchinone, avrò una gran gnocca e soldi a palate senza lavorare", potete star sicuri che nessuno farà nulla, per correggere tutto ciò.

    >
    > E se ciò avvenisse fuori dall'istituto ? oppure
    > tramite videocamera? Il problema non sussiste
    > perchè al di fuori della struttura scolastica,
    > allora è lecito che una ragazza venga messa in
    > ridicolo su internet
    > ?
    >
    > Omissis: care ragazze non ve lo prescrive il
    > dottore di farvi riprendere, potete anche
    > rifiutarvi... di certo in quanto minori non avete
    > la capacità di agire ma la capacità/libertà(cosi
    > voi la definite) di disporre del proprio corpo si
    > ....
    >
    >
    > Gioventù ineducata,perversa e malata!
    >
    >

    La vittima di uno stupro, secondo te, ha qualche possibilità di scelta?
    Magari la "fidanzatina da discoteca" (cioè quella specie di pseudo-puttanone che si finge pornodiva vestita, visto come la sbatte nel muso, senza un minimo di rispetto verso se stessa), potrebbe avere un pò più di cervello, no? Capita una volta, che finisca tutto su internet, ma che ci sia una seconda, ed una terza, direi che è chiaro sintomo di che razza di buonsenso giri tra la testa dei giovani d'oggi. E questi saranno il nostro futuro. A loro non darei niente se non un calcio nel sedere e via a rotolare nella polvere.

    PS: e pensare che quell'ebete di Youtube s'era messo pure ad inveire e cancellare i commenti negativi che riceveva per il video che aveva fatto, pensando d'aver ragione. Come al solito, spicca un elemento: repressione mentale e, se c'è possibilità, chi ha un pò di potere ecco che ne abusa sbattendolo sul muso a tutti.

    Bah...
    non+autenticato
  • segnalarlo ai servizi sociali ...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)