Gmail apre le porte a tutti

Non più inviti: il servizio webemail di Google rimane in beta ma da qualche ora permette a chiunque, anche senza inviti, di aprire il proprio account

Roma - Era stato uno stratagemma efficace per il suo lancio: da quando Gmail è apparso in rete l'accesso al servizio webemail di Google era condizionato dal ricevere un "invito". In sostanza, qualunque utente Gmail poteva inviare alle email dei propri amici e conoscenti inviti in numero limitato per consentire loro di aprire un nuovo account. Una strategia che si è rivelata vincente per creare "hype" sulla novità e che non a caso è stata poi replicata da molti altri servizi, non solo di Google.

Ora quel limite è stato rimosso e sulla home page del servizio è disponibile il Sign Up che permette di aprire un Google Account e, dunque, una propria casella di posta elettronica.

BetaNews ricorda come in passato potevano aprire nuovi account senza inviti solo coloro che possedevano un numero di telefonia mobile. Si trattava di un requisito pensato per impedire la creazione di account da parte di spammer o robot.
59 Commenti alla Notizia Gmail apre le porte a tutti
Ordina
  • Uno dei pregi di gmail è che non c'erano cani e porci, ora peggiorerà come hotmailTriste

  • - Scritto da: drizzt84
    > Uno dei pregi di gmail è che non c'erano cani e
    > porci, ora peggiorerà come hotmail
    >Triste

    dai hotmail è Microsoft... peggiora da solaSorride come l'OS che dopo un TOT lo devi formattareSorride
    MeX
    16897

  • - Scritto da: drizzt84
    > Uno dei pregi di gmail è che non c'erano cani e
    > porci, ora peggiorerà come hotmail
    >Triste

    Il livello di Hotmail è irraggiungibile. Mai visto un servizio così pessimo. Interfaccia così orribile che io la metterei alla pari con quella di Myspace. Fra l'altro chiudono l'account se non ci accedi per un mese. Ha tanti utenti solo perché è della Microsoft, come qualità è infima.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: drizzt84
    > > Uno dei pregi di gmail è che non c'erano cani e
    > > porci, ora peggiorerà come hotmail
    > >Triste
    >
    > Il livello di Hotmail è irraggiungibile. Mai
    > visto un servizio così pessimo. Interfaccia così
    > orribile che io la metterei alla pari con quella
    > di Myspace. Fra l'altro chiudono l'account se non
    > ci accedi per un mese. Ha tanti utenti solo
    > perché è della Microsoft, come qualità è
    > infima.


    Questo una volta. Dopo GMail hanno creato live mail e si sono svegliati. Può essere criticabile comunque (tutto è criticabile a questo mondo), ma oggettivamente non mi sembra un servizio pessimo. E si che di webmail, compresa GMail, ne ho provate tante.
    non+autenticato
  • A tutti quelli che si lamentano in questo forum
    di privacy et similia consiglio di scaricarsi
    GnuPG e di criptare le proprie corrispondenze.
    Riferimenti:

    http://www.gnupg.org/

    http://www.openpgp.org/

  • - Scritto da: sentinel
    > A tutti quelli che si lamentano in questo forum
    > di privacy et similia consiglio di scaricarsi
    > GnuPG e di criptare le proprie corrispondenze.
    > Riferimenti:
    >
    > http://www.gnupg.org/
    >
    > http://www.openpgp.org/

    Cosi' poi alla mattina alle 5 mi trovo le fiamme gialle che mi sequestrano tutto perche' "la gente onesta non ha niente da nascondere" come diceva Zio Adolf (zio di quelli che stanno costruendo il tecnocontrollo un pezzetto alla volta con la scusa di terroristi e pedofili.....)

    Ciao Ciao
    non+autenticato
  • Mi dispiace smentirti, ma in Italia la
    privacy è un tuo diritto (anche se viene
    trattata all'acqua di rose, ma questo
    è un altro discorso).
    Fatti un giro su:

    www.garanteprivacy.it

    e consulta il "Testo Unico sulla Privacy".

