BSA fa i conti: troppe le aziende pirata

L'alleanza dei produttori di software proprietario snocciola i propri dati sulle campagne antipirateria svolte in Italia. E spiega: l'ostilità contro il diritto d'autore nuoce allo sviluppo

Roma - Su 200 operazioni della Guardia di Finanza a cui i tecnici di BSA hanno dato un supporto tecnico per analizzare il software usato nelle aziende, nel 67 per cento dei casi sono stati individuati software illegalmente utilizzati o duplicati, programmi che, se acquistati a prezzi di listino, avrebbero fruttato ai produttori 3,5 milioni di euro.

Questi alcuni dei dati sulle indagini condotte nel 2006 in Italia raccontati da Business Software Alliance, l'alleanza a cui fanno riferimento i maggiori produttori di software proprietario, la cui principale attività è appunto il contrasto alla cosiddetta pirateria informatica condotta in violazione delle leggi sul diritto d'autore.

Nel rapporto diffuso in queste ore, BSA sottolinea la straordinaria diffusione di software illegale nelle imprese italiane, che lo utilizzano senza licenza oppure su un numero di macchine non previsto dalle licenze acquistate, incorrendo così spesso e volentieri, proprio in occasione dei controlli, in severissime sanzioni pecuniarie.
Spiega infatti BSA: "in tutti questi casi di violazione (...) oltre alla prosecuzione delle indagini e all'eventuale successiva segnalazione all'Autorità Giudiziaria per l'avvio di procedimenti penali, ai titolari delle imprese è stata contestata una sanzione amministrativa pari al doppio del prezzo di mercato del software illegalmente utilizzato".

Nel 2006, grazie all'azione di controllo di aziende e studi professionali, BSA è riuscita ad ottenere 184mila euro di risarcimento per il danno subito dall'adozione diffusa di programmi illegali, mentre le imprese colte "con le mani nel sacco" hanno sborsato altri 124mila euro per adottare le licenze necessarie (una spesa che BSA definisce come "investimento").

"Vale la pena sottolineare - spiega una nota diffusa da BSA - che, nell'ambito delle azioni civili, l'incidenza del software illegale nelle imprese oggetto di verifiche è stata del 100% (ossia nessuna delle aziende in questione era in regola) e che tutte si sono concluse con una transazione stragiudiziale, senza gravare il sistema giuridico nazionale di nuovi procedimenti giudiziari".

A rendere per i produttori di software proprietario le cose più difficili in Italia rispetto ad altri paesi interviene anche il fattore culturale che favorisce la pirateria. Lo conferma Francesca Giudice, presidente di BSA Italia, che spiega: "È un momento molto difficile, questo, per la tutela della proprietà intellettuale nel nostro paese. Perché a fronte di un tasso di pirateria - stimato da IDC al 53% - che ci situa vicino a un non invidiabile primato in Europa, riscontriamo un diffuso atteggiamento di ostilità culturale nei confronti della legge vigente".

Un vecchio problema ma attualissimo dal punto di vista di BSA che, proprio citando i dati di IDC, sostiene che una riduzione del 10 per cento del tasso di pirateria in Europa si tradurrebbe nella crescita del settore del software dagli attuali 236 ai potenziali 326 miliardi di euro, "generando al contempo circa 19 miliardi di euro per i rispettivi sistemi fiscali nazionali e almeno 155.000 nuovi posti di lavoro".

Il presidente di BSA ha anche voluto far riferimento alla ormai celeberrima sentenza della Cassazione sul diritto d'autore, una sentenza che come noto ha creato un vivace dibattito e alimentato "false speranze" nell'utenza Internet, un dibattito che secondo BSA deve portare ad un rinnovato sforzo perché le leggi sul diritto d'autore siano rispettate. "Recentemente - sottolinea Giudice - sono state pubblicate dalla stampa interpretazioni capziose di una sentenza di Cassazione e autorevoli osservatori hanno proposto arditi progetti di abolizione del diritto d'autore e dei relativi sistemi di tutela che, ai loro occhi, favorirebbero decisamente l'economia che si basa su creatività e autorialità. Noi siamo ancora convinti che, se la proprietà intellettuale venisse maggiormente tutelata, l'economia italiana trarrebbe maggiori vantaggi dalla nostra proverbiale creatività in tutti i campi di quanti non ne derivi oggi da comportamenti ancora considerati furbi da chi li attua o irrilevanti da chi li giustifica".
122 Commenti alla Notizia BSA fa i conti: troppe le aziende pirata
Ordina
  • Non parlo romanesco, ma la frase mi è venuta proprio spontanea...

