LinuxNews/ Rilasciato il primo player DVD open source

Il team LiViD ha finalmente rilasciato la versione ufficiale del primo player DVD open source per Linux

Dopo più di un anno di sviluppo da parte di svariati programmatori in tutto il mondo, il team LiViD (abbreviazione per Linux Video e DVD) ha rilasciato la prima versione ufficiale dell'Open Media System, il DVD e media player Open Source.
Esisteva già un software "legale" per Linux, ma non era Open Source.
Prima di questo software c'era solo il DeCSS, un programmino che è andato incontro a diverse controversie legali.

La prima release di questo software Open Source permette ai sistemi Linux di riprodurre "legalmente" i DVD. L'applicazione è divisa da una parte "nascosta" costituita da librerie e driver (chiamata OMS) e da una interfaccia utente (chiamata OMI).

L'OMS è costituita da un sistema di plugin, ha accesso diretto al DVD (non necessita di mounting), comprende un decoder software MPEG2 e un decoder software AC3, si può ottenere la lista dei titoli da Internet via DVDDB e vengono supportati i sottotitoli.
Inoltre ci sono i driver video in output per SDL(Simple DirectMedia Layer) e X11, supporta diversi front end, può effettuare la conversione in formato YUV attraverso Xv e possiede i driver per l'output audio OSS.

L'OMI è attualmente sviluppato sotto Gtk+, supporta le skin e le playlist, ha la navigazione del DVD per scene.

Le piattaforme supportate sono Linux/i386 incluse le specifiche accellerazioni (MMX, 3dnow, SSE, MediaLib). Sono in progresso le versioni per FreeBSD, PPc, Alpha, Sparc.

A cura di , Soluzioni Open-Source