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: sentinel
    > > A tutti quelli che si lamentano in questo forum
    > > di privacy et similia consiglio di scaricarsi
    > > GnuPG e di criptare le proprie corrispondenze.
    > > Riferimenti:
    > >
    > > http://www.gnupg.org/
    > >
    > > http://www.openpgp.org/

    > Cosi' poi alla mattina alle 5 mi trovo le
    > fiamme gialle che mi sequestrano tutto perche'
    > "la gente onesta non ha niente da nascondere"
    > come diceva Zio Adolf (zio di quelli che
    > stanno costruendo il tecnocontrollo un
    > pezzetto alla volta con la scusa di
    > terroristi e pedofili.....)
    > Ciao Ciao

    Successivamente al Rapporto Europeo su Echelon la stessa comunita' europea invita aziende e privati a criptare per evitare concorrenza leale e spionaggio da parte delle nazioni extra europee.
    non+autenticato
  • Visto che conservano tutto e profilano gli utenti, no grazie, c'e' di meglio.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Visto che conservano tutto e profilano gli
    > utenti, no grazie, c'e' di
    > meglio.

    Mica è obbligatorio usarlo e comunque conservano cio' che vuoi tu, il tasto delete c'e'.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Visto che conservano tutto e profilano gli
    > > utenti, no grazie, c'e' di
    > > meglio.
    >
    > Mica è obbligatorio usarlo

    Mica ho detto che lo sia.

    > e comunque conservano
    > cio' che vuoi tu, il tasto delete
    > c'e'.

    C'e' il tasto delete per eliminare il profilo che hanno di te?
    non+autenticato

  • > C'e' il tasto delete per eliminare il profilo che hanno di te?

    Si.
    C'è il tanto elimina account, bastano due clic. Cosa che è ben difficile trovare altrove.

    Laz
    non+autenticato
  • ovviamente taSto, non, tanto.

    Laz
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > C'e' il tasto delete per eliminare il profilo
    > che hanno di
    > te?
    >
    > Si.
    > C'è il tasto elimina account, bastano due clic.
    > Cosa che è ben difficile trovare altrove.

    Ed elimina la profilazione che hanno fatto d te?
    Cancella anche la parte dei tuoi dati che sono entrati a fare parte del loro archivio statistico?
    non+autenticato
  • eddai, smettila con 'ste paranoie.
    cosa credi? che gli altri siano diversi?
    nel caso qualcuno non se ne fosse accorto, la privacy non esiste più su internet.
    i dati che inserisci in rete diventano pubblici prima o poi (una delle mie mail non è linkata da nessuna parte e io non l'ho iscritta in nessuna porcata, ma lo spam arriva uguale...).
    Quindi mettiti l'animo in pace e se hai informazioni che non vuoi far sapere in rete, usa la carta o il tuo cervello.
    E forse non basta ancora.

    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > eddai, smettila con 'ste paranoie.

    questo dillo a tua nonna

    > cosa credi? che gli altri siano diversi?

    sai quanto ce ne importa; se gli altri vogliono pensare al mio benessere non me ne lamento fintantochè non operano ingerenze
    ... per il resto IO penso in prima persona a ciò che mi riguarda.

    > nel caso qualcuno non se ne fosse accorto, la
    > privacy non esiste più su
    > internet.

    Sei TU che fai la differenza. Se TU regali i tuoi dati, allora gli altri li usano.
    Ma è giusto che il nostro amico si interroghi sulla correttezza e sul MODO di gestirli.

    E anche sul fatto che non è davvero necessario.

    Quello che viene da dire a me è che puoi decidere tu che tipo di dato puoi far viaggiare come se fosse in diretta televisiva mondiale e cosa invece sia come detto nel cesso di casa tua, come un segreto, fatti tuoi e tuoi soltanto


    > i dati che inserisci in rete diventano pubblici
    > prima o poi (una delle mie mail non è linkata da
    > nessuna parte e io non l'ho iscritta in nessuna
    > porcata, ma lo spam arriva
    > uguale...).