    Avevo già detto in altre occasioni che certe signore potrebbero più proficuamente per tutti stare a casa ad accudire le loro faccende domestiche ed i loro mariti, visto che di soldi ne hanno già abbastanza e non è necessario che lavorino ancora creando ulteriori guasti.

    Bye
    .
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 febbraio 2007 05.04
    -----------------------------------------------------------
  • Ho letto i vari discorsi del tipo, ma se "copi" un software non rubi nulla a nessuno, quindi non vi è una perdita netta per l'azienda, e simili cose.
    Potrebbe essere vero se non si parlasse del campo del software.
    Per produrre la famosa piastra idraulica di cui si parlava sotto, si spende una grande cifra PER OGNI singola pressa e rubarne una significherebbe non dare il giusto compenso.
    Ed è furto.
    Per il software tu non sottrai la singola copia... però il modo per ripagare lo sviluppo di un software, come Vista, è di diluirlo su tutti gli acquirenti.
    Percui, se uno lo copia, ovviamente cambia di poco, quasi nulla, ma se tutti lo fanno... una somma di infinitesimi ma porta GRAVI PERDITE.
    Magari l'azienda non riesce a fare fronte alle spese, i lavoratori sgobbano e son poco remunerati....In lacrime
    E' come il biglietto del BUS,se salgo sul pullmann senza, e non vengo beccato, non ho "sottratto" il biglietto... voi dite... eppure non ho dato il giusto compenso!
    Tutti lo facessero... sarebbero in perdita le compagnie...
    non+autenticato
  • Propongo di fare una colletta per mantenere i poveri Jobes e Gates A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta Il vero furto son certi prezzi.
    Diciamocela tutta se Vista costasse 20-30€ nessuno si sbatterebbe a piratarlo.
    Comunque usate software open evidentemente c'è gente capace che non la deve menare per politica con il mancato acquisto. Vi piace ? Date 20€ ad un progetto che vi piace o comprate una delle distro che usate.
    Tanto per precisione il furto è la sottrazione di un bene quindi giuridicamente parlando la pirateria non è un furto.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Ho letto i vari discorsi del tipo, ma se "copi"
    > un software non rubi nulla a nessuno, quindi non
    > vi è una perdita netta per l'azienda, e simili
    > cose.
    > Potrebbe essere vero se non si parlasse del campo
    > del
    > software.
    > Per produrre la famosa piastra idraulica di cui
    > si parlava sotto, si spende una grande cifra PER
    > OGNI singola pressa e rubarne una significherebbe
    > non dare il giusto
    > compenso.
    > Ed è furto.
    > Per il software tu non sottrai la singola
    > copia... però il modo per ripagare lo sviluppo di
    > un software, come Vista, è di diluirlo su tutti
    > gli
    > acquirenti.
    > Percui, se uno lo copia, ovviamente cambia di
    > poco, quasi nulla, ma se tutti lo fanno... una
    > somma di infinitesimi ma porta GRAVI
    > PERDITE.
    > Magari l'azienda non riesce a fare fronte alle
    > spese, i lavoratori sgobbano e son poco
    > remunerati....In lacrime
    > E' come il biglietto del BUS,se salgo sul
    > pullmann senza, e non vengo beccato, non ho
    > "sottratto" il biglietto... voi dite... eppure
    > non ho dato il giusto
    > compenso!
    > Tutti lo facessero... sarebbero in perdita le
    > compagnie...


