BlogItalia, online la nuova versione

Annuncio

Roma - BlogItalia, l'ormai celebre directory italiana dedicata ai blog, che classifica questi particolarissimi spazi web per categoria ed area geografica, ha presentato un restyling che, spiegano i promotori, non solo si basa su una nuova grafica ma comprende anche diversi miglioramenti nella ricerca tra i quasi 17mila blog presenti in archivio.

"Quello che ci interessa - ha dichiarato Tony Siino, ideatore del progetto - è continuare a essere una risorsa utile per chi si avvicina alla blogosfera e per chi, anche grazie alla casualità e alla serendipity, scopre attraverso noi nuovi blog. Il fenomeno dei blog è ormai inarrestabile anche in Italia con ripercussioni sul giornalismo, sulla politica e sulla cultura con cui i media e i comunicatori "1.0" dovranno certamente confrontarsi. Se forse non è così vicino il giorno in cui andrà in edicola l'ultima copia del New York Times almeno i giorni in cui il giornale, e i medium broadcast seguenti, erano al centro dello scenario, sono lontani".

Tra le molte novità l'avvio di un "blog su blog" nella home page di BlogItalia, un maggiore uso dei tag, l'integrazione delle Maps di Google, l'utilizzo ("moderato") di AJAX e altro ancora.
BlogItalia è a questo indirizzo
2 Commenti alla Notizia BlogItalia, online la nuova versione
Ordina
  • RIFLESSIONI DI FINE ANNO su CREATIVE CLASS-NET www.egocreanet.it

    Cari amici

    approdando all' anno 2009 denominato Anno Europeo della Creativita e della Innovazione e in prima istanza opportuno riflettere che lo sviluppo delle ITC e della diffusione della informazione assume un valore strategico per attuare un cambiamento cognitivo trans-disciplinare “artistico e scientifico” capace di imprimere nella societa della conoscenza una nuova dimensione culturale alla democrazia.

    - Certamente sappiamo di vivere in un sistema di transizione tra la societa industriale e quella della futura economia della conoscenza che e estremamente a rischio per vari fattori :

    primo fra tutti un mercato globale che persiste nel mantenere concettualmente valila regola della massimizzazione del profitto cosi' che delocalizzando la produzione alla ricerca del minor costo del lavoro, induce un netto aumento della separazione tra ricchezza e povertà sia in ogni stato e dove a livello internazionale migliaia di uomini donne e bambini sono ridotti letteralmente alla fame.
    inoltre la globalizzazione svuota le forme di democrazia politica locale sia per la caduta delle ideologie e per il fatto che la politica partitica risulta ormai del tutto inadeguata in relazione alle potenzialita' di condivisione e di partecipazione offerte dalle nuove tecnologie ITC.
    anche la consapevolezza sociale della gente sembra essere ridotta dai mass media ad un livello di indifferenza per il cio' che rappresenta il bene comune e la societa civile e la cura dell' ambiente .

        Indipendentemente da cio', che sappiamo essere un serio rischio di degrado sociale e culturale dell' umanita ' , potremo nel 2009 realizzare la strategia che abbiamo indicata come “CREATIVE CLASS NET”,proprio in quanto e' dalle condizioni di crisi che si puo' agire rapidamente per riordinare la societa della conoscenza e la democrazia culturale per rispondere alla globalizzazione, agendo nel quadro della urgenza contemporanea di ricomporre il cambiamento culturale, mediante un miglior management della comunicazione ITC, finalizzato a valorizzare una collaborazione Co-Petitiva tra “Scienza &Arte ed Impresa “, cosi da ricondurre la economia della varieta e el benessere a livello Glocale.

    Pertanto per cio che concerne la situazione italiana faremo speciale riferimento alle regioni del sud (Calabria , Puglia, Campania, Sicilia) , mediante possiblita di partecipare ai bandi del PON-Ricerca – 2009-13 , mentre per valorizzare la dimensione internazionale della strategia CREATIVE CLASS NET , per lo sviluppo della creativita e dell' innovazione,cercheremo di trovare soluzioni partecipando a progetti Europei o quant'altro.

    Certamente la incertezza derivante da questa situazione globale puo deprimere le menti piu forti e decise, ma questo e di fatto il da farsi e pertanto ci imponiamo la volonta coscienziosa di tentare nel dare un contributo ottimale per risolvere questa grave crisi , lancianto per CREATIVE CLASS-NET lo slogan che dice:
    WHY   D'NT TRAY AND TRAY AGAIN : WHY NOT ? WE MUST!!!!

    BUON ANNO “2009”- Paolo Manzelli
    27/12/08 Firenze
  • ottimo lavoro sicuramente, utile sicuramente!!
    Keep it up!
    non+autenticato