Folena, sulle ADSL nude ribassi in arrivo

Ieri il Governo ha accolto l'ordine del giorno che provocherà un piccolo terremoto sul fronte delle ADSL attivate in assenza di linea Telecom. Si temevano rincari

Roma - Gli utenti lo chiedono da tempo e così molti operatori: il canone sulle linee cosiddette ADSL nude imposto da Telecom Italia va rimosso o ridotto, perché l'attivazione e il mantenimento di connessioni ADSL in assenza di linea Telecom secondo i consumatori oggi costa troppo. Ed è questo il senso di un ordine del giorno presentato dal presidente della Commissione cultura della Camera, Pietro Folena, accolto ieri dal Governo.

L'ordine del giorno impone al Governo di varare un provvedimento che porti all'azzeramento o alla riduzione del canone di 10 euro che grava sulle offerte degli operatori che offrono le "naked ADSL" e, di conseguenza, sui portafogli dei consumatori che le adottano. Si tratta di una novità che potrebbe scongiurare il pericolo rincari su questo genere di connessioni.

Il provvedimento deriva direttamente da un emendamento al decreto legge sulle liberalizzazioni (il cosiddetto decreto Bersani) che la presidenza della Camera non aveva potuto ammettere dal punto di vista regolamentare poiché non corrispondente a misure già presenti nel testo del decreto-legge.
"Il governo - ha commentato Folena - è favorevole a venire incontro ai consumatori e agli operatori e si è impegnato a studiare una soluzione già nel disegno di legge Bersani che sarà prossimamente alla Camera. È giusto che i consumatori non paghino il prezzo di un monopolio ancora esistente e invece si favorisca la concorrenza e il conseguente abbassamento dei prezzi".

La misura, di sicuro interesse per ISP e consumatori, è probabilmente destinata a rinfocolare il mai sopito dibattito sul ruolo delle Autorità garanti sul fronte del controllo sulle tariffe, un ruolo che molti ritengono sempre meno incisivo e superato dall'iniziativa governativa.
21 Commenti alla Notizia Folena, sulle ADSL nude ribassi in arrivo
Ordina
  • Com'è lento il nostro paese ancora ad aspettare bersani, il vicepresidente della regione Toscana aveva promesso la banda larga da me..nella mia zona compreso l'agriturismo, il tutto entro il periodo estivo cioè quello di maggior prenotazioni. Credo che tutto quello promesso svanisca, almeno così ho letto su un'articolo della spalletta. Speriamo di no... ma...Qui continuano a dire che le adsl costano troppo e può essere vero se paragonato algi altri stati ma pensate chi ancora non ce l'ha e magari avrebbe bisogno di lavorarci..grazie e ciaoo
  • Contributo ADSL naked login
    Gentile Cliente F5,

    come già comunicato in precedenza, con l’approvazione della delibera n. 34/06/CONS da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni il 19 gennaio 2006, è stato imposto a Telecom Italia (“operatore che detiene un significativo potere di mercato nel mercato dell’accesso a banda larga all’ingrosso”) l’obbligo di offerta di servizi Bitstream, servizi cioè che permettono agli operatori concorrenti della stessa Telecom Italia (tra cui NGI S.p.A) di offrire al pubblico servizi di connettività a banda larga (ADSL) con velocità maggiori rispetto a quelle attuali.

    Con la stessa delibera l’Autorità ha però anche dato il nulla osta a Telecom Italia per applicare a tutti agli operatori (ISP) un canone aggiuntivo mensile per tutte le linee ADSL attive su cavo dati (ADSL “Naked”). Tale posizione è stata altresì confermata nella Delibera n. 249/07/CONS approvata in data 23 maggio 2007.

    Questo significa che nelle prossime settimane Telecom Italia comincerà ad applicare un canone aggiuntivo mensile a NGI per ogni ADSL “Naked” che NGI ha attivato per i propri Clienti. NGI, considerando gli attuali prezzi di posizionamento dei propri servizi ADSL, si trova costretta ad imputare tale canone aggiuntivo ai propri Clienti che stanno utilizzando i servizi F5 1280/256 e F5 2048/256.

    In base all’articolo 10 del contratto F5 che Lei ha sottoscritto (http://www.ngi.it/f5/contratti/contrattof5.pdf) Le comunichiamo che a partire dall’12 luglio 2007 il canone mensile degli abbonamenti ADSL attivi su cavo dati subirà una maggiorazione di 10,00€ + IVA da sommarsi al canone mensile del Suo attuale abbonamento.

    Il Cliente con questa mail prende atto che, a partire dall’12 luglio 2007, NGI ha la facoltà di imputare al Cliente il canone mensile addizionale del servizio ADSL su cavo dati, in aggiunta al canone dell’abbonamento in essere. In caso di mancato pagamento da parte del Cliente, NGI potrà risolvere il contratto ai sensi dell'articolo 9.3 e 9.4 del Contratto in essere tra il Cliente e NGI S.p.A..

