Iniziare un attività su internet: i primi passi

Lo Studio Lopes ci guida nelle prime scelte per l'apertura della partita IVA e l'acquisto dei registri. Secondo passo.

Nello scorso intervento abbiamo visto come un?attività svolta su internet sia sotto tanti profili, identica ad una attività classica, abbiamo anche visto in che momento è più corretto ufficializzare la nostra attività iniziando i vari adempimenti.

Ora non rimane che valutare se per la nostra attività sia meglio operare da soli, quindi aprire una ditta individuale oppure lavorare in team costituendo una società; i vantaggi e gli svantaggi delle due possibilità sono presto detti, se apriremo una ditta individuale tutti gli utili verranno tassati solo su di noi, mentre se gli utili verranno distribuiti proporzionalmente tra i soci di una società (indipendentemente se partecipino o meno all?attività stessa) le tasse da pagare saranno minori.

Iniziare un attività come ditta individuale comporta alcuni passaggi obbligatori; il primo passo è quello di recarsi presso l?ufficio IVA competente per la propria zona, compilare un modello rosso (Mod. AA9/6) distribuito gratuitamente presso gli uffici stessi, inserendo i propri dati anagrafici e il codice ISTAT dell?attività che siamo intenzionati a scegliere (tali codici sono disponibili presso l?ufficio IVA). Bisogna inoltre scegliere il tipo di contabilità (semplificata o ordinaria) e scegliere ogni quanto vogliamo procedere a liquidare l?iva (cioè a pagare quanto dovuto in base alle fatture emesse e a quelle di acquisto) se mensilmente oppure trimestralmente con un piccolo aumento del 1,5% a titolo di interessi.
TAG: italia