La C di Commodore torna sui PC

A quasi quindici anni di distanza dalla commercializzazione dell'ultimo Commodore, l'azienda che ora possiede il celebre marchio ha deciso di sfidare la storia e tornare a produrre PC. Il target sono gli appassionati di giochi

Baarn (Olanda) - Come la fenice, di tanto in tanto il marchio Commodore risorge dalle sue ceneri, quasi a voler dimostrare che i miti, quelli veri, possono essere sconfitti ma non uccisi. Questa volta la leggendaria griffe di Jack Tramiel, che nel recente passato si è legata a player MP3 ed altri gadget consumer, firmerà una linea di PC per hardcore gamer.

Il vendor di questi PC sarà Commodore Gaming, divisione di Commodore International Corporation (CIC): questa società è stata avviata dall'olandese Yeahronimo Media Ventures in seguito all'acquisizione, all'inizio del 2005, di tutti i marchi e i brevetti Commodore della connazionale Tulip Computers.

CIC non ha fornito alcun dettaglio sulla sua futura linea di PC Commodore, ma è ipotizzabile che si tratterà di computer particolarmente pompati e dal design accattivante: potenziali rivali made in CE dei sistemi assemblati da Alienware/Dell e VoodooPC/HP. Potrebbero però esserci anche altre sorprese, e se ci saranno lo si apprenderà fra otto giorni: tale informazione si evince dal conto alla rovescia visibile sul sito di Commodore Gaming.
ArsTechnica.com fa notare come, per ironia della sorte, una delle ragioni che portò al crollo finanziario di Commodore fu proprio la decisione dell'azienda di gettarsi nel business dei PC, dove non seppe tener fronte alla guerra dei prezzi praticata da produttori tiwanesi di "cloni".

"La nuova azienda Commodore Gaming, connessa alla vecchia Commodore solo per il nome, può sperare di attrare altre persone oltre ai semplici nostalgici solo offrendo qualcosa di davvero speciale", ha commentato Jeremy Reimer su ArsTechnica.

All'inizio dell'anno CIC ha anche rinnovato il sito CommodoreWorld.com, originariamente lanciato da Tulip, e lo ha fatto diventare la casa di Gravel, una famiglia di media player e appliance in grado di connettersi ad Internet via WiFi e scaricare musica e video, vedere la TV, ricevere notizie e uploadare le proprie foto su un album online. Il servizio, fornito dalla stessa CIC, prevede un accesso base gratuito ed uno premium.

CIC ha anche aperto un blog in cui fornisce notizie sui nuovi e futuri prodotti a marchio Commodore.
144 Commenti alla Notizia La C di Commodore torna sui PC
Ordina
  • Sarà ancora in giro? Magari bazzica su PI a trollare... Fantasma Fantasma
    non+autenticato
  • Sarebbe semplicemente questa

    Una scheda PCI dotata del HW del C64 (magari C65) in grado di bootare all'avvio del pc (premendo un tasto funzione come si può fare con certi controller raid per entrare nel loro bios).
    Questa scheda dovrebbe possedere un'interfaccia che montata avanti in uno slot da 5 pollici fornisca tutte le porte del commodore originale.
    Fattibile ?
    non+autenticato
  • Sinceramente non so che pensare... Da un lato fa piacere che si cerchi di ridare spazio a un brand leggendario come quello di Commodore, anche se ovviamente in una forma diversa da quella che dominò all'epoca.

    Dall'altro, quando vedo il sito e riconosco i mitici font del C64 ho quasi l'impressione che stiano solo tentando di sedurre la nostra generazione, che è cresciuta con quelle macchine straordinarie che non torneranno più, la generazione che oggi si incazza quando il ragazzino cresciuto a Windows e Playstation è convinto che l'informatica sia quella.

    Una generazione FORTUNATA che ha avuto il privilegio di una formazione informatica irripetibilmente bella, naturale, spontanea, stimolante, originale, divertente, pioneristica, che le nuove leve oggi non potrebbero neanche immaginare, in quanto immerse in un mondo totalmente impestato da Microsoft e dai suoi satelliti.