    Rimaniamo a disposizione per ogni eventuale chiarimento e Le inviamo cordiali saluti.

    NGI Staff

    risposta da ngi

    Gentile Josè,
    i primi di luglio Le invieremo una comunicazione con indicate le modalità per procedere con il pagamento di tale canone aggiuntivo.
    Nel Suo caso, visto che ha pagato con vaglia, Le chiederemo il corrispettivo di tale canone aggiuntivo per il periodo 12/07/2007 e 04/11/2007 (anche se il giorno di scadenza del servizio F5 è il 04/12/2007 per il mese aggiunto in omaggio con il rinnovo) che potrà pagare tramite vaglia o bonifico. L'importo sarà di circa 38,00 euro + IVA.

    Cordiali saluti,
    Daniela.

    VERGONIA.....
    non+autenticato
  • Ti capisco anche io sono una vittima di questa Italiota

    W l'ITAGLIA
    un giorno propone il taglio il giorno dopo rincara la dose

    NO COMMENT
    non+autenticato
  • please check this, <a href="http://index1.unturmet.com>noble jamming</a>, http://index1.unturmet.com noble jamming, fbgjk, <a href="http://index5.unturmet.com>mega store</a>, http://index5.unturmet.com mega store, 805,
    non+autenticato
  • Vorrei solo ricordare il Presidente dell'AGCOM tal Corrado Calabrò (famoso anche per le sue Poesie) era il Presidente del TAR del lazio quando questo eliminò la super multa (150 milioni di Euro) inflitta dall'Autorità Garante per la Concorrenza a telecom. La Multa fu poi "ripristinata" grazie all'intervento del Consiglio di Stato...
    Finora l'AGCOM nulla a fatto se non garantire il Monopolio di Telecom Italia e la decisione sulle ADSL solo dati è chiaramente in questo senso. Tra l'altro la stessa AGCOM, un anno fa, aveva stabilito, in merito, delle linee guida per le quali il canone solo dati NON avrebbe dovuto essere superiore al Canone telefonici per l'utenza residenziale dedotto del 30%... 8e non solo del 20%).
    Grazie per l'Attenzione
    non+autenticato
  • Concordo pienamente sull'inutilità dell'AGCOM in questi anni.

    Il garante infatti (come spesso accade in Italia.. ) anche adesso che sembra avere poteri non intende affatto utilizzarli.
    Purtroppo penso che sia proprio da rivedere come è costituito l'organigramma dell'AGCOM.
    Dovrebbe essere:
    1 non legato alla politica.
    2 costituito di un collegio i cui membri rappresentano sia le società sia le associazioni dei consumatori in egual misura.
    Insomma.. praticamente basterebbe non essere in italia e il garante funzionerebbe.

    .. non c'è proprio speranza per sta nazione.
  • da 29 euro circa a 20 euro per una 4 mega non sarebbe male...
    non+autenticato
  • anche io lo spero. pago quasi 33 euro per una 2 mega di Tiscali che di solito costa 20 euro.
    Certo a me conviene lo stesso visto che prima avevo una ISDN e ora le due line vanno su Voip, però a mio avviso il canone linea dati dev'essere al massimo la metà di quello tradizionale...
    non+autenticato
  • A quando l'annullamento del canone per chi l'ADSL non può farsela perchè non è tecnicamente disponibile?
    Ho una flat telecom sulla mia isdn, pago 24€/mese più canone maggiorato, vale a dire circa 44€ al mese, e voi vi lamentate perchè pagate una 4Mbps 29€/mese in unbundling?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > A quando l'annullamento del canone per chi l'ADSL
    > non può farsela perchè non è tecnicamente
    > disponibile?

    Se l'ADSL non arriva, di sicuro abiti in una zona dove paghi un affitto di almeno 24€/mese inferiore al mio. E probabilmente respiri anche un'aria migliore.
    Fino a prova contraria l'ADSL non è ancora servizio universale nè diritto costituzionale.
    (a quando una riduzione degli affitti per coloro che sono raggiunti dall'ADSL ?)

