Ballmer ammette: Linux costa meno

Ma non per questo conviene. Il CEO Microsoft spiega che l'azienda punta a dimostrare la superiorità dei propri prodotti. Linux ha modificato le strategie Microsoft, che ha grandi piani per il futuro. 500 mln di dollari per i partner

Ballmer ammette: Linux costa menoRoma - Uno dei più acerrimi avversari della diffusione di Linux, il CEO di Microsoft Steve Ballmer, ha ammesso pubblicamente che il sistema operativo open source costa meno e che questo elemento ha contribuito a modificare le strategie del colosso del software, che oggi spinge sulla qualità dei propri prodotti e dei propri servizi per sostenere presso i clienti la convenienza delle proprie offerte su quelle dei rivali, open source compreso.

Stando a quanto riportato da VARBusiness, Ballmer nel corso della conferenza Microsoft's Fusion 2002 dedicata ai partner, ha spiegato: "Abbiamo sempre rivendicato con orgoglio di essere i più economici sulla piazza, eravamo quelli con i più alti volumi e i prezzi più bassi rispetto a chiunque altro, fosse quello Novell, Lotus o chiunque. Un problema abbiamo oggi, un unico competitor, ed è Linux. Non abbiamo ancora capito come offrire costi più bassi di Linux. Per noi, come azienda, questo porta verso un modo completamente nuovo di pensare".

Si tratta di un notevole cambio di impostazione per Ballmer e Microsoft nell'approccio a Linux. Proprio Ballmer aveva definito il sistema operativo open source come giocattolo e come cancro mentre Bill Gates, fondatore dell'azienda, aveva parlato della licenza open GPL paragonandola a Pac-Man.
Linux un pericolo, dunque, ma Microsoft ha grandi progetti per dimostrare di valere più di tutti in termini di esperienza sul campo, di servizi a valore aggiunto per le imprese e via dicendo. Non potendo più contare sul prezzo, la sfida ora si svolge su qualità e servizi.

"Noi - ha spiegato Ballmer - dobbiamo ora imparare a dire: possiamo offrire un prezzo alto su questo prodotto ma devi andare a vedere il valore aggiunto e come quel valore porti in realtà a cost of ownership minori, nonostante il fatto che il nostro prezzo possa essere più alto".

Per il futuro dunque Ballmer non vede problemi insormontabili, nonostante l'avanzata dell'open source e di Linux nello specifico. "Ho una fiducia di base - ha affermato - sul fatto che l'industria della tecnologia, la nostra azienda, i nostri partner, le persone di questo business, abbiano ancora più di una opportunità per avere un impatto positivo nel mondo, più di chiunque altro". "E così - ha continuato - nonostante il fatto che sia stato un anno difficile, credo effettivamente che sia stato solo quello, un anno duro e non l'inizio di un freddo inverno. Il mio ottimismo e il mio entusiasmo su quello che stiamo facendo rimangono intatti".

Ballmer ha poi parlato della trasformazione dei sistemi di licenza sul software, dando rilievo alla trasformazione graduale che l'azienda ha messo in atto per venire incontro alle esigenze di partner e clienti. "Io - ha sottolineato - ho analizzato personalmente molte delle decisioni più importanti su questo fronte, e mi assumerò gran parte dei demeriti, dei meriti e delle responsabilità che da queste conseguono".

Proprio parlando dei partner, Ballmer ha anche annunciato un piano di investimento da 500 milioni di dollari. Ecco i dettagli.
350 Commenti alla Notizia Ballmer ammette: Linux costa meno
Ordina


  • Linux scoparirà da tutte le piattaforme intel.
    ("per colpa" del proggetto Palladium di Microsoft

    Ci sarà solo più sui Mac.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Luisa
    > Linux scoparirà da tutte le piattaforme
    > intel.
    > ("per colpa" del proggetto Palladium di
    > Microsoft
    >
    > Ci sarà solo più sui Mac.

    Linux è una bestiaccia... prima di ucciderlo ne passerà di acqua sotto i ponti e più le pressioni esterne si faranno vive e più la comunità linux si rafforzerà.
    non+autenticato
  • Il primo è solo per ricordare che società seria sia M$:

    http://www.fuckmicrosoft.com/content/whatsbad.shtm...


    Il secondo è........beh, per chi usa windows sarà dura da mandare giù.

    http://www.fuckmicrosoft.com/content/ms-hidden-fil...