    Amiga Rulez Forever!!! Fan Amiga

    TAD
  • - Scritto da: TADsince1995
    > Sinceramente non so che pensare... Da un lato fa
    > piacere che si cerchi di ridare spazio a un brand
    > leggendario come quello di Commodore, anche se
    > ovviamente in una forma diversa da quella che
    > dominò
    > all'epoca.
    >
    > Dall'altro, quando vedo il sito e riconosco i
    > mitici font del C64 ho quasi l'impressione che
    > stiano solo tentando di sedurre la nostra
    > generazione, che è cresciuta con quelle macchine
    > straordinarie che non torneranno più, la
    > generazione che oggi si incazza quando il
    > ragazzino cresciuto a Windows e Playstation è
    > convinto che l'informatica sia
    > quella.
    >
    > Una generazione FORTUNATA che ha avuto il
    > privilegio di una formazione informatica
    > irripetibilmente bella, naturale, spontanea,
    > stimolante, originale, divertente, pioneristica,
    > che le nuove leve oggi non potrebbero neanche
    > immaginare, in quanto immerse in un mondo
    > totalmente impestato da Microsoft e dai suoi
    > satelliti.
    >
    > Amiga Rulez Forever!!! Fan Amiga
    >
    > TAD

    Grande TAD!, sai stavo parlando e ricordando i
    tempi informatici andati con un collega qui in
    ufficio che ha bene o male la mia età, bè passa
    un'altro collega sul corridoio e sente di cosa
    stavamo parlando e si infila in stanza e comincia
    a parlare del c64, poi un'altro e un'altro ancora
    siamo in sette a discutere animatamente di
    ricordi andati e io penso tra me e me, ma è
    possibile che a 20-25 anni di distanza i ricordi
    di quel periodo sono ancora cosi vivi? ( leggendo
    questo forum pare proprio di si ) a un certo
    punto il panico, entra un altro collega ma lui
    non è dei nostri è uno spectrumista argh, cominciano
    le prese in giro, ma dove vai il zx ha due colori
    in croce, il c64 ha il SID che sul zx te lo
    scordi e via dicendo, davvero incredibile, parere
    personale il mio, ma forse complice una civiltà
    informatica mordi e fuggi dove quello di oggi è
    già vecchio non credo che tra 20-25 anni molti
    ricorderanno con nostalgia le schermate blu di
    windoz come noi ricordiamo quelle rosse e nere
    del "Guru Meditation", meditate gente meditate.......

    Amiga Rulez Sempre Fan Amiga
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 marzo 2007 12.53
    -----------------------------------------------------------
  • Ciao CoreDump !

    > questo forum pare proprio di si ) a un certo
    > punto il panico, entra un altro collega ma lui
    > non è dei nostri è uno spectrumista argh,
    > cominciano
    > le prese in giro, ma dove vai il zx ha due colori
    > in croce, il c64 ha il SID che sul zx te lo
    > scordi e via dicendo, davvero incredibile, parere

    Mitiche le battaglie Sperctrum VS. C64, quanti ricordi !
    DisinnamoratoFan Commodore64Disinnamorato
  • > a un certo
    > punto il panico, entra un altro collega ma lui
    > non è dei nostri è uno spectrumista argh,
    > cominciano
    > le prese in giro, ma dove vai il zx ha due colori
    > in croce, il c64 ha il SID che sul zx te lo
    > scordi e via dicendo,

    favoloso Sorride
    e pensare che al tempo a quelli con lo spectrum facevo fatica a salutarli...
    oggi pagherei per rivivere quei tempi e rifare quelle discussioni...

    anche "quelli dello spectrum" penso si sentino molto nostalgici (forse dei due colori? Occhiolino) ad oggi...
    ed è un piacere rivivere quei vecchi flame Sorride

    > davvero incredibile, parere
    > personale il mio, ma forse complice una civiltà
    > informatica mordi e fuggi dove quello di oggi è
    > già vecchio non credo che tra 20-25 anni molti
    > ricorderanno con nostalgia le schermate blu di
    > windoz come noi ricordiamo quelle rosse e nere
    > del "Guru Meditation", meditate gente
    > meditate.......

    puoi dirlo forte!

    > Amiga Rulez Sempre Fan Amiga

    (per)Sempre! Fan Amiga
    non+autenticato

  • - Scritto da: TADsince1995

    > la
    > generazione che oggi si incazza quando il
    > ragazzino cresciuto a Windows e Playstation è
    > convinto che l'informatica sia
    > quella.

    Non ti incazzare. Colpisci il gagno. Forte. Sulla testa, col fermacarte.

    Tanto non ha un cervello che possa subire danni.Sorride

    >
    > Una generazione FORTUNATA che ha avuto il
    > privilegio di una formazione informatica
    > irripetibilmente bella, naturale, spontanea,
    > stimolante, originale, divertente, pioneristica,
    > che le nuove leve oggi non potrebbero neanche
    > immaginare, in quanto immerse in un mondo
    > totalmente impestato da Microsoft e dai suoi
    > satelliti.
    >

    Non solo, il modo in cui la nostra generazione ha imparato ora sarebbe illegale. Noi disassemblavamo, facevamo un reverse engineering spietato. Aprivamo ogni riga di codice per vedere cosa c'era dentro, scardinavamo tutto quello che riuscivamo a trovare.

