Accessibilità, a maggio convegno a Roma

A fine maggio

Roma - Si terrà il 31 maggio presso l'Aula Magna della facoltà di Economia e Commercio dell'Università di Roma "Tor Vergata" un convegno sui temi dell'Accessibilità del web, un incontro il cui focus - dicono i promotori - è quello di divulgare i principi del corpus normativo sull'accessibilità, di sensibilizzare gli attori del processo di progettazione e redazione dei siti web e di diffondere la cultura del pensiero accessibile".

Al convegno organizzato da Marco Bertoni e Andrea Femminini parteciperanno relatori tra i principali esperti di accessibilità e rappresentanti delle istituzioni e si tenterà - si legge in una nota - di definire "il percorso evolutivo delle linee guida e delle normative in materia, fotografandone lo stato attuale di applicazione e gettando uno sguardo sul futuro dell'accessibilità in Italia". Nella seconda parte dell'evento il pubblico sarà parte attiva, attraverso un dibattito aperto tra gli esperti tecnici invitati e i partecipanti.

Per partecipare al convegno, gratuito, è richiesta la registrazione a questo indirizzo. Il sito di riferimento, websenzabarriere.uniroma2.it, è ancora in fase di allestimento.
2 Commenti alla Notizia Accessibilità, a maggio convegno a Roma
Ordina
  • Salve.

    Lavoro presso un'azienda che da circa 4 anni si occupa di accessibilità, realizzando portali web che vengono progettati e allestiti secondo le direttive della legge Stanca e del w3c.

    Spesso si va alla ricerca di allestimenti grafici appariscenti (italia.it), destinati solo a un pubblico limitato, ma che in sostanza non presentano contenuti informativi utili e di difficile interpretazione.

    A Catania grazie alla collaborazione tra aziende private e pubblica amministrazione sono nate diverse iniziative che permettono a tutti i cittadini residenti nella provincia, di usufruire dei servizi offerti attraverso portali web creati secondo i criteri di accessibilità e usabilità. ( http://www.provincia.ct-egov.it )

    Il lavoro da svolgere è ancora tanto, in quanto quotidianamente rileviamo una poca sensibilizzazione e conoscenza, da parte del personale addetto alla gestione dei contenuti dei portali realizzati.

    Molte volte si limitano solamente a pubblicare documenti sterili accompagnati da qualche pdf.

    Infine servirebbe una campagna di sensibilizzazione mirata e degli investimenti da parte del Governo sulla formazione, reale e concreta, del personale preposto alla gestione dei contenuti.
  • Ciao a Tutti!

    Come dico nel titolo: “Più che discutere bisogna agire!”.

    Tante volte la discussione è il mezzo per procrastinare ciò che è già possibile e ciò che già occorreva attuare. La vita per un Disabile non è un trattato di filosofia ...

    Credetemi!