Telecom deve solo 7 milioni all'Antitrust

Il TAR del Lazio rettifica l'importo degli interessi chiesti dall'Authority della Concorrenza, che ammontavano a 23 milioni di euro

Roma - Il TAR del Lazio ha concesso a Telecom Italia uno "sconto" sugli interessi che l'Antitrust le aveva chiesto per il tardivo pagamento della nota megamulta da 115 milioni.

La mora costerà quindi all'incumbent 7 milioni di euro, anziché 23.

La cifra richiesta dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato comprendeva infatti gli interessi e una maggiorazione del 10% per il tardivo pagamento della multa, che era stata comminata all'incumbent nel 2004.
I giudici del TAR del Lazio, in seguito al ricorso presentato dall'azienda, hanno stabilito che dovranno essere pagati solamente gli interessi legali.

D.B.