In arrivo il supercomputer Linux più veloce

Il nuovo pinguimostro, oltre ad essere il più veloce della sua categoria, salirà fra le prime 5 posizioni dei computer più veloci al mondo

Salt Lake City (USA) - Pare proprio che il supercomputer Linux più veloce al mondo non sarà quello di HP, atteso per gli inizi del 2003, ma quello progettato dall'azienda Linux NetworX per conto del Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL) americano. Se il mostro di HP, commissionato dal Dipartimento americano per l'Energia, sarà infatti capace di macinare 8,3 teraflops di calcoli al secondo, quello di Linux NetworX - atteso per questo autunno - macinerà 9,2 teraflops.

Linux NetworX, specializzata nella costruzione di supercomputer a cluster basati su Linux e architettura Intel, prevede che il suo sistema - denominato Evelocity - sarà uno dei primi cinque supercomputer più potenti al mondo.

Tanto per dare un'idea della sua imponenza, il "cervellone" di Linux NetworX avrà la stessa potenza di calcolo di 9.200 PC o di sette Deep Blue (il computer che nel 1997 batté a scacchi l'allora campione del mondo Garry Kasparov) e la sua memoria potrebbe contenere quattro volte tutta la Libreria del Congresso americana.
Evolocity sarà formato da 962 nodi e 1.960 processori Xeon da 2,4 GHz: la memoria di sistema totale sarà pari a 3,8 TB (TeraByte) mentre lo spazio disco sarà di 115 TB.

Per il suo supercomputer Linux NetworX si è avvalsa di LinuxBIOS, un'alternativa aperta ai BIOS commerciali capace di inizializzare ogni nodo in pochi secondi e integrante funzionalità di gestione e amministrazione remota; ICE Box, un'appliance basata su Linux e dedicata specificatamente alla gestione dei cluster Linux; SLURM (Simple Linux Utility for Resource Management), un gestore di risorse open source al cui sviluppato ha collaborato anche LLNL.
TAG: hw
19 Commenti alla Notizia In arrivo il supercomputer Linux più veloce
Ordina
  • Pure io posseggo un doppio AMD ATHLON 1800 MP con 2 Gb di memoria RAM un RAID da 500 GB composto da quattro HD da 120 GB l'uno per il boot uso un HD da 80 GB ci faccio un po di tutto è perchè no anche i giochini lo ammetto perchè non farlo.Sopra ho Windows XP e Windows 2000 per la gestione del doppio processore non ho ancora provato Linux ma non so come Linux se la cavi con le macchine multiprocessore tutto sommato bisognerebbe provarlo.
    non+autenticato
  • ... ma con 1998 processori in meno Sorride

    però macina che è una meraviglia Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Intel Based
    > ... ma con 1998 processori in meno Sorride
    >
    > però macina che è una meraviglia Sorride

    e che ci fai? i giochini?
    non+autenticato

  • - Scritto da: roulette
    > > però macina che è una meraviglia Sorride
    > e che ci fai? i giochini?
    http://mersenne.org

    In foreground invece lavoro con Eagle, Matlab+Simulink, LabViewRT, ispDesignEXPERT e Flex. Giochini...
    non+autenticato
  • Se (virtualmente parlando) il maggiore azionista della MS non fosse il governo americano e se il "closed code" non fosse assolutamente necessario per il controllo delle masse, ci sarebbe speranza che io possa andare all'EsseLunga a comprarmi un PCiotto con Linux (IL GRANDE).
    Ma leggendo quello che il caro Cespuglio sta ideando per limare sempre più le libertà personali ho dei grandi dubbi che possa davvero cambiare.
    Ricordate il dominio della chiesa? Nell'ignoranza si governa meglio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: quasi rassegnato!
    > Se (virtualmente parlando) il maggiore
    > azionista della MS non fosse il governo
    > americano e se il "closed code" non fosse
    > assolutamente necessario per il controllo
    > delle masse, ci sarebbe speranza che io
    > possa andare all'EsseLunga a comprarmi un
    > PCiotto con Linux (IL GRANDE).
    > Ma leggendo quello che il caro Cespuglio sta
    > ideando per limare sempre più le libertà
    > personali ho dei grandi dubbi che possa
    > davvero cambiare.
    > Ricordate il dominio della chiesa?
    > Nell'ignoranza si governa meglio.

    controllo delle masse, che bello a volte mi sento l'unico convinto dell'esistenza del complotto internazionale...

    microzozz è parte integrante per gestire il tutto, le backdoor lasciate volutamente aperte sono una prova.