    La pirateria di contenuti "protetti" NON E' UN FURTO propriamente detto: è solo procurato mancato incasso ipotizzabile dei "protettori".
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 febbraio 2007 06.10
    -----------------------------------------------------------
  • Vorrà dire che evadere le tasse non è più furto... non sottrai nulla ... ma solo un guadagno ipotetico per lo stato
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Vorrà dire che evadere le tasse non è più
    > furto... non sottrai nulla ... ma solo un
    > guadagno ipotetico per lo
    > stato

    Paragone errato, tanto è vero che si parla di evasione e non di furto.

    Se evadi le tasse causi un mancato guadagno accertato e non vagamente ipotizzabile come eventualità fortemente improbabile (non saranno più di uno su cento quelli che in mancanza di pirateria avrebbero davvero acquistato il prodotto).
  • Leggo sempre piú spesso di "operazioni della finanza" fatte con l'appoggio di BSA.
    Ma se la finanza é autorizzata ad effettuare queste ispezioni BSA lo é ?
    É regolare la presenza di questi individui al fianco dei finanzieri ?
    Posso rifiutarmi di far ispezionare i miei computer da questi loschi personaggi ?
    Qualcuno vuole raccontare l'esperienza di un'ispezione della finanza ?
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > Ma se la finanza é autorizzata ad effettuare
    > queste ispezioni BSA lo é
    > ?
    > É regolare la presenza di questi individui al
    > fianco dei finanzieri
    > ?
    > Posso rifiutarmi di far ispezionare i miei
    > computer da questi loschi personaggi
    > ?

    Conosco persone che hanno lavorato in Polizia, e a quanto mi raccontavano era prassi farsi affiancare da "civili" che vengono appositamente autorizzati a norma di legge. Intendiamoci: debbono venir accompagnati da almeno un agente regolare, non possono agire in autonomia, e sono abitualmente utilizzati per compiti specifici, come specialisti quindi.

    Fatta salva questa autorizzazione, hanno titolo legale per operare come pubblici ufficiali. Puoi solo chiedere che si qualifichino mostrando i documenti.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Leggo sempre piú spesso di "operazioni della
    > finanza" fatte con l'appoggio di
    > BSA.
    > Ma se la finanza é autorizzata ad effettuare
    > queste ispezioni BSA lo é
    > ?
    > É regolare la presenza di questi individui al
    > fianco dei finanzieri
    > ?
    > Posso rifiutarmi di far ispezionare i miei
    > computer da questi loschi personaggi
    > ?
    > Qualcuno vuole raccontare l'esperienza di
    > un'ispezione della finanza
    > ?


    Certo che puoi, i tristi figuri BSA e simili non hanno mandato di perquisizione, in casa tua entra d'autorità solo chi è nominalmente provvisto di mandato di perquisizione, e non eventuali accompagnatori, fiancheggiatori, parenti, amici e conoscenti di chi è legalmente autorizzato.

    Se hai la disgrazia che esponenti della Sacra Inquisizione ti facciano gradita visita, non far entrare nessuno che non sia in grado di esibire valida autorizzazione, magari controllando dallo spioncino se sufficiente altrimenti facendoti passare il documento dalla fessura della porta bloccata della catena. Se qualcuno non avente diritto pretende di entrare, non togliere la catena o non aprire e chiama direttamente il pronto intervento 113.

    Questo vale anche per i loschi ispettori conto RAI, che hanno al massimo mandato di ispezione ma mai mandato di perquisizione, per cui non sono autorizzati ad entrare contro il tuo volere. Ispezioneranno, senza poter toccare alcunchè e senza poter pretendere la tua collaborazione, solo se e quando lo vorrai tu.

    Bye
    .
  • home premium upgrade licenza educational... (95€).
    Girando per i grossi store e gli iper si trova solo quella, evidentemente in Italia son tutti studenti e professori A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta ... o forse 600€ per un OS sono un tantinello TROPPI e non val la pena neanche provare a venderlo un prodotto del genere.Idem per Office.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > home premium upgrade licenza educational... (95€).
    > Girando per i grossi store e gli iper si trova
    > solo quella, evidentemente in Italia son tutti
    > studenti e professori A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta ... o forse
    > 600€ per un OS sono un tantinello TROPPI e non
    > val la pena neanche provare a venderlo un
    > prodotto del genere.Idem per
    > Office.

