OpenOffice.org tappa i buchi, guida l'utente

La comunità di sviluppatori della nota suite open source ha rilasciato un aggiornamento che risolve alcuni problemi e include una completa guida per l'installazione

Roma - A quasi tre mesi di distanza dall'arrivo dell'attesissima versione 1.0, la popolare suite per l'ufficio open source OpenOffice.org è stata aggiornata alla versione 1.0.1. L'update, che presto sarà disponibile anche nella versione localizzata in italiano, va a correggere alcuni bachi più o meno seri e aggiunge una guida all'installazione in formato elettronico.

La guida, il cui file porta il nome di installation_guide.pdf, è disponibile anche nella nostra lingua e fornisce tutte le istruzioni dettagliate per l'installazione di OpenOffice.org su di un sistema monoutente e su di una rete.

Dal lato tecnico, la nuova versione di OpenOffice.org migliora l'integrazione della suite con Mozilla 1.0, integra alcune patch per gli utenti Soalris/Sparc e include diversi bug fix che sistemano problemi di varia natura: fra questi alcuni causavano la corruzione del testo sotto Windows o il mancato avvio della suite.
Prima di aggiungere nuove funzionalità e proseguire lo sviluppo di quella che è già divenuta la suite open source più popolare in circolazione, il team di sviluppatori di OpenOffice.org sostiene di voler essere sicura che tutti i bug di una certa entità siano stato corretti.

Il rilascio di OpenOffice.org 1.0 è il risultato di 18 mesi di attività di sviluppo congiunto dei membri della comunità OpenOffice.org, che comprende sviluppatori di Sun Microsystem, programmatori indipendenti e utenti finali.

OpenOffice.org condivide la stessa base di codice sorgente presente in StarOffice 6.0 di Sun ma, a differenza di quest'ultima, è priva di qualsiasi supporto e di tutte quelle applicazioni di terze parti il cui codice non può essere rilasciato sotto licenza open source.

La suite, disponibile in 25 lingue per le piattaforme Windows, Linux e Solaris, offre un completo insieme di funzionalità e strumenti per la produttività aziendale, fra cui un elaboratore di testi, un foglio di calcolo, un software per la creazione di presentazioni, un programma per il disegno vettoriale ed un editor HTML.

L'aggiornamento può essere scaricato qui in lingua inglese, mentre a breve la versione italiana sarà resa disponibile in uno dei mirror raggiungibili qui.
18 Commenti alla Notizia OpenOffice.org tappa i buchi, guida l'utente
Ordina
  • avete una cosa MOOOOLTO importante da fare:
    CACCIARMI I SOLDI DELL'ABBONAMENTO AL MIO SOFTWARE!!!!!
    WAHAHA! DAI! CHE SENNO' COME CI VADO IN VACANZA???!!! HEHEHE!
    non+autenticato
  • open source sempre più windows like.

    sembra che i prodotti open source ad oggi in cantiere siano sempre più simili ai prodotti windows, sembra che ci sia una corsa verso l'emulazione dei prodotti ms....
    ma le novità che il mondo open deve apportare 'ndo stanno???

    non+autenticato


  • - Scritto da: windrak
    > open source sempre più windows like.
    >
    > sembra che i prodotti open source ad oggi in
    > cantiere siano sempre più simili ai prodotti
    > windows, sembra che ci sia una corsa verso
    > l'emulazione dei prodotti ms....


    Infatti Triste(((

    Già il fatto che OO lavori in modalità SDI mi fa rivoltare lo stomaco.
    Io resto appiccicato al buon Staroffice 5.2
    non+autenticato
  • - Scritto da: SiN
    > Già il fatto che OO lavori in modalità SDI
    > mi fa rivoltare lo stomaco.
    > [...]

    SDITriste((
    cmq... anche la ms è parzialmente tornata sui suoi passi riguardo all'mdi...
    ora word (per dirne uno) ti permette sia di usare l'mdi (a volte molto scomodo) che considerare ogni documento come un'applicazione (sdi) a parte... (puoi navigare fra i vari docs usando alt-tab)...
    non vorrei che nella versione 1.1 di OO venga aggiunta questa possibilità, sarebbe un ulteriore conferma che è la ms a fare tendenza...
    come sempre...
    non+autenticato

  • > SDITriste((
    > cmq... anche la ms è parzialmente tornata
    > sui suoi passi riguardo all'mdi...

    a me piacciono molto le intarfaccie con i "tab" (vedi galeon e/o mozilla ad esempio).

    byeZ!
    non+autenticato


  • - Scritto da: windrak
    > open source sempre più windows like.

    d'altra parte era windows sempre più apple-like fin dalla sua prima uscita

    > sembra che i prodotti open source ad oggi in
    > cantiere siano sempre più simili ai prodotti
    > windows, sembra che ci sia una corsa verso
    > l'emulazione dei prodotti ms....

    parli della Ms ? quella che a sua volta saccheggiato paradigmi noti ben prima dell'introduzione di windows nel mercato.
    Il progetto PARC della Xerox è degli anni '70.