    > Ho una flat telecom sulla mia isdn, pago 24€/mese
    > più canone maggiorato, vale a dire circa 44€ al
    > mese, e voi vi lamentate perchè pagate una 4Mbps
    > 29€/mese in
    > unbundling?
    Se alludi a Tiscali è Shared Access.
    non+autenticato
  • Non è proprio vero, abito a Genova Sestri Ponente e l'aria è puzzolente per via della discarica e tra un po' anche per l'inceneritore. Le case costano care egli affitti pure. Non parliamo poi dei posti auto...
    Sono allacciato a una centralina che non consente l'ADSL. Ho già fatto richiesta, ma è stat respinta per incompatibilità tecnica della centralina. Non vivo nel terzo mondo, neppure in cima ad un monte.
    Se l'ADSL non è un diritto, penso che però lo sconto sulla linea normale me lo potrebbero fare...
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Non è proprio vero, abito a Genova Sestri Ponente
    > e l'aria è puzzolente per via della discarica e
    > tra un po' anche per l'inceneritore. Le case
    > costano care egli affitti pure. Non parliamo poi
    > dei posti
    > auto...
    > Sono allacciato a una centralina che non consente
    > l'ADSL. Ho già fatto richiesta, ma è stat
    > respinta per incompatibilità tecnica della
    > centralina. Non vivo nel terzo mondo, neppure in
    > cima ad un monte.
    >
    > Se l'ADSL non è un diritto, penso che però lo
    > sconto sulla linea normale me lo potrebbero
    > fare...
    UEEE ma sempre a bisticciare tra di noi?
    E io non ci ho l'adsl e tu ti lamenti, e da te hai l'aria migliore...sempre guerra tra cittadini che dovrebbero avere tutte queste cose ormai, adsl a basso costo, come nel resto d'europa e paesi avanzati.
    Lalarga banda E' un diritto costituzionale implicito dei cittadini di poter accedere a a fonti di informazione pluralistiche e importanti e internet E' la fonte di informazione pluralistica e più importante per eccellenza, molto di più di ogni altro mezzo di comunicazione. Non sarà un diritto costituzionale il grande fratello o i film on demand, ma poter vedere e rivedere inchieste, documentari, attualità o dibattiti sui più disparati argomenti trattati recentemente e negli ultimi anni, in forma di testo, audio e video, è di vitale importanza. Perché da tanti esempi si evince quanto la maggioranza dei cittadini sia IGNORANTE sul mondo che li circonda! E la maggioranza è quella che vince alle lezioni.
    Fosse per me, tra le altre cose, farei una legge che estende il diritto al voto a qualsiasi età e condizione sociale, ma che contemporaneamente lo limita e ammette alla cabina elettorale SOLO chi supera un test tipo patente di domande/risposte, proposte dalle varie parti politiche e da associazioni di cittadini sui diversi programmi politici che si dovranno votare, domande di attualità generale, storia e altro di vitale importanza oggi. Un anno di tempo prima delle elezioni per prepararsi e passare un esame condotto nel modo più semplice e automatizzato (tipo patente imformatica per intenderci, anche da casa purché affidabile...)
    Chi lo supera viene ammesso al voto per quelle elezioni.
    Chi non passa può rifare il test più volte fino alla vigilia delle elezioni.
    Chi non lo supera non può votare.

    E naturalmente vale per tutti, anche per i politici... Sorride






    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > da 29 euro circa a 20 euro per una 4 mega non
    > sarebbe
    > male...


    bisogna vedere se poi funziona, magari il tecnico pagato dalla telecom ti farà aspettare 6 mesi per risolvere un guasto ?
    non+autenticato

  • > bisogna vedere se poi funziona, magari il tecnico
    > pagato dalla telecom ti farà aspettare 6 mesi per
    > risolvere un guasto
    > ?

    Ma che cavolo stai dicendo, io ho cheapnet e gia' non pago per avere una adsl nuda e cruda...perche' loro sono convinti che tanto sara'abolito anche questo balzello. E non ha mai avuto un guasto serio mentre con Alice ne avevo almeno 2 o 3 al mese. Quando non ha funzionato il tecnico (che non e' telecom) ma bensi' e' una compagnia che opera sulla rete indipendentemente se si tratta di telecom o altri operatori...beh questo tecnico gentilissimo ha operato e sistemato il problema in pochissimo tempo, dandomi anche il suo numero locale per contattarlo e dopo che la linea ha ripreso mi ha pure chiamato per sapere se era tutto a posto.
    non+autenticato
  • E' vero, anche io ho cheapnet in versione no telecom e non si paga il canone aggiuntivo.

    Resta pero' il fatto che sebbene la qualità degli operatori del call center è buona di sicuro non si puo' dire la stessa cosa della velocità della linea che spesso è paragonabile ad un 56k piuttosto che ad una adsl.

    Insomma.. se non ti fanno pagare il canone aggiuntivo sulla linea naked un motivo c'è.

    In piu' non è affatto vero che chi ha una naked si trova in unbundling..
    Ad esempio cheapnet rivende l'offerta wholesale di telecom su rete atm e infatti si viaggia lenti ogni volta che il virtual path satura.

  • - Scritto da:
    > da 29 euro circa a 20 euro per una 4 mega non
    > sarebbe
    > male...

    Mamma mia 9 euro...adesso sì che puoi comprarti il Mercedes....
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > da 29 euro circa a 20 euro per una 4 mega non
    > > sarebbe
    > > male...
    >
    > Mamma mia 9 euro...adesso sì che puoi comprarti
    > il
    > Mercedes....

    se 9 euro al mese ti stanno sul groppone contattami che ti spiego come disfartene
    non+autenticato