Un altro DJ condannato come pirata

Non servono le proteste portate avanti da anni dai disk jockey italiani, continuano a fioccare sentenze su chi si presta a suonare nei locali pubblici

Roma - La notizia arriva dal Messaggero di Udine ed è quella dell'ennesima condanna di un DJ italiano per pirateria musicale: DJ Manetta, il 30enne Ernesto Massina, è stato riconosciuto colpevole di utilizzo di musica illegalmente duplicata durante una serata in un locale di Udine e per questo è stato condannato a 1800 euro di multa e quattro mesi di reclusione.

Massina, a cui sono state riconosciute le attenuanti, non sconterà la pena in carcere in quanto rientra nell'indulto. Ma il caso, come evidenzia quanto riportato dal quotidiano, è decisamente singolare. La vicenda inizia infatti tre anni fa quando alcuni agenti in borghese della Guardia di Finanza entrati nel locale notarono che il DJ non utilizzava CD con bollino SIAE, provvedendo dunque al loro sequestro.

Inutile sembra essere stata la difesa del DJ, che ha sempre sostenuto di avere gli originali di quei dischi, una dichiarazione alla quale, secondo i suoi avvocati, non è mai seguito alcun accertamento.
Quanto accaduto rientra in una ormai lunga sequela di casi di denunce a carico dei disk jockey italiani, che da lungo tempo protestano contro le "retate" che possono costare loro molto salate e che, sostengono, sono del tutto ingiustificate considerando anche il ruolo di promozione della musica intrinseco nel loro lavoro.

Una petizione dei DJ alla SIAE, alla stessa Guardia di Finanza ma soprattutto al Governo, promossa un paio d'anni fa, non ha portato ad alcun cambiamento. E le condanne continuano ad arrivare.
62 Commenti alla Notizia Un altro DJ condannato come pirata
Ordina
  • Chi scrive è un Dj. Anzi no, perchè non utilizzo dischi di altri, ma suono esclusivamente musica mia su macchine e sinth senza utilizzare nè Cd nè vinili (pertanto la dicitura DJ=disc-jockey non è applicabile); pertanto posso dire di non essere parte in causa per questa diatriba. Tuttavia non posso non esprimere un opinione in merito : Capita spesso che un Dj non famoso debba scaricare la musica da internet visti i costi pazzeschi dei CD e vinili e visto che se non sei famoso di soldi ne vedi pochini, e in questo caso io sto dalla parte del Dj, in quanto credo fermamente che la musica debba essere quanto più libera possibile, fermo restando i diritti degli artisti a ottenere un guadagno dal loro lavoro. In questo caso il Dj esegue un opera di diffusione che comporta meno rischi della diffusione in radio (registrare un pezzo dalla radio è alla portata di tutti da almeno 20 anni, mentre la vedo un pò dura duplicare un pezzo suonato in discoteca...) e non c'è bisogno di sottolineare quanto questa cosa possa giovare agli autori.
    Tuttavia vi anche è il caso dei Dj famosi che prendono cifre da capogiro per un ora e mezza di spettacolo, e in questo caso allora sono daccordo con la mano dura . infatti una persona che guadagna 500€ a serata si può permettere di spendere 250€ a settimana (come minimo) per acquistare la musica che, dopotutto, gli permette di suonare in giro e guadagnare soldi; anzi, deve spenderli!
    Il discorso è il solito : bisogna fare un distinguo tra chi applica certe scelte per necessità e chi invece sceglie il download pirata per un comodo guadagno.
    Alla fine chi ruba il pane perchè non ha i soldi per mangiare deve essere giudicato meno duramente di chi ruba un rossetto o un libro. O prende tangenti....
  • scusate ma è il locale che paga i diritti alla SIAE!

    i dischi del DJ potevano anche esser contraffatti ma equivalgono in quella sede ad un utilizzo personale

    certo che se multano quelli che gli portano soldi... forza SIAE! avanti così che andate forte! (contro un muro spero)
  • In disco tutti si sfasciano di "paste" e "creccolette" e nessuno fa nulla altrimenti rovinerebbe il business, però la SIAE multa i DJ.
    E chi multa i gestori che inzeppano i loro locali come scatole di sardine in barba alle leggi sulla sicurezza, dove entrano coltelli, armi e droga?

    Certo che anche il DJ, che figura di m...a, chi lavora con qualcosa, che sia musica o altro... dovrebbe comprarla dato che guadagna con una risorsa creata da altri che necessitano di essere pagati.

