IT, IBM apre una palestra su Second Life

Tutti potranno frequentare Codestation: non dovranno potenziare bicipiti e glutei, dovranno invece vedersela con lo studio di codici informatici e con le sfide fra robot programmabili

Roma - Qualcuno in IBM ha letteralmente perso la testa per Second Life. Prima vi hanno organizzato un'importante presentazione; poi si sono sbilanciati sostenendo che rappresenta il futuro del business; adesso vi hanno costruito una sorta di "palestra" virtuale per giovani sviluppatori.

Si chiama Codestation ed è un'area del metamondo nella quale IBM fornirà formazione e informazioni, cercando di trasmettere agli sviluppatori i valori e i benefici della collaborazione. Il centro dell'isola Codestation è un labirinto dove chiunque potrà sfidarsi con robot - da programmare. Di fatto si tratta di un metodo ludico per insegnare il codice di Second Life.

Inoltre, l'isola ospiterà un padiglione dove saltuariamente saranno organizzate presentazioni tecniche e corsi di IBM. "La consideriamo una nuova piattaforma. Gli ambienti 3D permettono di interagire con le persone come nella realtà. Forniscono un modo per far stare insieme sviluppatori che per questioni di distanza fisica non potrebbero collaborare. Insomma, possiamo insegnare e lasciare che tutti interagiscano come mai avremmo pensato in passato", ha dichiarato Kathy Mandelstein, direttore sviluppo di IBM.
Oltre ad IBM, come noto, sono moltissime le imprese di fama che hanno aperto propri spazi nel metamondo, come Adidas, Circuit City, Dell, Sears e Toyota.

Dario d'Elia
17 Commenti alla Notizia IT, IBM apre una palestra su Second Life
Ordina
  • PRIMO SCIOPERO VIRTUALE SU SECOND LIFE
    Il popolo di Second Life si mobilita per difendere i lavoratori IBM.

    Viene annunciato come il primo "sciopero virtuale" la prima dimostrazione online nel celebre mondo virtuale di Second Life.
    E coinvolgera' a settembre una delle maggiori multinazionali del mondo: la IBM.
    I sindacati mantengono il massimo riserbo, ma riteniamo che gli effetti saranno eclatanti.
    IBM, presente nel mondo con oltre 300000 dipendenti, di cui 9000 in Italia, da tempo propone sui mass media una decisa campagna sull' innovazione.
    E devono averlo compreso molto bene i lavoratori IBM italiani, che al vecchio sciopero di fabbrica sostituiscono lo sciopero virtuale.
    Sembra che i motivi siano legati al rinnovo del contratto interno: mentre IBM e' fra le aziende nel mondo con maggiori profitti, i suoi lavoratori ricevono ben pochi frutti di questa montagna di soldi.
    Il morale interno e' infatti al di sotto di tutte le altre aziende IT (a vantaggio del suo piu' famoso concorrente, la HP) e la goccia che ha fatto traboccare il vaso e' stata la lunga e inconcludente trattativa per il contratto interno.
    Mentre il sindacato, appoggiato dalla maggioranza dei lavoratori, chiedeva un aumento alquanto irrisorio, IBM risponde cancellando il "premio di risultato", con una perdita media per ogni lavoratore di circa 1000 euro l'anno.
    Per un'azienda che punta sulla responsabilita' sociale di impresa, questo e' davvero troppo.
    Ecco il perche' di questa innovativa mobilitazione virtuale, la prima in assoluto nel mondo di Second Life.
    La preoccupazione serpeggia ai piani alti dell'azienda, anche perche' questa azione accendera' i riflettori sul progetto di creazione di un sindacato mondiale IBM, che coinvolge i sindacati di oltre 16 paesi, compresa la nuova frontiera dell'informatica: l'India.
    Riuscira' IBM ad evitare questa esplosiva protesta ?
    Investitori e azionisti sperano di si...
    non+autenticato
  • "Letteralmente" non va usato in senso iperbolico: dire che "Qualcuno in IBM ha letteralmente perso la testa" significa che qualcuno che lavora alla IBM è stato fisicamente decapitato.
    non+autenticato
  • IBM si sta tuffando su Second Life perchè crede che sarà il futuro Rotola dal ridere

    Fortuna che con i miliardi che guadagna vendendo rottame si può permettere un fallimento dietro l'altro A bocca storta

    La gente che passa le sue ore su second life è gente fallita, è gente morta.
    non+autenticato
  • consideri un fallito anche chi è riuscito da zero a creare li dentro un business da centinaia di migliaia di dollari?
    non+autenticato
  • Credo tu abbia frainteso. La questione non è Second Life, ma l0utilizzo di interfaccie tridimensionali di tipo immersivo caratterizzate da un ambiente di social networking. le applicazioni sono infinite, dal commercio alla psicoterapia, dal marketing alla selling user experience. Un'azienda come IBM non investe 10M$ su un gioco o anche solo su un singolo ambiente, ma su una tecnologia e un nuovo paradigma che sposta il fuoco dall'interazione uomo-macchina a quella uomo-uomo.
    non+autenticato
  • Profilo personale :
    27 anni , programmatore tecnofilo ma con i piedi più per terra che in aria!
    Immagino un mondo reale contorniato di tecnologia invisibile che lo migliori.

    Faccio una fatica paurosa ad entusiasmarmi per questa ....... ( sostituire la parola desiderata ) dei metamondi.

    E rimango ancora più sbigottito della visibilità che gli si sta dando!

    Il concetto di base è il solito : mettere in comunicazione persone tramite sistemi non fisici affinchè possano interagire anche se separati da lunghe distanze.

    Una volta creato il contatto , l'azione successiva può essere qualunque di quelle effettuale nel mondo reale ( salvo il sesso fisico VERO !Sorride )

    Vendere , comprare, discutere, collaborare..

    Qui si parla di un'interfaccia diversa , di un orpello possibile perchè i computer e la "banda" aumentano di potenza, ma sempre di un orpello di tratta !

    Un'interfaccia videogame che non migliora l'uso di un sistema ( dimostrato in più studi che 3D non è sinonimo di aumento di produttività )

    Conclusione del discorso :

    che si usi S.L. come si può usare Groups.Google o ebay , ma che almeno la stampa abbia il buon gusto di discutere del fenomeno in modo serio e "pacato" senza dare ad intendere che gli utilizzatori siano un'orda di decerebrati che vivono su un'isola nel loro pc con la palestra !


    MaxZeta
    non+autenticato
  • Nel tuo messaggio hai usato una faccina. Perché? Perché la sola comunicazione scritta non sempre rende in m odo completo un messaggio. La comunicazione non verbale è importante: l'espressione, la postura, la posizione reciproca. Così come è importante l'ambiente, ciò che ti circonda. Una serata romantica non sarebbe forse altrettanto romantica se il tavolino, invece che in cima ad una terrazza a sbalzo sul mare in una sera di mezza estate al chiaro di luna fosse piuttosto a luglio e sotto il sole, a mezzogiorno, nel mezzo di un cantiere edile in piena attività. Questo tipo di interfacce vanno comprese in chiave sociale e non informatica. Smettiamo di pensare alla tecnologia come ad una soluzione o ad un fine: la tecnologia è solo un mezzo, un canale. La chiave è l'essere umano. Non sottovalutare l'importanza della psicologia e dei fattori umani nel paradignma del metaverso.
    non+autenticato
  • pubblicità gratuita a un obrobrio.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > pubblicità gratuita a un obrobrio.
    Con due B..
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)