    Le alternative ci sono e anche migliori, che aspettate?


    ps: chi ha difficoltà con l'inglese faccia un piccolo sforzo...


    xaus


    non+autenticato
  • tra 15 anni palladium sarà un risibile ricordo di vaporware (come .net), blackomb si sarà mostrato inferiore alle aspettative e M$ sarà sull'orlo del collasso (anche perchè paga il 15% del fatturato annuo per rimandare la condanna per monopolio) mentre Linux sarà un serio concorrente anche nel mercato home, dominato da reti neurali AMD a 1 THz, di cui tra l'altro i sistemi M$ e Linux non sfruttano più dell'1% della potenza e richiedono continui upgrade per fare girare pacman su mame che gira su un emulazione di un vecchio sistema windows emulato sul wine che gira su linux che gira su una emulazione di xbox: gli esperti dell'albo dei laureati in informatica affermano che è il modo più semplice di fare girare pacman.
    BSD e compagnia bella saranno relegati a nicchie, ma questo era il prezzo da pagare per dare una immagine ed un marchio riconoscibili dagli utonti.
    Al che M$ si salverà ancora una volta buttando a mare i suoi obsoleti e costosi progetti creando ex novo (cut&paste) il M$ Linux e come successe ai tempi del DR DOS fagociterà tutte le altre compagnie del settore vendendo promesse agli utonti che compreranno M$ Linux convinti che sia IL Linux come MS DOS ERA il DOS.
    E dovremmo tutti passare ad una macchina più potente per giocare a pacman
    Amen
    non+autenticato


  • - Scritto da: tra 15 anni

    > Al che M$ si salverà ancora una volta
    > buttando a mare i suoi obsoleti e costosi
    > progetti creando ex novo (cut&paste) il M$
    > Linux e come successe ai tempi del DR DOS

    magari !

    se microsoft decidesse di usare il cut&paste su software sotto licenza GPL e non rilasciasse i sorgenti, presterebbe il fianco a nuove denunce da parte non solo di GNU, ma di *tutte* le altre aziende cui microsoft ha negato un legittimo spazio competitivo (con le sue manovre anticompetitive per cui è stata condannata) e nuove nubi di carattere legale manderebbero in tilt la già flebile difesa del monopolio obeso.

    magari MS decidesse di buttarsi nel mercato di LINUX: ne verrebbe stravolta come un animale buttato in un ecosistema diverso dal proprio.

    > fagociterà tutte le altre compagnie del
    > settore vendendo promesse agli utonti che

    L'abbandonarsi al qualunquismo non richiede mai grandi sforzi, ma non produce granché.
    Più difficile, forse, è riconoscere che il dominio del monopolio può essere abbattuto: basta usare gli strumenti giusti (e la licenza GNU sembra proprio che lo sia, vista l'irritazione che provoca nella gerarchia del monopoliuo microsoft)

    non+autenticato
  • credo invece che faranno tanti bei programmi closed source e a pagamento e li faranno installare di default su M$ Linux, in questo modo il sistema resterà open source e gratuito (rientrando legalmente nella gpl) ma la distribuzione nel suo insieme no.
    E magari inventarsi una licenza che proibisca di fare girare tali programmi fuori sotto altri sistemi che non siano M$ Linux, possono benissimo fare quello che vogliono se i programmi li fanno senza usare codice scritto sotto licenza gpl o analoghe.
    Quindi M$ Linux sarebbe perfettamente in regola con la GPL, verrebbe venuto (costi del supporto, distribuzione, pubblicità e prezzo dei programmi commerciali inclusi nella ditribuzione) come suite utont proof e le altre distro non potrebbero usare i suoi programmi, il che porterebbe nuovamente un monopolio di fatto dato che poi solo 4 smanettoni continuerebbero ad usare altre distro con programmi diversi da quelli che M$ farà andare per la maggiore e che non posono legalmente usare anche se tecnicamente girerebbero senza problemi, e altri 4 si installerebbero programmi di terze parti su M$ Linux.
    Il motivo per cui M$ non ha ancora fatto questo passo è che aspettano che Linux si diffonda (è un lusso che possono permettersi) così che i produttori di hw e i principali produttori di sw preparino abbastanza programmatori e responsabili/capiprogetto su Linux/unix, competenze che poi a sfruttare ci penserà la M$ quando farà uscire M$ Linux perfettamente compatibile con tutto quel ben di dio che sarà stato scritto e che non gli farà rimpiangere win!
    E ciò perchè sono già stati scottati da NT: utonti spiazati, difficoltà a capire analogie e differenze dei due os, drivers scarsi e scadenti, pochi programmi di terze parti che hanno richiesto a M$ di acquisire competenze per svilupparne una loro vrsione compatibile (win32 reale) e di forzare l'emulazione dos win classico sotto nt.
    non+autenticato


  • - Scritto da: gio74web
    > credo invece che faranno tanti bei programmi
    > closed source e a pagamento e li faranno
    > installare di default su M$ Linux,

    ...

    magari succedesse tutto quello che preconizzi !!