    è un illecito.
    ed è possibile fare qualcosa.

    è possibile perchè qualcuno come il nostro amico si interessa alla cosa, o evitando questi servizi, oppure mettendo in discussione l'arroganza con la quale pensano di poter fare quello che gli pare.


    > Quindi mettiti l'animo in pace e se hai
    > informazioni che non vuoi far sapere in rete, usa
    > la carta o il tuo cervello.
    >
    > E forse non basta ancora.
    >
    > Ciao

    Se tu sei arreso, non pensare debbano esserlo tutti
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > eddai, smettila con 'ste paranoie.
    >
    > questo dillo a tua nonna
    >
    > > cosa credi? che gli altri siano diversi?
    >
    > sai quanto ce ne importa; se gli altri vogliono
    > pensare al mio benessere non me ne lamento
    > fintantochè non operano ingerenze
    >
    > ... per il resto IO penso in prima persona a ciò
    > che mi
    > riguarda.
    >
    > > nel caso qualcuno non se ne fosse accorto, la
    > > privacy non esiste più su
    > > internet.
    >
    > Sei TU che fai la differenza. Se TU regali i tuoi
    > dati, allora gli altri li
    > usano.
    > Ma è giusto che il nostro amico si interroghi
    > sulla correttezza e sul MODO di
    > gestirli.
    >
    > E anche sul fatto che non è davvero necessario.
    >
    > Quello che viene da dire a me è che puoi decidere
    > tu che tipo di dato puoi far viaggiare come se
    > fosse in diretta televisiva mondiale e cosa
    > invece sia come detto nel cesso di casa tua, come
    > un segreto, fatti tuoi e tuoi
    > soltanto
    >
    >
    > > i dati che inserisci in rete diventano pubblici
    > > prima o poi (una delle mie mail non è linkata da
    > > nessuna parte e io non l'ho iscritta in nessuna
    > > porcata, ma lo spam arriva
    > > uguale...).
    >
    >
    > è un illecito.
    > ed è possibile fare qualcosa.
    >
    > è possibile perchè qualcuno come il nostro amico
    > si interessa alla cosa, o evitando questi
    > servizi, oppure mettendo in discussione
    > l'arroganza con la quale pensano di poter fare
    > quello che gli
    > pare.
    >
    >
    > > Quindi mettiti l'animo in pace e se hai
    > > informazioni che non vuoi far sapere in rete,
    > usa
    > > la carta o il tuo cervello.
    > >
    > > E forse non basta ancora.
    > >
    > > Ciao
    >
    > Se tu sei arreso, non pensare debbano esserlo
    > tutti

    visto che tu ne sai cosi' tanto e non ti arrendi,perche' non illumini anche noi e ci proponi delle valide alternative?
    non+autenticato
  • > questo dillo a tua nonna

    E subito ad attaccare.
    Riuscite a leggere i messaggi con un pizzico di ironia? Ammetto di aver dimenticato la faccina che sorride, ma per favore ... e poi vai tu a dirlo a mia nonna ... vediamo cosa succede

    > sai quanto ce ne importa; se gli altri vogliono
    > pensare al mio benessere non me ne lamento
    > fintantochè non operano ingerenze
    > ... per il resto IO penso in prima persona a ciò
    > che mi
    > riguarda.

    e non hai capito nulla ... parlavo degli ALTRI PROVIDERS ... immagina cosa interessa a ME di cosa pensi TE ...