    Ma era il periodo dell'hobbistica. Per VIC-20 e C64 c'erano libri con il disassemblato totale del kernel. Oggi sarebbe impensabile.

    Ora si impara quello che serve al mercato, col poliziotto dietro la schiena pronto a manganellare.

    Si chiama "progresso".

    In lacrime
    non+autenticato
  • > Non solo, il modo in cui la nostra generazione ha
    > imparato ora sarebbe illegale. Noi
    > disassemblavamo, facevamo un reverse engineering
    > spietato. Aprivamo ogni riga di codice per vedere
    > cosa c'era dentro, scardinavamo tutto quello che
    > riuscivamo a
    > trovare.
    > Ma era il periodo dell'hobbistica. Per VIC-20 e
    > C64 c'erano libri con il disassemblato totale del
    > kernel.

    Tipo questo? A bocca aperta

    http://www.cbmitapages.it/c64/c64rom.htm

    > Oggi sarebbe
    > impensabile.

    Il paradosso è che, all'epoca, tutto era praticamente open source, in quanto tutto era scritto da umani direttamente in assembly. Vuoi il sorgente? Bene, basta un disassemblatore ed eccoti il sorgente!!!

    > Ora si impara quello che serve al mercato, col
    > poliziotto dietro la schiena pronto a
    > manganellare.
    >
    > Si chiama "progresso".
    >
    > In lacrime

    Mah, non so fino a che punto chiamarlo progresso. Di sicuro progredisce il mercato, ma regredisce l'utente.

    TAD
  • Inoltre si poteva estendere il kernel (pagina zero locazione $80 c'era il parser) senza dover impazzire con le api (che cambiano versione) ma
    semplicemente sperimentare con cognizione di causa. Anche io avevo il disassemblato del kernel
    ghgh e mettevo il mio codice a $C000.
    Che nostalgia...
    non+autenticato
  • Sono contento di un ritorno anche se è una trovata commerciale....pa sarà l'ennesimo pc marchiato con su windows alla fine peròA bocca storta
    Sgabbio
    26177

  • - Scritto da: Sgabbio
    > Sono contento di un ritorno anche se è una
    > trovata commerciale....pa sarà l'ennesimo pc
    > marchiato con su windows alla fine però
    >A bocca storta

    se sarà così allora è già un fallimento, ma penso che alla Commodore Gaming questo lo sappiano già....

    dovranno per forza tirar fuori qualcosa di nuovo....negli ultimi anni la Starbridge ha reso fruibile con facilità gli FPGA, chissà..... Occhiolino
    non+autenticato
  • Consiglio a tutti questo bel libro sui computer che hanno fatto la storia, scritto da un giornalista inglese che attualmente lavora sia su Windows che su Mac e che quindi non è di parte.

    Il libro è di un bel formato quadrato con una ricca documentazione fotografica, storica e tecnica.

    Ogni 4 facciate viene descritto un home computer, io per farmi durare il libro mi sono obbligato a non leggere più di 8 facciate al giorno (2 computer) Deluso

    Unico neo: mancano le foto delle schermate principali dei computer trattati, a volte la tentazione era quella di posare le dita sulla "tastiera" fotografata per smanettare un po'...

    Questi i link per rendersi subito conto di quanto espresso.

    http://education.mondadori.it/Libri/SchedaLibro.as...

    http://www.digitalretro.co.uk/


    Ciao a tutti
    Paolo
    non+autenticato
  • bello il libro!
    grazie per il consiglio...

    visto che questo è il 3ad "shopping" (pare), io posto un paio di link a thinkgeek e co...

    http://www.thinkgeek.com/tshirts/gaming/8113/
    http://www.thinkgeek.com/tshirts/gaming/7b8d/
    http://www.errorwear.com/shirts-retro.html
    http://www.softhut.com/cgi-bin/test/Web_store/web_...

    e, occhio, se avete una tra queste cose potreste essere ricchi:
    http://www.amigahistory.co.uk/rareitem.html

    ciao
    Fan Amiga
    non+autenticato
  • Ho la tastiera dell'A2000 con i tasti di quella dell'A1000, non volevo privarmi di tutto l'A1000 quando l'ho vendutoSorride Ho anche il manuale originale dell'A1000 plastificato gigantesco con gli anelloni e chissà devo vedere nelle scatole in cantina!
    Se i nuovi Commodore saranno macchine aggiornate e all'altezza delle aspettative forse il mio prossimo PC non lo assemblerò ma lo comprerò! Se però avranno dentro roba custom o precluderanno la possibilità di espanderlo con quanto si trova in giro lascerò stare...
    Sarebbe molto interessante un Amiga OS su x86 magari a 64 bit ma non credo ne saranno dotati!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)