Piemonte, piattaforma open per la gestione documentale

Annuncio

Torino - Entro il 2008 vedrà la luce una piattaforma informatica per la gestione, archiviazione e condivisione della documentazione elettronica della PA piemontese (delibere, atti, fatture ecc.), una piattaforma che si baserà su tecnologie open source e che sarà realizzata anche in collaborazione con il Politecnico di Torino.

Questo il succo di un memorandum of understanding firmato fra Regione Piemonte, Provincia e Città di Torino e CSI-Piemonte. "L'iniziativa - spiega una nota - permetterà al Piemonte di realizzare il primo modello di politica industriale pubblica basata sull'open source, candidandosi come punto di riferimento e di eccellenza a livello nazionale".

Il nuovo prodotto sarà a disposizione non soltanto delle amministrazioni che lo avranno realizzato, ma anche di tutti gli Enti interessati (non soltanto piemontesi) e dei privati che avranno bisogno di soluzioni informatiche legate alla gestione documentale.
Altre info sul sito di CSI Piemonte
11 Commenti alla Notizia Piemonte, piattaforma open per la gestione documentale
Ordina
  • Un chiaro esempio "industriale" di azienda che opera in regime di concorrenza strappando, in modo limpido e trasparente, gli appalti alla concorrenza con l'offerta, ben documentata ed onestamente valutata, del prodotto migliore al costo minore. Un esempio di eccellenza del metodo Bersani applicato NEL MONDO REALE al popolino...
    Oppure mafia ignorante ed autoreferenziante che rutta tranquillamente dopo essere stata rimpinzata con soldi pubblici immeritati?

    P.S: Su, su forza! Andate i Romania a lavorare per 4 soldi! Che a casina italia rimangono i bambinoni invecchiati e ingordi della PA.
    non+autenticato
  • si ma... io approfondirei... che soluzioni sono? sono su sourceforge?

    belloSorride
    non+autenticato
  • 5 milioni di euro. Durata dello sviluppo: 2 anni. Supponendo che ci siano 20 persone coinvolte nello sviluppo (e ci si sta larghi con 20 persone), sono 2,5 milioni ad anno, 125 mila euro lordi annuali a persona.

    http://www.csipiemonte.it/progetti/convenzioni/mou...
    non+autenticato
  • gli anni sono 3, ma la cifra non sarebbe comunque alta visti i costi che hanno gli sviluppi per le PA (vedi italia.it)
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > gli anni sono 3, ma la cifra non sarebbe comunque
    > alta visti i costi che hanno gli sviluppi per le
    > PA (vedi
    > italia.it)

    5 milioni di euro per un programma di gestione documentale non è alto come costo?
    non+autenticato
  • No, non mi sembra esagerato.
    Io costo circa 500 euro al giorno (ne guadagno molti meno sia ben inteso) e sono ancora considerato un informatico economico. Per aziende di grandi dimensioni e ancor di più per le PA le cifre sono mediamente molto superiori rispetto a quelle che si spendono nelle PMI.
    se la tua osservazione voleva far notare come la PA italiana spenda troppo nel rapporto qualità prezzo del SW sono d'accordo con te, se volevi dire che hanno speso troppo perchè il sw era open source non sono d'accordo: con un prodotto commerciale avrebbero speso grosso modo le stesse cifre. E' chiaro che su certe dimensioni il costo della licenza è a dir poco ridicolo e che quindi il sw commerciale ha ampi spazi commerciali, ma gli obiettivi della PA non sono (per fortuna) solo orientati alla riduzione dei costi, ma anche (come in questo caso) a rendere fruibile a tutti i cittadini il frutto del denaro speso.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > No, non mi sembra esagerato.
    > Io costo circa 500 euro al giorno (ne guadagno
    > molti meno sia ben inteso) e sono ancora
    > considerato un informatico economico. Per aziende
    > di grandi dimensioni e ancor di più per le PA le
    > cifre sono mediamente molto superiori rispetto a
    > quelle che si spendono nelle
    > PMI.
    500/2 x 20 giorni= 5000 euro lordi X 13 mensilita'= 65000 euro lordi
    http://www.punto-informatico.it/punto/20070213/1bi...

    Un "informatico economico" che prende circa 18000 euro in piu' di un Quadro (e che costa 36000 euro in piu')...ma per piacere...SIETE SENZA VERGOGNA!...
    Tutto questo e' il semplice risultato di un'unica addizione= NEPOTISMO + CLIENTELISMO. PUNTO.

    non+autenticato
  • Credo che tu stia confondendo i costi dai redditi. Come già dicevo il mio reddito è notevolmente più basso del costo. Il costo comprende tutte le spese (trasferte, affito dei locali in cui lavoro, corrente, dirigenti vari, commerciali, riscaldamento, ecc...)
    Quando acquisti una consulenza tutte queste cose il cliente le paga con ore lavorate dal consulente.
    Se non mi credi prova a farti fare un preventivo da Accenture o da IBM, probabilmente un progetto di media difficoltà i 500 euro non ti bastano nemmeno.
    che poi nella pa ci sia magna magna può anche essere, certo se succede non finisce nulla nelle tasche di chi lavora
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > 5 milioni di euro. Durata dello sviluppo: 2 anni.
    > Supponendo che ci siano 20 persone coinvolte
    > nello sviluppo (e ci si sta larghi con 20
    > persone), sono 2,5 milioni ad anno, 125 mila euro
    > lordi annuali a persona.
    >
    >
    > http://www.csipiemonte.it/progetti/convenzioni/mou

    la cosa divertente è che, essendo open source, i sorgenti (e quindi l'applicativo) saranno liberi e gratis e tutte le regioni e aziende potranno utilizzarlo

    in pratica paga il piemonte per tutti Rotola dal ridere

    bella sta storia dell'open... Con la lingua fuori
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > 5 milioni di euro. Durata dello sviluppo: 2
    > anni.
    > > Supponendo che ci siano 20 persone coinvolte
    > > nello sviluppo (e ci si sta larghi con 20
    > > persone), sono 2,5 milioni ad anno, 125 mila
    > euro
    > > lordi annuali a persona.
    > >
    > >
    > >
    > http://www.csipiemonte.it/progetti/convenzioni/mou
    >
    > la cosa divertente è che, essendo open source, i
    > sorgenti (e quindi l'applicativo) saranno liberi
    > e gratis e tutte le regioni e aziende potranno
    > utilizzarlo
    >
    > in pratica paga il piemonte per tutti Rotola dal ridere
    >
    > bella sta storia dell'open... Con la lingua fuori

    chiunque però lavorerà su migliorie ne darà anche al piemonte

    e poi i soldi sono quelli dello stato, quindi anche miei e tuoi

    e quindi W OPEN

    se mi serve per l'azienda me lo prendo. Almeno le tasse le paghiamo per qualcosa e se dovrò farci lavorare un ragazzo che ci capisce qualcosa, verrà pagato per il lavoro che svolge ma il software resterà sempre open.

    mi pare giusto ed eccellente per tutta la comunità: il paese.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > 5 milioni di euro. Durata dello sviluppo: 2 anni.
    > Supponendo che ci siano 20 persone coinvolte
    > nello sviluppo (e ci si sta larghi con 20
    > persone), sono 2,5 milioni ad anno, 125 mila euro
    > lordi annuali a persona.
    >
    >
    > http://www.csipiemonte.it/progetti/convenzioni/mou

    che sono 5200 euro netti al mese cad. , circa... niente male!
    non+autenticato