Dell volta le spalle alle RDRAM

Zitta zitta la società ha cancellato dal proprio sito la pagina Web che magnificava le prestazioni delle RDRAM. Una pagina ormai troppo "scomoda"?

Dell, primo produttore USA di PC, deve aver ritenuto il ritardo del chipset i820 e la mancanza di memorie RDRAM un danno economico da arginare immediatamente. Ed infatti la società ha pensato bene di far sparire dall'oggi al domani la pagina sulla quale si tessevano lodi incondizionate alla tecnologia Direct Rumbus di Intel affondando invece la vecchia e ormai superata tecnologia SDRAM.

Da pochi giorni, in un'altra pagina del sito, il noto produttore dichiara invece molto placidamente che la tecnologia SDRAM, che definisce leader nel mercato desktop, incontra le aspettative di qualità dei loro clienti. Come dire: "riprendete pure ad acquistare PC con le SDRAM, tanto non cambia nulla".

Lasciando giudicare ai lettori la serietà di una tale manovra, a noi non resta che ribadire come siano essenzialmente inutili pagine di comparazioni e valutazioni tecniche su prodotti per i quali chi ne tesse le lodi abbia interessi commerciali a farlo.
E quando Camino finalmente riprenderà a fumare che succederà? La vecchia pagina rispunterà per magia?