Pronto Gphone? No, Gsoftware

A Mountain View gli sviluppi orientati alla telefonia mobile sarebbero limitati alla sfera del software. A garantirlo, due nomi di spicco nell'azienda: Richard Kimber e Vinton Cerf

Roma - I molti e troppi rumors che hanno circolato negli ultimi tempi attorno al Googlephone potrebbero essere sul punto di infrangersi nelle nuove dichiarazioni ufficiali del management di Google. Da cui emerge che un telefonino vero e proprio, nei piani della grande G, non c'è.

Il Sidney Morning Herald riporta le dichiarazioni di Richard Kimber, direttore commerciale operativo per l'area South-East Asia, che conferma l'ovvio interesse, da parte di Google, per il mondo della telefonia mobile, ma solo sul fronte del software e non dell'hardware (ossia degli apparecchi).

E questo conferma anche quanto già dichiarato giorni fa da Vinton Cerf, quando ha affermato che assumere il ruolo di produttori di dispositivi mobili è lontano dal modello di business di Google. Nessuno dei due ha però preso una precisa posizione rispetto a quanto dichiarato nei giorni scorsi da un altro big di Google, Isabel Aguilera. Il tutto lascerebbe intendere che un Googlephone, ad oggi, non sia nemmeno all'orizzonte.
Le nuove dichiarazioni dei due manager possono essere dunque viste come acqua gettata sul fuoco dei rumors, che forse la stessa Aguilera ha contribuito ad alimentare. Ma ci vorrà qualche tempo per capire se si tratta di pretattica o depistaggio.

D.B.