VoIP, 270 milioni di utenti nel 2012?

ABI Research prevede una crescita esponenziale della telefonia su Internet nei prossimi 5 anni. Volano del successo è la convergenza

Roma - La telefonia su Internet è in crescita e entro cinque anni gli utenti VoIP in tutti il mondo potrebbero superare i 250 milioni. È una stima a cui è giunta, dopo una ricerca mirata, ABI Research.

A fine 2006 gli utenti di telefonia VoIP hanno raggiunto quota 38 milioni, evidenzia la società di rilevazione, ma nel 2012 il loro numero potrebbe crescere e arrivare a 267 milioni, grazie alla spinta tecnologica e commerciale che i provider daranno ai propri network ad alta velocità. Saranno infatti queste aziende a favorire la crescita della telefonia su Internet - dichiara la società di ricerche - dato che gli operatori telefonici si pongono ancora oggi in posizione di difesa degli investimenti effettuati sulle tecnologie di telefonia "tradizionale".

L'utenza oggi sceglie il VoIP per una questione di convenienza economica, si legge dal rapporto degli analisti, ma la chiave del successo sarà la convergenza tra servizi voce e intrattenimento. E lo stimolo all'evoluzione proviene da player che operano nel mondo delle TLC, ma che provengono da ambiti differenti: "Negli USA - spiega l'analista Michael Arden - sono i provider ad offrire servizi di telefonia VoIP nella speranza di accaparrarsi i clienti delle compagnie telefoniche, e presto offriranno servizi convergenti, avvicinando la propria offerta a quella degli operatori. Che a loro volta, per competere ad armi pari, dovranno convertirsi al VoIP".
In Europa sono gli operatori telefonici (BT in testa) i primi ad implementare le proprie reti in quest'ottica, predisponendosi alle necessità tecnologiche previste dall'impiego del VoIP, mentre in Giappone lo stimolo viene da "outsider" come Softbank.

D.B.