Sarà più facile registrare i domini.it?

Lo chiedono i mantainer che invitano il Registro Italiano a spingere sulla riforma e fare in modo che registrare un .it sia facile quanto registrare un .com

Roma - In una nota diffusa nelle scorse ore i mantainer dell'Associazione Hosters e Registrars hanno chiesto al Registro Italiano di accelerare sulle riforme nei processi di registrazione per "allinearsi - spiegano - agli standard internazionali".

A detta dell'associazione, l'attuale procedura di registrazione dei domini.it è infatti lunga e complicata, rispetto per esempio a quella dei domini.com,.net o.org. Il che rappresenta uno svantaggio per chi intende registrare un dominio.it e per i mantainer coi quali i clienti si interfacciano.

Secondo AHR, i clienti che si lamentano per le lungaggini nella registrazione dei domini italiani spesso e volentieri ritengono i mantainer, e non il Registro, responsabile delle procedure burocratiche o dei ritardi che segnalano.

"Il timore - sottolinea AHR - è che il recente rilascio della nuova versione del regolamento per la registrazione e la manutenzione dei nomi a dominio it tramite sistema Asincrono venga utilizzato dal Registro Italiano a giustificazione di ulteriori ritardi nell'implementazione di un nuovo sistema di registrazione Sincrono, a tutto svantaggio degli assegnatari dei domini.it."

Nella nota, AHR sottolinea come l'accelerazione sia possibile in quanto "il nuovo regolamento ha reso oggi la struttura dati del Registro perfettamente compatibile con un sistema di registrazione Sincrono con protocollo EPP, il quale consentirebbe all'utenza di ottenere la registrazione dei nomi a dominio ".it" in tempo reale". Un po' come già avviene per la registrazione dei domini internazionali.
22 Commenti alla Notizia Sarà più facile registrare i domini.it?
Ordina
  • Come Maintainer, ci auguriamo che il nuovo sistema sincrono di registrazione domini, non sia per i MNT, dal punto di vista tecnologico penalizzante, cioè che non comporti ulteriori investimenti in risorse, favorendo i grandi e medi MNT a scapito dei piccoli. Detto questo,
    se i domini .it potranno essere registrati dai MNT in tempo reale come già da anni accade per le estensioni americane, ben venga, anche se fino ad ora il problema ha sempre avuto una parola sola: "fax", se ad esempio si fosse eliminato solo questo obsoleto ed assurdo metodo, lasciando l'attuale modulo elettronico, delegando agli stessi MNT una responsabilità legale più ampia sui dati dei clienti, penso che tutti i MNT, grandi medi e piccoli avrebbero ben accolto il rinnovamento. Ma il NIC al problema "fax", sembra aver fatto per anni "orecchio da mercante" ed ora, le modifiche in atto sono radicali, da un sistema si passa all'altro completamente diverso, certamente ci sarà un periodo in cui entrambi i metodi funzioneranno insieme, ma anche in questo tempo intermedio è ovvio che molti MNT verranno penalizzati. Ci auguriamo che il NIC tenga ben presente le varie realtà, offrendo a TUTTI la possibilità di lavorare senza penalizzazioni-
    Grazie per l'ospitalita'
    riccardo baldi
    WEBURL-MNT
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 17 gennaio 2009 19.17
    -----------------------------------------------------------
  • Un sistema sincrono presuppone grandi poteri nelle mani dei provider che gestiscono direttamente tutta la procedura. Per quanto efficiente ho dei dubbi sulla effettiva sicurezza di un sistema per intenderci sul modello di quello americano. Come testimonia il recente scandalo registerfly che - nonostante milioni di domini gestiti e accredito diretto icann - rubava domini ai clienti essendo in potere di cambiare in autonomia le intestazioni, creava impedimenti tecnici al rinnovo per farli scadere e rivendere poi agli squatter, ecc
    non+autenticato
  • Da oltre 8 anni registro domini (circa 2000 registrati) e la parola d'ordine e' sempre stata: LASCIA PERDERE i domini .it !

    Se un cliente oggi mi chiede di registrare un dominio .it gli dico di arrangiarsi e lo faro' sempre...

    ...almeno fino a quando i nostri amici del Nic entreranno nell'anno 2000 e capiranno che mandare un Fax per registrare un dominio e' letteralmente una presa per il c...


    non+autenticato
  • Quanto ci avranno messo per registrarlo? Avranno usato un fax con meccanismi in oro per mandarlo? O avranno direttamente acquistato una linea dedicata con il NIC per essere certi di trovare libero?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • 1-E' antieconomico, i siti presi da noi costano di piu' rispetto ad altri domini a parita' di servizio.

    2-E' poco consigliabile dal punto di vista legale.
    Anche se non fate nulla di male, pirateria o roba simile, un bel giorno qualche str******** decide di farvi causa perche' avete messo l'immagine della Cappella Sistina sul sito, e voi pagate, puntialmente, e avete torto.

    Meglio scegliere zone senza restrizioni legali.


    Per il resto, la nostra lentezza nell'attivazione e' proverbiale, ma la stessa cosa vale per moltissimi altri spazi con una legislatura di "controllo" in vigore e organismi ramificati per l'attivazione (burocrazia).
    Non siamo un caso isolato.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)