Un software.. diversamente abile

Annuncio

Roma - Si chiama "Virtuix" ed è un software sviluppato durante le attività sociali con persone con diversa abilità e adattato alle scuole, in particolare ad alunni alfabetizzati di eta dagli 8 agli 11 anni.

Spiegano gli autori in una nota: "Il software permette di far comunicare tra di loro in una lan o in un laboratorio scolastico, ma anche in Internet, gruppi di ragazzi in maniera semplice ed immediata con gli strumenti in uso su Internet quali: messenger, chat, email, blog, p2p etc. Inoltre è di supporto alle attività curriculari per la didattica che attraverso l'uso del software il docente puo' trasmettere ai ragazzi, oltre a fornire un valido apporto alla dinamica all'interno del gruppo al docente stesso".

"Sviluppato da Luciano Apolito - continua la nota - con la consulenza del dott. Vincenzo Chiriaco' in qualità di psicologo e del gruppo di lavoro di VirtualMondo, nella precedente versione è stato oggetto di una tesi di laurea nel 1994 all'Università La Sapienza di Roma".
Il software è sviluppato in php con db mysql ed è giunto alla versione 2.0 beta.

Maggiori informazioni e demo sul sito dedicato
6 Commenti alla Notizia Un software.. diversamente abile
Ordina
  • ottimo sia l'idea che il lavoro.
    continuate cosi', bravi!
    non+autenticato
  • Salve,
    domanda interessante Sorride
    quando si parla di accessibilità, la nostra immaginazione spazia e ci fa apparire immagini di persone non vedenti (per esempio), oppure a persone con deficit fisico che si collegano alla Rete per comunicare o per lavorare o per divertirsi, ma in effetti non ci balza mai nella mente una persona con deficit cognitivo che voglia fare, per quanto possibile, le stesse cose che facciamo tutti.
    Il software e' stato realizzato con un gruppo di ragazzi che avevano la voglia di comunicare e sono riusciti, anche se in maniera differente, ad apprendere i concetti base che si usano nella Rete per la comunicazione.
    Le caratteristiche di standard dello sviluppo, in piu', permettono anche a persone cosidette normali dal punto di vista cognitivo, di poter partecipare al gruppo.
    Per esempio, prova ad usarlo con il lynx (navigatore testuale).

    grazie per l'interesse
    Associazione Virtualmondo
    http://www.virtualmondo.it
    non+autenticato
  • Sinceramente mi sembra un normalissimo CMS come se ne vedono tanti in giro solamente dotato di un'interfaccia, di una skin, più semplice, nè più nè meno.
    Oltretutto l'unica parte interessante del progetto è quella specie di rubrica dove si vedono tutti i nick registrati e vicino le icone giganti per le varie opzioni, il resto lo trovo veramente troppo ordinario.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Sinceramente mi sembra un normalissimo CMS come
    > se ne vedono tanti in giro solamente dotato di
    > un'interfaccia, di una skin, più semplice, nè più
    > nè
    > meno.
    > Oltretutto l'unica parte interessante del
    > progetto è quella specie di rubrica dove si
    > vedono tutti i nick registrati e vicino le icone
    > giganti per le varie opzioni, il resto lo trovo
    > veramente troppo
    > ordinario.

    è probabile che parlandone con persone "addette ai lavori" (riguardo ai disabili - e cerchiamo di non avere paura di parole che poi sono pure loro frutto del politically correct spinto) ti venga evidenziato qualche aspetto a cui molti cms non fanno attenzione.
    spesso è il rispetto rigoroso di determinate regole a rendere un prodotto differente da un altro che invece scende a compromessi

    una analisi dettagliata affiancato da qualcuno di competente (ma non in sola materia informatica) potrebbe rendere il tuo giudizio differente, imho.
    non+autenticato
  • Infatti è cosi'.

    Dal punto di vista tecnico (non si entra nel dettaglio) il software e' un LAMP , come molti CMS, ma per scelta precisa legata alla diffusione del software stesso ed alla possibile cooperazione nello sviluppo futuro.
    L'aspetto della mascherina interessante che si dice nell'intervento precedente e' mero fruttto di una visualizzazione e quindi potrebbe essere accattivante come lo e' stato per chi l'ha commentata.
    Il software e' leggibile con ogni browser e quindi accessibile in quanto rispetta gli standard elencati.
    Per esempio i giochini, che sembrano una piccola cosa , hanno un aspetto particolare perche' seguono in toto l'andamento del pacchetto legato all'accessibilita'.
    Sono stati quindi scartati di proposito gli usi di linguaggi proprietari , come per esempio il flash o il java, appunto per la portabilita' del prodotto finale.
    Il pachetto, se si vuole, non occupa spazio in un lab scolastico o di associazione ma puo' essere messo in Rete su qualsiasi server offra spazio, nel sito scolastico o dell'associazione ed e' quindi raggiungibile in ogni momento.
    Dal punto di vista psicologico, non ha nulla di terapeutico, anche se esperienze nella nostra zona (provincia di roma) hanno dimostrato come, attraverso diverse forme comunicative, si possano ottenere dei risultati su alcuni ragazzi con particolari problemi.
    Infine e' interessante l'aspetto nell'amministrazione del prodotto, dove il docente o chi gestisce lo strumento per il gruppo, possa determinare piu' facilmente attraverso log di sistema l'andamento delle dinamiche tra i componenti stessi del gruppo.
    Noi di VirtualMondo lo abbiamo messo a disposizione di tutti, in modo particolre delle scuole e dei lab scolastici, adattandolo nella versione 2.x per scopi didattico ed ampliando anche per bambini ed anche normodotati per dar modo che la classe o il gruppo scolastico che lo usera' possa avere l'inclusione di ogni elemento.
    Naturalmente ci stiamo lavorando ed a breve, si spera prima di giugno c.a., metteremo a disposizione anche i manuali didattici, frutto di lavoro collaborativo tra le scuole e i docenti, e le modifiche che sul campo ci vengono trasmesse durante le attività.
    Lavoro derivante dagli studi degli insegnanti, degli psicologi e degli sviluppatori, ma affiancato nella pratica quotidiana con i ragazzi.
    A questo scopo, si cercano collaborazioni sia nello sviluppo che nelle metodoogie da applicare.

    Grazie

    Associazione Virtualmondo


    - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Sinceramente mi sembra un normalissimo CMS come
    > > se ne vedono tanti in giro solamente dotato di
    > > un'interfaccia, di una skin, più semplice, nè
    > più
    > > nè
    > > meno.
    > > Oltretutto l'unica parte interessante del
    > > progetto è quella specie di rubrica dove si
    > > vedono tutti i nick registrati e vicino le icone
    > > giganti per le varie opzioni, il resto lo trovo
    > > veramente troppo
    > > ordinario.
    >
    > è probabile che parlandone con persone "addette
    > ai lavori" (riguardo ai disabili - e
    > cerchiamo di non avere paura di parole che poi
    > sono pure loro frutto del politically
    > correct
    spinto) ti venga evidenziato qualche
    > aspetto a cui molti cms non fanno
    > attenzione.
    > spesso è il rispetto rigoroso di determinate
    > regole a rendere un prodotto differente da un
    > altro che invece scende a
    > compromessi
    >
    > una analisi dettagliata affiancato da qualcuno di
    > competente (ma non in sola materia informatica)
    > potrebbe rendere il tuo giudizio differente,
    > imho.
    non+autenticato