IBM e Cisco per la comunicazione integrata

Frutto della loro alleanza strategica, le due aziende hanno svelato una nuova piattaforma unificata per la comunicazione e la collaborazione basata su tecnologie aperte come Eclipse e OSGi

Milano - IBM e Cisco stanno per introdurre sul mercato una nuova piattaforma, chiamata UC2 (Unified Communications and Collaboration), per lo sviluppo di applicazioni client integranti funzionalità di comunicazione e collaborazione. La piattaforma si basa su tecnologie aperte come Eclipse e OSGi, e potrà dunque integrarsi con tecnologie di terze parti.

Le due partner stanno anche lavorando su una soluzione congiunta basata sulla nuova piattaforma ed un insieme di plug-in che integrano le soluzioni di comunicazione e collaborazione di entrambe le aziende.

Al centro della piattaforma UC2 Client vi sarà un insieme di interfacce applicative (API) aperto, offerto da IBM all'interno delle funzionalità di collaborazione di Lotus Sametime, e una serie di API di comunicazione offerte da Cisco per accedere ai servizi voce e video.
"Le soluzioni collaborative, costruite su IBM Lotus Expeditor con tecnologie aperte OSGi ed Eclipse, permettono ai clienti e ai partner di costruire nuove tipologie di applicazioni e servizi che siano facilmente gestibili e possano girare su desktop, laptop, browser e dispositivi mobili", hanno spiegato le due aziende in un comunicato.

Cisco e IBM adotteranno la piattaforma client UC2 per sviluppare i propri client di comunicazione e collaborazione unificata. Lotus Sametime 7.5 è basato su questa piattaforma e IBM prevede che lo saranno anche le sue future evoluzioni. Anche Cisco intende sviluppare le prossime versioni del suo client Cisco Unified Personal Communicator partendo da questa piattaforma.

Tra le società che hanno già espresso interesse verso la piattaforma UC2 vi sono Coca-Cola Enterprises, Nokia, RIM e Citrix Systems.

Tra gli obiettivi di IBM e Cisco per rendere le proprie soluzioni interoperabili vi sono:
- integrazione di Click-to-Call e Voice Mail (disponibilità prevista: prima metà del 2007): gli utenti Lotus Sametime potranno inviare/ricevere messaggi istantanei ai/dai telefoni Cisco Unified IP, potranno visualizzare e sentire i messaggi vocali Cisco Unity e utilizzare la funzione click-to-call dal loro client Lotus Sametime 7.5.1 per effettuare chiamate telefoniche;
- nuova offerta client congiunta (disponibilità prevista: seconda metà del 2007): ulteriori funzionalità saranno rese disponibili combinando le caratteristiche di Lotus Sametime con una suite di funzioni Cisco come le informazioni federate di presenza, un softphone, il controllo dei telefoni hardware, il log delle chiamate, funzionalità video e di conferenza.
- integrazione di Cisco Unified MeetingPlace, Lotus Sametime e Lotus Notes (disponibilità prevista: seconda metà del 2007): integrazione di Lotus Sametime Web conference con le funzionalità di video e audioconferenza di Cisco Unified MeetingPlace; funzionalità di click-to-conference a partire da Lotus Sametime e Lotus Notes.
1 Commenti alla Notizia IBM e Cisco per la comunicazione integrata
Ordina