    > Sei TU che fai la differenza. Se TU regali i tuoi
    > dati, allora gli altri li
    > usano.
    > Ma è giusto che il nostro amico si interroghi
    > sulla correttezza e sul MODO di
    > gestirli.
    >
    > E anche sul fatto che non è davvero necessario.
    >
    > Quello che viene da dire a me è che puoi decidere
    > tu che tipo di dato puoi far viaggiare come se
    > fosse in diretta televisiva mondiale e cosa
    > invece sia come detto nel cesso di casa tua, come
    > un segreto, fatti tuoi e tuoi
    > soltanto
    >

    e siamo d'accordo. Però, sapendo che le comunicazioni sono loggate allora possiamo prevenire il fatto che i dati vengano intercettati no?
    Criptiamoli ... mandiamo piccioni viaggiatori, non so. L'importante è saperlo. E Google si sa cosa fa.

    > è un illecito.
    > ed è possibile fare qualcosa.
    >

    Vabè

    > è possibile perchè qualcuno come il nostro amico
    > si interessa alla cosa, o evitando questi
    > servizi, oppure mettendo in discussione
    > l'arroganza con la quale pensano di poter fare
    > quello che gli
    > pare.

    Non ho detto che non faccia bene ad interessarsene.

    >
    > Se tu sei arreso, non pensare debbano esserlo
    > tutti

    Semplicemente so cosa fa Google ... alcune cose mi stanno bene, altre no.
    E sapendo COME vengono fatte le cose si può agire di conseguenza.
    Le email di Google possono registrare cosa vogliono, ma la mia "cartella clinica" di lì non ci passerà mai.
    Non so se mi sono spiegato Sorride

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > > C'e' il tasto delete per eliminare il profilo
    > > che hanno di
    > > te?
    > >
    > > Si.
    > > C'è il tasto elimina account, bastano due clic.
    > > Cosa che è ben difficile trovare altrove.
    >
    > Ed elimina la profilazione che hanno fatto d te?
    > Cancella anche la parte dei tuoi dati che sono
    > entrati a fare parte del loro archivio
    > statistico?

    poco mi importa.
    mi registro sempre come Ettore Fieramosca o Scazzullo Piselloni eccetera eccetera

    vogliono profilarmi?
    cosa ottengono? dei dati di interesse della popolazione?

    boh, che mi frega?

    l'importante è che non sappiano i fatti MIEI, MIEI personali.

    in quel caso sono IO che ho permesso che li leggessero.

    puoi crittare le parti che sono personali, oppure usare differenti account (di altre marche)

    Non ravviso grande pericolo nel fatto che abbiano quei dati... eppure sono per la privacy al massimissimo livello...

    ... mostrami come questa profilazione slegata dalla mia identificazione sia un problema
    non+autenticato
  • e come faranno ora quegli onesti venditori che vendevano inviti gmail su ebay? http://search.ebay.it/gmail
  • Beh, quelli devono solo morire (tm)Con la lingua fuori

    Scherzi a parte, mai venduto uno dei miei account gmail che potevo offrire, sempre regalatiSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Beh, quelli devono solo morire (tm)Con la lingua fuori
    >
    > Scherzi a parte, mai venduto uno dei miei account
    > gmail che potevo offrire, sempre regalati
    >Sorride

    accidenti, abbimao il buon samaritano in persona!
    i 'tuoi' inviti mica li avevi pagati, eh!
    non+autenticato

  • - Scritto da: HomoSapiens
    > e come faranno ora quegli onesti venditori che
    > vendevano inviti gmail su ebay?
    > http://search.ebay.it/gmail
    Eh già gli roderà sicuramente ! Indiavolato
    non+autenticato

  • - Scritto da: HomoSapiens
    > e come faranno ora quegli onesti venditori che
    > vendevano inviti gmail su ebay?
    > http://search.ebay.it/gmail


    AZZ.... e io che gli ho regalati qui http://isnoop.net/gmail/

    a saperlo diventavo milionario...
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    >
    >
    > AZZ.... e io che gli ho regalati qui
    > http://isnoop.net/gmail/
    >
    > a saperlo diventavo milionario...

    Non dirlo a noi... avevamo pure fatto un sito apposta... http://invitigmail.altervista.org
    non+autenticato