Dobloni su FON. Anche da BT?

Dieci milioni di euro vanno ad accrescere i già interessanti finanziamenti ottenuti dalla startup spagnola. Alcuni rumors vedono tra gli investitori anche l'ex monopolista britannico

Milano - Crescono i capitali a disposizione di FON che ha ottenuto questa settimana un finanziamento per 13 milioni di dollari (circa 10 milioni di euro), portando così la quota di fondi raccolti finora alla ragguardevole cifra di 35 milioni di dollari (circa 27 milioni di euro).

A darne notizia è il blog di FON, che informa: "I fondi provengono da una serie di investitori che comprendono Martin Varsavsky (il fondatore, ndr) e 4 nuovi investitori strategici la cui identità verrà rivelata presto. I fondi raccolti saranno utilizzati per la ricerca e lo sviluppo (R&D) e la crescita del numero di Foneros. Siamo già presenti in più di 80 paesi e questi nuovi fondi ci permetteranno di dar vita a tante grandi idee da condividere con voi".

La notizia si è diffusa a livello internazionale: ne parla anche cnet, che sostiene l'origine non americana dei quattro nuovi investitori e riporta i rumors a cui ha dato voce GigaOM: tra i quattro ci sarebbe British Telecom, che dalla partnership con FON potrebbe ricavare una rete capillare per migliorare le performance della propria soluzione convergente fisso-mobile BT Fusion.
D.B.
TAG: wi-fi