    Aldilà della tua previsione finale, tutta da verificare (e cioè la conquista del monopolio anche nel mercato delle distribuzioni LINUX da parte di MS che ad ora non ha neanche lo 0,0001 %), rimarrebbe una perdita clamorosa di potere da parte del monopolista: il software di base (il kernel+il desktop environment + le utility GNU di base, ecc)) che fa girare TUTTA la baracca non sarebbe + in mano sua.

    Si tratterebbe quindi di uno scenario <<da paura>> per chi, come ms, è abituata a avere TUTTO il codice in mano propria, e fare con esso il bello e il cattivo tempo: avvantaggiandosi della conoscenza del codice e svantaggiando gli avversari che non lo conoscono (il caso Netscape insegna)

    Magari microsoft fosse davvero ridotta a dover competere su un territorio comune a tutti comne LINUX ! Sarebbe segno che avrebbe perso il potere monopolistico che ancora le dà, ad esempio, la possibilità di permettersi uno stop allo sviluppo per "garantire la sicurezza" dei suoi sistemi senza perdere in competitività.
    In altri mercati (veramente competitivi), un annuncio del genere avrebbe fatto dirottare gli investitori e i clienti sui competitori, che apparentemente non avrebbero bisogno di tali "cure da cavallo".
    In QUESTO mercato, invece, i competitori sono stati soppressi dalle manovre scorrette del monopolista (e il processo lo ha sancito, condannando microsoft come monopolista scorretto e soffocatore dei competitori)

    Ben venga M$-LINUX, allora sarebbe un segno dei tempi che cambiano anche per i monopolisti.

    Anche se credo che Torwalds almeno in questo caso userebbe il copyright del marchio LINUX (C) (l'unica cosa di LINUX in suo materiale possesso) per impedire un tale uso "sacrilego".
    Allora te lo immagini Zio Bill costretto a _chiedere_ umilmente l'utizzo del marchio registrato LINUX (C) al creatore di ciò che chiama "cancro"?
    E te lo immagini che bello se Torwalds gli dice NO ?

    Magari !!





    non+autenticato
  • > Allora te lo immagini Zio Bill costretto a
    > _chiedere_ umilmente l'utizzo del marchio
    > registrato LINUX (C) al creatore di ciò che
    > chiama "cancro"?
    > E te lo immagini che bello se Torwalds gli
    > dice NO ?

    be, credo che le possibilità di Torvalds di tenere M$ fuori da Linux sarebbero ben poche, basterebbe che chiamassero il prodotto senza usare la parola "linux", magari Windows LX, Winux o Windux... ciò mi ricorda qualcosa!
    non+autenticato


  • - Scritto da: gio74web
    > > Allora te lo immagini Zio Bill costretto a
    > > _chiedere_ umilmente l'utizzo del marchio
    > > registrato LINUX (C) al creatore di ciò
    > che
    > > chiama "cancro"?
    > > E te lo immagini che bello se Torwalds gli
    > > dice NO ?
    >
    > be, credo che le possibilità di Torvalds di
    > tenere M$ fuori da Linux sarebbero ben
    > poche, basterebbe che chiamassero il
    > prodotto senza usare la parola "linux",
    > magari Windows LX, Winux o Windux... ciò mi
    > ricorda qualcosa!

    Visto che Linux è sotto GPL, M$ può utilizzarlo (nei limiti della licenza) come e quando gli pare senza chiedere il permesso a nessuno.....però ci farebbe una bella figura di tolla....
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: gio74web
    > > > Allora te lo immagini Zio Bill
    > costretto a
    > > > _chiedere_ umilmente l'utizzo del
    > marchio
    > > > registrato LINUX (C) al creatore di ciò
    > > che
    > > > chiama "cancro"?
    > > > E te lo immagini che bello se Torwalds
    > gli
    > > > dice NO ?
    > >
    > > be, credo che le possibilità di Torvalds
    > di
    > > tenere M$ fuori da Linux sarebbero ben
    > > poche, basterebbe che chiamassero il
    > > prodotto senza usare la parola "linux",
    > > magari Windows LX, Winux o Windux... ciò
    > mi
    > > ricorda qualcosa!
    >
    > Visto che Linux è sotto GPL, M$ può
    > utilizzarlo (nei limiti della licenza) come
    > e quando gli pare senza chiedere il permesso
    > a nessuno.....però ci farebbe una bella
    > figura di tolla....

