Morto l'inventore del telecomando

Qualcuno considera la sua invenzione una vera e propria rivoluzione. Di certo Robert Adler è stato un visionario del mondo della televisione e il papà delle couch potato di tutto il Mondo

Roma - Un inventore che ha registrato 180 brevetti e, tra questi, il telecomando, l'essenza della televisione contemporanea e strumento ormai dilagato in una quantità di altri dispositivi elettronici domestici e non. Questo il profilo pubblico di Robert Adler, deceduto venerdì a 93 anni.

Adler ha realizzato con altri ricercatori il suo dispositivo più noto mentre era in forze alla Zenith Electronics Corp in cui ha lavorato per decenni, sviluppando quello che viene considerato un vivace talento tecnologico. Nel 1955 ha dato vita al primo telecomando, un dispositivo che usava fotocellule per comunicare con un sintonizzatore. Già un anno dopo era passato agli ultrasuoni per ottenere lo stesso effetto, in modo però più comodo e senza rischio di interferenze ambientali.

La CNN ricorda un'intervista del 2004, rilasciata dall'inventore ad Associated Press:
Il celebre inventore"La gente mi chiede se non mi senta colpevole per aver dato vita ad una generazione di couch potato, ma è ridicolo! È ragionevole e razionale controllare la televisione da dove normalmente ci si siede per guardare la televisione".

Una pagina di Wikipedia ripercorre la brillante carriera di questo scienziato americano, ricordato in queste ore da tutti i principali media statunitensi.
6 Commenti alla Notizia Morto l'inventore del telecomando
Ordina