    Beh, se chiedi al posteggiatore, in Italia sono tutti "professori", ergo... licenza educational!

    P.S. ma non serviva dimostrare il proprio titolo per ottenere un codice di sblocco?Triste
    non+autenticato

  • > P.S. ma non serviva dimostrare il proprio titolo
    > per ottenere un codice di sblocco?
    >Triste

    Evidentemente non è un grosso problema...
    non+autenticato
  • Risposta: è guidata dalla BSA che tramite gli aggiornamenti automatici del S.O. e dei software "becca" gli utenti-pirati.
    Ma il garante della privacy che dice?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Risposta: è guidata dalla BSA che tramite gli
    > aggiornamenti automatici del S.O. e dei software
    > "becca" gli
    > utenti-pirati.
    > Ma il garante della privacy che dice?

    che l'italia è un popolo di ladroni che quando viene beccato con le mani nel sacco fa appello alla praivasi... come un bambino Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • beh allora è anche giusto intercettare tutti e tutto, aprire la corrispondenza, piazzare cimici tanto a forza di origliare qualcosa che non va si riesce a beccare o no?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > beh allora è anche giusto intercettare tutti e
    > tutto, aprire la corrispondenza, piazzare cimici
    > tanto a forza di origliare qualcosa che non va si
    > riesce a beccare o
    > no?

    vai a lavorare
    non+autenticato
  • > - Scritto da:
    > > beh allora è anche giusto intercettare tutti e
    > > tutto, aprire la corrispondenza, piazzare cimici
    > > tanto a forza di origliare qualcosa che non va
    > si
    > > riesce a beccare o
    > > no?
    >
    > vai a lavorare
    A lavorare ci devi andare te, ma forse grazie a queste leggi ti ci sei appena comprato la macchina nuova.
    Poi però non venire a piangere quando useranno questi metodi per farti gli accertamenti fiscali dentro casa...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Risposta: è guidata dalla BSA che tramite gli
    > > aggiornamenti automatici del S.O. e dei software
    > > "becca" gli
    > > utenti-pirati.
    > > Ma il garante della privacy che dice?
    >
    > che l'italia è un popolo di ladroni che quando
    > viene beccato con le mani nel sacco fa appello
    > alla praivasi... come un bambino
    > Rotola dal ridere

    Col cavolo, se per beccare i pirati violano la privacy di tutti, me compreso che non pirato il SW, allora mi imbufalisco e se riesco a provarlo li trascino in tribunale, civile e penale, e non se la cavano patteggiando.
    Guarda, li aspetto al varco, una mossa sbagliata e li faccio pentire di essere nati.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Risposta: è guidata dalla BSA che tramite gli
    > aggiornamenti automatici del S.O. e dei software
    > "becca" gli
    > utenti-pirati.
    > Ma il garante della privacy che dice?

    Esistono molti canali, incluse le denunce dei dipendenti inc@volati che si sfogano lavando i panni in piazza.

    Comunque a questi tassi puoi quasi scegliere le aziende a caso: prima o poi una irregolarità commessa anche in buona fede la vai a scoprire. Anonimo
    non+autenticato
  • > Comunque a questi tassi puoi quasi scegliere le
    > aziende a caso: prima o poi una irregolarità
    > commessa anche in buona fede la vai a scoprire.
    Quoto l'articolo, qui si parla di incidenza del 100%:
    "Vale la pena sottolineare - spiega una nota diffusa da BSA - che, nell'ambito delle azioni civili, l'incidenza del software illegale nelle imprese oggetto di verifiche è stata del 100% (ossia nessuna delle aziende in questione era in regola) e che tutte si sono concluse con una transazione stragiudiziale, senza gravare il sistema giuridico nazionale di nuovi procedimenti giudiziari".
    Se fosse una incidenza statistica saremmo nell'ordine del 50%.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 26 discussioni)