    Per i quattro mesi di reclusione... beh, se la cava con la sospensione delle condizionali e in certi posti fa pure più fico,Sorpresa)
    Sono stato ad Enna nella "REPUBBLICA DI SICILIA" e li chi non ha un fascicolo dai carabinieri non è nessuno.

    non+autenticato
  • Io ho un magazine musicale online e ricevo promo da tutto il mondo e questi, ovviamente, non hanno il bollino siae od il suo corrispettivo.
    Se venisse la finanza a casa mia mi sequestrerebbe tutto???
    Come si comporterebbero per i cdr di piccoli gruppi che ricevo?
    Ma siamo all'assurdo!
    Che italietta...
    Maurizio
    non+autenticato
  • Si mio caro, devi farti timbrare gli MP3, non lo sapevi? heheheheh

    Italietta? Con i veciaz che abbiamo al governo, la nostra costituzione è incancrenita e lo rimarrà a lungo, quindi propongo di andare tutti alla siae e chiedere di bollinare e timbrare ciascun file MP3, sarebbe un bello spot per farci 4 risate
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Io ho un magazine musicale online e ricevo promo
    > da tutto il mondo e questi, ovviamente, non hanno
    > il bollino siae od il suo
    > corrispettivo.
    > Se venisse la finanza a casa mia mi
    > sequestrerebbe
    > tutto???
    > Come si comporterebbero per i cdr di piccoli
    > gruppi che
    > ricevo?
    > Ma siamo all'assurdo!
    > Che italietta...
    > Maurizio


    Sig. Maurizio,

    ci fa molto piacere apprendere che lei ha deciso di uscire allo scoperto, Autodenunciando il suo gravissimo caso.

    Prenderemo, come ovvio, i provvedimenti amministrativi del caso, sanzionandola (in modo leggero) in virtu' della su spirito cooperativo.

    Ci faremo inoltre carico di avvisare le autorita' competenti in materia, cosi' che l'importazione di questi prodotti blasfemi non abbia piu' a verificarsi sul suolo Italiano.


    Cordiali Saluti,







    Associazione Musicale Italiana Salsiccie Birra & Mandolino.
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Io ho un magazine musicale online e ricevo promo
    > da tutto il mondo e questi, ovviamente, non hanno
    > il bollino siae od il suo
    > corrispettivo.
    > Se venisse la finanza a casa mia mi
    > sequestrerebbe
    > tutto???
    > Come si comporterebbero per i cdr di piccoli
    > gruppi che
    > ricevo?
    > Ma siamo all'assurdo!
    > Che italietta...
    > Maurizio

    Se fanno irruzione in casa tua hanno avuto mandato da un magistrato adducendo motivazione e se possibile documentazione di altamente probabile comportamento illecito. Essendo quasi certi della tua colpevolezza, non vanno molto per il sottile e sequestrano all'impazzata, mentre potrebbero farlo solo nel caso tu non sia in possesso dell'originale: ovviamente, adducendo motivi di tempo necessario alla verifica e di necessità di mezzi tecnici per il confronto, non ti danno modo di dimostrare legittimi i duplicati che ti sequestrano. Anche per la presenza del tuo avvocato, che sarebbe un tuo diritto, i tempi e gli orari del loro intervento praticamente ti escludono di esercitarlo. Non ci puoi far niente, i più forti sono loro, poi se vuoi anzi se ti conviene puoi anche denunciare l'abuso, dando luogo ad una causa persa in partenza!
    Figurati se hai CD/DVD vergini aperti (confezioni a campana) o con contenuti autoprodotti: non può esserci originale di riscontro quindi per loro di default sono corpo di reato.

    L'irruzione in locale pubblico viene fatta senza autorizzazioni particolori da parte degli scagnozzi ovvero ispettori SIAE (Società Italiana Angherie & Estorsioni), e il sequestro
    segue analoghe modalità.

    Dura lex, sed (iniqua) lex.

  • Società (derozer)

    Pensi che la musica sia libera
    e di tutti espressione di uno spirito
    che vuoi dire libertÃ
    ma invece poi ti accorgi che se
    musica vuoi fare per prima
    cosa tu devi pagare la
    Società Italiana Autorizzata in Estorsioni
    Società italiana uho uho
    Cerchi in tutti i modi di
    sfuggire alla sua morsa
    ma inevitabilmente lei continua la rincorsa
    un organismo occulto che dobbiamo
    smantellare tenuto in vita da
    chi i soldi tuoi vuole rubare
  • Mitici derozer!

    Ma questa canzone l'avranno depositata alla SIAE?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Vi prego, se volete veramente farla finita con tutto questo non comprate piu' niente. Facciamoli morire.

    Osso di Seppia
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Vi prego, se volete veramente farla finita con
    > tutto questo non comprate piu' niente. Facciamoli
    > morire.
    >

    è inutile... non ci sentono da questo orecchio.

    La gente continuerà sempre e comuqnue a comprare.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)