All'asta l'assegno Microsoft

Vale 500 dollari l'assegno staccato da Microsoft al programmatore che salvò Hotmail registrando un dominio dimenticato dall'azienda di Redmond. E ora finisce all'asta online

Web (internet) - L'ha pensata davvero bene il programmatore Micheal Chaney, l'uomo che pagò la registrazione del dominio Passport.com a Network Solutions perché Microsoft se l'era dimenticato inibendo per molti l'accesso ad Hotmail, il servizio di email gratuita dell'azienda di Redmond.

L'ha pensata bene perché non è cosa di tutti i giorni ricevere, per una spesa di 35 dollari, quella della registrazione del dominio, un ringraziamento di 500 dollari sotto forma di assegno dalla più grande softwarehouse del mondo. E così Chaney ha deciso di porre quell'assegno all'asta su eBay spiegando che se qualcuno offrirà almeno 2mila dollari per averlo, quel denaro verrà offerto in beneficienza all'ente indicato dal compratore. Nelle scorse ore è già arrivata la prima "puntata" da 510 dollari...

Chaney ha sempre spiegato di aver pagato quella registrazione "non per Microsoft ma per gli utenti di Hotmail" e ha affermato di essere stato sorpreso per la cifra dell'assegno: "sapevo che mi stavano per mandare un assegno ma non sapevo di quanto. Se ne era parlato molto vagamente. Io non sapevo se sarebbe stato di 25 o 15 dollari o che altro".
TAG: microsoft