Crusoe è finalmente nudo

Il processore della società Transmeta a cui ha lavorato anche il creatore di Linux, Linus Torvalds, dopo moltissime speculazioni è finalmente stato presentato. E ce n'è per tutti

Crusoe è finalmente nudoSaratoga (USA) - Ieri pomeriggio finalmente Transmeta ha messo a nudo il suo progetto Crusoe, uno dei più ambiziosi progetti legati al mondo dei processori e senz'altro il meno conosciuto: in molti mesi di inseguimento i reporter da mezzo mondo non sono riusciti a sapere praticamente alcunché sui nuovi processori. La presenza nel progetto del padre di Linux, Linus Torvalds, ha poi aumentato enormemente le attese. Ora, però, è stata Transmeta stessa ad annunciare i suoi chip al mondo con una diretta web sui canali di ZDNet.

L'attesissimo Crusoe è una famiglia di processori che ha inizio con due chip pensati per colpire i mercati oggi dominati da Intel . Il primo è un chip chiamato 3120 a basso consumo che gira intorno ai 400 MHz, cache da 108K, pensato per le info appliance e i device hand held pensati per sfruttare Linux. Il secondo è invece il 5400, un chip con una velocità di clock tra i 500 e i 700 MHz e una cache di secondo livello da 256K integrata. Si tratta di un processore pensato per i portatili Windows, un processore in grado di girare con un solo watt di potenza espandendo così di molte ore le capacità delle batterie dei portatili tradizionalmente molto limitate.

I dirigenti dell'azienda hanno spiegato che il 3120 è già in produzione da IBM mentre i primi prototipi del 5400 sono in realizzazione ora e raggiungeranno i mercati entro la metà di quest'anno. Secondo Transmeta la tecnologia utilizzata per realizzare i nuovi processori non è pensata soltanto per coprire i settori dei primi due chip ma, anzi, può essere sfruttata per realizzare processori praticamente per qualsiasi scopo.