    SO e vaccini, così si controlla il mondo.

    e infatti il governo americano, aiuta microzozz e farà vaccinare tutti contro il vaiolo. Andate a prendere unlibro di medicina e guardate come è fatto un vaccino contro il vaiolo e capirete perché ordinarne 200 milioni per tutti i cittadini per propteggersi da Saddam
    non+autenticato
  • > Andate a prendere unlibro di
    > medicina e guardate come è fatto un vaccino
    > contro il vaiolo e capirete perché ordinarne
    > 200 milioni per tutti i cittadini per
    > propteggersi da Saddam.

    mi interessa ma non trovo. Cosa fa il vaccino contro il vaiolo?
    Hai qualche url?

    ciao

    non+autenticato
  • Non capisco a che serve alla causa di Linux avere uno dei computer più veloci del mondo..
    Secondo me, da utente Windows, gli sforzi del mondo Open Source dovrebbero concentrarsi sulla semplificazione dell'utilizzo di Linux da parte degli utenti meno preparati, in modo da favorire la creazione di una base di installato considerevole.
    Invece ogni volta mi sento dire: "ma alla NASA usano Linux.. Ma al MIT usano Linux.. Ma il supercomputer XYZ usa Linux".
    Forse non vi è chiara una cosa, amici del Pinguino.. La diffusione di Linux, che vi piaccia o no, dipenderà da quelli che adesso voi disprezzate.. Si, proprio loro, gli UTONTI...
    Che vi piaccia o no, avrete qualche speranza di sopravvivere solo se Linux sarà a prova di UTONTO..
    Altrimenti, sarete sempre una minoranza nel mondo del desktop computing.
    Cordiali saluti...
    non+autenticato
  • ...forse non esiste solo il desktop computing

    - Scritto da: decoder
    > Non capisco a che serve alla causa di Linux
    > avere uno dei computer più veloci del
    > mondo..
    > Secondo me, da utente Windows, gli sforzi
    > del mondo Open Source dovrebbero
    > concentrarsi sulla semplificazione
    > dell'utilizzo di Linux da parte degli utenti
    > meno preparati, in modo da favorire la
    > creazione di una base di installato
    > considerevole.
    > Invece ogni volta mi sento dire: "ma alla
    > NASA usano Linux.. Ma al MIT usano Linux..
    > Ma il supercomputer XYZ usa Linux".
    > Forse non vi è chiara una cosa, amici del
    > Pinguino.. La diffusione di Linux, che vi
    > piaccia o no, dipenderà da quelli che adesso
    > voi disprezzate.. Si, proprio loro, gli
    > UTONTI...
    > Che vi piaccia o no, avrete qualche speranza
    > di sopravvivere solo se Linux sarà a prova
    > di UTONTO..
    > Altrimenti, sarete sempre una minoranza nel
    > mondo del desktop computing.
    > Cordiali saluti...
    non+autenticato

  • - Scritto da: decoder
    > Non capisco a che serve alla causa di Linux
    > avere uno dei computer più veloci del
    > mondo..
    > Secondo me, da utente Windows, gli sforzi
    > del mondo Open Source dovrebbero
    > concentrarsi sulla semplificazione
    > dell'utilizzo di Linux da parte degli utenti
    > meno preparati, ...

    Per me sono due cose completamente differenti:
    per quanto riguarda i supercomputer paralleli
    linux mi sembra decisamente competitivo, cosa che non e' molto attinente al computer ps sulla nostra scrivania... Al piu' si puo' sostenere che un SO che riesce a gestire bene quei carichi di lavoro con quella affidabilita' puo' gestire anche
    compiti meno critici ....
    non+autenticato
  • E' semplice!!! Acquisire esperienza, fare testing e diventare una valida e completa alternativa al monopolio M$.Il punto è questo, a mio avviso i sistemi operativi devono essere aperti a tutti, con l'interoperabilità su tutti i dispositivi (pc,gsm,etc..) codice libero di dominio pubblico, ne ho piene le scatole di monopolii di ogni genere...quindi ben venga anche questo supercomputer under Linux
    non+autenticato
  • Non esiste solo il desktop!
    Esistono anche i server.
    Chi riesce a reggere quei carichi di lavoro, può reggere anche uno spool di stampa di documenti domestici ... certo che, al limite, sarà più difficile da configurare Sorride
    non+autenticato
  • ... e poi ... ma a chi interessa la diffusione di Linux! Meglio x pochi, ma buoni!

    Plebe, tenetevi Microzozz!

    Sorride
    non+autenticato
  • > Che vi piaccia o no, avrete qualche speranza
    > di sopravvivere solo se Linux sarà a prova
    > di UTONTO..
    > Altrimenti, sarete sempre una minoranza nel
    > mondo del desktop computing.
    > Cordiali saluti...

    E chi se ne frega ( scusa il francesismo ),
    ma se persino mio zio ( cha ha superato i 50 )
    si e' installato e usa linux dalla RH 7.1,
    ( e ti assicuro non e' un genio ), non vedo dove
    sta tutto sto problema a usare linux, semmai
    lo scoglio iniziale e sicuramente quello di
    abituarsi a un sistema diverso da windoz, salutiSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: decoder
    > Non capisco a che serve alla causa di Linux
    > avere uno dei computer più veloci del
    > mondo..

    Quindi proponi di smetterla di usare linux per il supercomputing? Oppure che cosa vuoi?
    non+autenticato
  • C'è chi vede il computer come simboli fallici e gode del fatto che "il mio è più grande del tuo", leggi post precedenti.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)