    > ma le novità che il mondo open deve
    > apportare 'ndo stanno???

    come ho detto ms non è la pietra di paragone su cui misurare l'innovazione,

    Ma se stai attento, l'innovazione c'è: Open Office è gratuito, mentre ms office costa occhi della testa.

    quindi: prezzi nulli per stesse prestazioni

    Se questa ad alcuni non pare innovazione è perché molto software microsoft viene usato piratato.


    non+autenticato
  • Parole sante!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: zap
    >
    > Ma se stai attento, l'innovazione c'è: Open
    > Office è gratuito, mentre ms office costa
    > occhi della testa.
    >
    > quindi: prezzi nulli per stesse prestazioni
    >
    beh, stesse prestazioni non direi ... Nell'azienda in cui lavoro stiamo ancora tentando di sfuggire al capestro del 31 luglio di MS ma non è tanto semplice perchè non sono *stesse prestazioni* ... StarOffice (o OpenOffice) va bene per utenti con limitate esigenze ... purtroppo ...


    non+autenticato
  • - Scritto da: windrak
    > apportare 'ndo stanno???

    Se ci sono, di solito sono sotto la superficie. Che ci vuoi fare? Una suite per ufficio è una suite per ufficio, e uno si aspetta di trovarci un word processor, un foglio di calcolo, un tool per presentazioni, uno di desktop publishing, un minimo di database. Ovviamente coi menù in alto, ctrl-c per copiare sulla clipboard e ctrl-v per incollare... Se tutti i programmi seguono la stessa falsariga, è più facile per un utente passare dall'uno all'altro. Anche i programmi di grafica, in fondo, si assomigliano tutti: tutti lavorano a livelli, con un enorme numero di undo... in campo grafico fa scuola Adobe, in campo office MS. A qualcuno deve toccare.
    non+autenticato
  • Finalmente qualcuno ha dimostrato che per scrivere un documento con due immagini non serve un programma da 500 euri.

    OO non fa tutto quello che fa M$Office... fa di più!

    Ci ho messo un po' a capire quale fosse il formato usato da OO e per un attimo ho anche temuto che fosse proprietario (Argh!)

    Poi quando ho capito ho preso WinZip, ho scompattato i miei documenti, ritoccato le immagini con PhotoPaint, ricompattato il tutto e ... che figata!
    Non solo: provate a aprire un bel doc Word, diciamo da 3 MB e salvarlo con OO. Quanti MB risparmiamo? 1, 2? Dipende. Comunque almeno c'è un po' di ottimizzazione, cosa che non fa neanche Acrobat (che dovrebbe fare Portable Documents!). Se non ci sono esigenze di security, adesso possiamo spedire via e-mail i doc di OO. Chi li riceve è libero di scaricarsi gratuitamente OO o unzippare il file e leggersi il testo, stamparsi le foto ecc. Oppure possiamo convertirli in HTML vero (e non quella schifezza di meta-HTML inventata da M$).

    Da parte mia non vedo alcun motivo per non passare a OO ma sarei contento di leggere le opinioni contrarie.

    A quando un OpenWindows.org? E non rispondetemi Linux, per favore.
    non+autenticato

  • >
    > A quando un OpenWindows.org?

    www.openbeos.org , clone open source del Beos
    il progetto pero' e' ancora ad uno stato embrionale

    non+autenticato
  • Qualche anno fà c'era il progetto Freedows, che è naufragato drasticamente.

    Fatti un giro su www.lindows.com
    (anche se molti dicono che è una cagata)

    Comunque di sistemi operativi ce ne sono a bizzeffe...


    A tal proposito: qualcuno si interessa di sistemi operativi ? Scrivetemi subito !
    non+autenticato

  • > Poi quando ho capito ho preso WinZip, ho
    > scompattato i miei documenti, ritoccato le
    > immagini con PhotoPaint, ricompattato il
    > tutto e ... che figata!

    Io uso GIMPSorride
    non+autenticato
  • Bello, molto bello.
    Una valida alternativa a MS... Bello, pieno di funzioni, alcune volte meglio di MS.

    Unico difetto: GROSSO!!!

    E' enorme, solo il Quickstarter occupa 20 MB di ram... possibile? ma non possono separare i programmini e farli un pò più leggeri? Non so, magari sono ignorante io e magari non si può, ma non credo che sia una cosa impossibile.

    Comunque continuo ad usare OO.

    Ciao a tutti
    gk
    non+autenticato

  • > Unico difetto: GROSSO!!!

    >
    > E' enorme, solo il Quickstarter occupa 20 MB

    E ti sembra tanto? Office XP Professional, compresso, occupa 400 Mb...

    > ma non possono separare
    > i programmini e farli un pò più leggeri? Non

    Sarebbe molto bello, in effetti.

    > Comunque continuo ad usare OO.


    E fai bene! Io ti imito volentieriSorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Maik
    >
    > > Unico difetto: GROSSO!!!
    >
    > >
    > > E' enorme, solo il Quickstarter occupa 20
    > MB
    >
    > E ti sembra tanto? Office XP Professional,
    > compresso, occupa 400 Mb...

    di ram?
    non+autenticato
  • Ho scaricato e provato OO da qualche settimana....
    Me gusta...ma..c'è solo un motivo per cui ancora non ho sostituito definitivamente il pacchetto openoffice con il "vecchio" Office di M$...
    Nell'elaboratore di testo (Writer) come faccio ad attivare la funzione di ricerca di un documento ??
    Sembra una banalità ma in ufficio ho oltre 1000 files doc e normalmente con Word scrivo in "trova" la parolina che mi serve (nome cliente o tipo di atto) e zzacchete...leggo la lista...

    Possibile che non lo possa fare con OO ?
    Help please !
    non+autenticato
  • Se non sbaglio puoi accedere a quella funzione premendo ctrl+b. Oppure dal menù modifica.

    non+autenticato