Milano Wireless, primi stanziamenti

Presentato in Comune un emendamento che prevede i primi stanziamenti per il progetto che vuole dare alla città una capillare copertura wireless

Milano - Il network wireless di Milano è più vicino: è stato presentato un emendamento al bilancio 2007, che è stato sottoscritto da tutti i gruppi consiliari, che prevede i primi stanziamenti per la realizzazione
del Progetto Milano Wireless.

Obiettivo del progetto, avere in città una rete broad band senza fili basata su 15mila antenne (che saranno installate su lampioni e semafori cittadini) che secondo i promotori porterà il capoluogo meneghino, a realizzazione ultimata, a diventare persino la città dotata del più grande "ombrello" wireless del mondo (primato che oggi appartiene a Seoul).

"Siamo molto contenti del consenso trasversale ottenuto dal progetto sul quale abbiamo lavorato in questi mesi con esperti qualificati del settore", ha dichiarato Davide Corritore, promotore dell'iniziativa e Vice Presidente del Consiglio Comunale. Crediamo infatti che un progetto di diffusione di massa dell'utilizzo di Internet rappresenti una fondamentale chiave di sviluppo della città, favorendo il sostegno alla candidatura per l'Expo 2015 e una forte diffusione di servizi civici di nuova generazione: e-government, infomobilità e gestione del traffico, sicurezza, servizi sociali, scuola e sanità".