Diffida di Apple, è la fine per gli iPod Monday

Fa discutere l'intervento della Mela sui promotori di una iniziativa che da due anni promuove i lettori dell'azienda, la musica di iTunes e la socialità tra gli acquirenti

Des Moines (USA) - Un certo bar della città di Des Moines, Iowa, non ospiterà più i suoi iPod Monday, eventi settimanali organizzati da Clint Curtis sul suo sito ipodmonday.com. Curtis ha infatti deciso di chiudere il sito e l'evento dopo aver ricevuto una diffida di Apple, in cui si sostiene che il suo sito, e l'evento in sé, violano il trademark dell'azienda.

Come sottolinea iPod Observer, la Mela non ha chiesto la fine di queste iniziative ma ha voluto rendere chiaro che è necessario che tanto il sito quanto l'evento cambino nome, in quanto il nome attuale "erode il marchio commerciale" del colosso di Cupertino. Una minaccia che Apple ha percepito molte volte e che ha sempre affrontato con energia.

Una diffida, però, che è giunta due anni dopo l'avvio di queste manifestazioni, che da allora sembrano raccogliere molto interesse nella città e hanno senz'altro stimolato la vendita dei player Apple e della musica di iTunes. Non solo: Curtis prima ancora di aprire il sito e lanciare l'evento ha chiesto ad Apple in più occasione di avere la loro opinione in merito, senza ricevere mai alcuna risposta.
"Faccio questa piccola cosa chiamata iPod Monday in un piccolo bar a Des Moines - spiega Curtis al DesMoinesRegister - una cosa che attrae al massimo 45 persone. Perché questa corporazione da miliardi di dollari si preoccupa degli iPod Monday?"

Il sito dell'evento, che Curtis intende chiudere dopodomani, ospita il breve carteggio avuto con i rappresentanti legali di Apple.
14 Commenti alla Notizia Diffida di Apple, è la fine per gli iPod Monday
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)