    Perchè non chiamarlo Interix e farlo funzionare come sottosistema dentro Windows ?

    http://www.microsoft.com/windows/sfu/default.asp

    Mah, possibile che con tutte le volte che è stato detto non ve lo ricordate mai che c'è questo prodottino ? (che serve PROPRIO a far girare SW OPEN SOURCE al 100% su WINDOWS)

    E, tra l'altro, include anche il ... gcc !

    zop
    non+autenticato
  • Dimenticavo, c'è anche il codice sorgente ...

    http://www.interopsystems.com/Products2.asp

    ROTFL!
    non+autenticato


  • - Scritto da: zop
    > Dimenticavo, c'è anche il codice sorgente ...
    >
    > http://www.interopsystems.com/Products2.asp

    Ci sono solo i sorgenti delle utility GNU...venduti a 20$...gli stessi che puoi scaricare gratis su www.gnu.org...è poi dicono che con la GPL è impossibile fare i soldi...complimenti M$ !!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: zop
    >
    >
    > - Scritto da: TeX
    > >
    .......
    > > Visto che Linux è sotto GPL, M$ può
    > > utilizzarlo (nei limiti della licenza)
    > come
    > > e quando gli pare senza chiedere il
    > permesso
    > > a nessuno.....però ci farebbe una bella
    > > figura di tolla....
    >
    > Perchè non chiamarlo Interix e farlo
    > funzionare come sottosistema dentro Windows
    > ?

    Beh, si parlava di un'intera distribuzione Linux...

    Comunque hai ragione..

    La cosa curiosa è che fino a un po' di tempo fa per installarlo richiedeva il S/N.....

    > Mah, possibile che con tutte le volte che è
    > stato detto non ve lo ricordate mai che c'è
    > questo prodottino ? (che serve PROPRIO a far
    > girare SW OPEN SOURCE al 100% su WINDOWS)

    Sono stato uno dei primi a dirlo...
    Anche perchè lo uso...

    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: zop
    > >
    > >
    > > - Scritto da: TeX
    > > >
    > .......
    > > > Visto che Linux è sotto GPL, M$ può
    > > > utilizzarlo (nei limiti della licenza)
    > > come
    > > > e quando gli pare senza chiedere il
    > > permesso
    > > > a nessuno.....però ci farebbe una bella
    > > > figura di tolla....
    > >
    > > Perchè non chiamarlo Interix e farlo
    > > funzionare come sottosistema dentro
    > Windows
    > > ?
    >
    > Beh, si parlava di un'intera distribuzione
    > Linux...
    >
    > Comunque hai ragione..
    >
    > La cosa curiosa è che fino a un po' di tempo
    > fa per installarlo richiedeva il S/N.....
    >
    > > Mah, possibile che con tutte le volte che
    > è
    > > stato detto non ve lo ricordate mai che
    > c'è
    > > questo prodottino ? (che serve PROPRIO a
    > far
    > > girare SW OPEN SOURCE al 100% su WINDOWS)
    >
    > Sono stato uno dei primi a dirlo...
    > Anche perchè lo uso...
    >
    Meglio il cygwin ... (ma non diciamo in giro che ho detto questo).

    zop
    non+autenticato
  • e pensare che il più basso costo di LINUX era, per la propaganda del monopolista microsoft, un "mito".

    Ora microsoft ha riconosciuto la falsità di quelle affermazioni, per bocca del capo in persona.

    Quanti altri "miti" di microsoft sono realtà?

    http://www.theregister.co.uk/content/7/26230.html



    non+autenticato


  • Linux fa schifo
    puh puh puh



    non+autenticato
  • Sai che anche tua madre ha fatto puh,puh,puh, quando si è sfilata la mia becca dalla sua bocca?
    Dai non t'incazzare...sto scherzando..
    non+autenticato


  • - Scritto da: MalcomX
    >
    >
    > Linux fa schifo
    > puh puh puh

    Beh anche Windows fa schifo ma la differenza fra i due è che gli utenti Windows dicono che linux fa schifo e non dicono come mai... mentre gli utenti linux non hanno bisogno di dire il contrario perchè i windowsiani come te sono già una ottima motivazione.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)