Riaperti alcuni netcafé cinesi

Sono una trentina gli spazi di accesso ad internet che riaprono a Pechino

Roma - Il governo cinese ha deciso che una trentina di internet café a Pechino potranno riaprire dopo una lunga sospensione delle attività decisa nelle scorse settimane dopo il rogo di un locale dove sono rimaste uccise 25 persone.

La riapertura di questi locali è soggetta all'attivazione di una serie di nuove procedure di controllo sulle attività all'interno dei netcafé. Tra queste vi è ora l'obbligo di registrazione formale degli utilizzatori dei computer, il divieto di fumo e severe sanzioni per i gestori che non allontanano minorenni. Inoltre tutti questi locali dovranno chiudere entro mezzanotte.

Va detto che in Cina sono quasi 2.500 gli internet café che saranno soggetti alle nuove misure.
TAG: censura