Fa discutere la bocciatura dei domini .xxx

C'è chi polemizza sul voto della Board di ICANN, un parere condizionato anche dal tentativo di legare i destino dei domini dell'hard core alla Costituzione americana

Roma - Gli ormai celebri domini Internet del sesso, quelle estensioni.xxx che hanno fatto scaldare gli animi in queste settimane, non si faranno: la board dell'organismo di supervisione ICANN ha deciso di bloccare la loro introduzione.

La bocciatura è di stretta misura, 9 voti contro 5. "Questa decisione - ha dichiarato il chairman di ICANN, Vint Cerf - è il risultato di un'analisi molto approfondita e della valutazione di tutte le tesi. Questa analisi ha spinto la maggioranza della Board a ritenere che la proposta debba essere bocciata".

Ma, al di là delle dichiarazioni ufficiali, la decisione di ICANN è frutto di un dibattito dai toni piuttosto accesi in seno all'organizzazione che prosegue anche ora, dopo che la decisione è stata presa. Susan Crawford, un membro della board, ha pubblicato un post polemico nel quale accusa ICANN di sottostare alle pressioni politiche.
Un membro italiano della Board senza diritto di voto, Vittorio Bertola, indica invece come elemento specifico di questo voto il fatto che "praticamente tutti i sostenitori di questa proposta vengono dagli Stati Uniti o comunque da quella cultura - nel Board ci sono un neozelandese, un giapponese cresciuto in America, eccetera - mentre praticamente tutti coloro che vengono da altre culture sono contrari". In questo senso potrebbe aver giocato a sfavore di ICM, la società che aveva proposto i domini.xxx, l'aver incentrato la discussione sul Primo Emendamento della Costituzione americano.

"Certo - scrive Bertola - probabilmente l'atteggiamento liberale americano è più coerente con Internet di quello "tradizionale", centralista e politicizzato, del resto del mondo; ma non si può pensare di imporre un punto di vista, invece che impegnarsi per convincere chi non è d'accordo e trovare un modo di gestire anche le sue preoccupazioni".
4 Commenti alla Notizia Fa discutere la bocciatura dei domini .xxx
Ordina
  • Ma non esistono i coffee shop nel mondo?

    Non ci sono canali televisivi privati che trasmettono hard?

    E siccome il fenomeno esiste anche nel web, perchè non concedere la creazione di domini .xxx specializzati a questo?

    Se è una scelta mandata avanti dalla ragione per proteggere i minori, mi sento di dire questa volta che è una grande caxxata e che chi ha votato, vota senza sapere, anche perchè in questo modo far filtrare solo all'interno del computer di casa di un singolo utente che la visualizzazione dei domini .xxx sarebbe più semplice, chiaro che poi deve essere una scelta individuale questa.

    Finchè faremo votare gli incompetenti ci ritroveremo sempre cosi! Newbie, inesperto
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma non esistono i coffee shop nel mondo?
    > Non ci sono canali televisivi privati che
    > trasmettono hard?

    > E siccome il fenomeno esiste anche nel web,
    > perchè non concedere la creazione di domini
    > .xxx specializzati a questo?

    Solo quando tutti i governi metteranno i loro siti istituzionali in .gov.

    > Se è una scelta mandata avanti dalla ragione
    > per proteggere i minori, mi sento di dire
    > questa volta che è una grande caxxata e che
    > chi ha votato, vota senza sapere, anche
    > perchè in questo modo far filtrare solo
    > all'interno del computer di casa di un
    > singolo utente che la visualizzazione dei
    > domini .xxx sarebbe più semplice, chiaro che
    > poi deve essere una scelta individuale
    > questa.

    Ci sono siti che non si spaventavo a far pagare immagini illegali, pensi che si dovrebbero spaventare a fare .qualcosa fake ???

    > Finchè faremo votare gli incompetenti ci
    > ritroveremo sempre cosi! Newbie, inesperto

    Ecco, appunto, prima informarsi, poi parlare, ti ho dato risposte ovvie che avrebbe saputo chiunque si fosse informato un po' sulla faccenda.
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > > E siccome il fenomeno esiste anche nel web,
    > > perchè non concedere la creazione di domini
    > > .xxx specializzati a questo?
    >
    > Solo quando tutti i governi metteranno i loro
    > siti istituzionali in
    > .gov.

    E che ci azzecca ? Perplesso

    > > Se è una scelta mandata avanti dalla ragione
    > > per proteggere i minori, mi sento di dire
    > > questa volta che è una grande caxxata e che
    > > chi ha votato, vota senza sapere, anche
    > > perchè in questo modo far filtrare solo
    > > all'interno del computer di casa di un
    > > singolo utente che la visualizzazione dei
    > > domini .xxx sarebbe più semplice, chiaro che
    > > poi deve essere una scelta individuale
    > > questa.

    > Ci sono siti che non si spaventavo a far pagare
    > immagini illegali, pensi che si dovrebbero
    > spaventare a fare .qualcosa fake
    > ???

    A spaventarli eventualmente saranno le sanzioni penali ed economiche.. Se queste immagini illegali sono a carattere porno, stupri e violenze varie, con l'istituzione del dominio .xxx ci sarà un ulteriore "margine di intervento", stavolta però a livello di normative sovranazionali ben oltre l'autorità dei singoli paesi..


    > > Finchè faremo votare gli incompetenti ci
    > > ritroveremo sempre cosi! Newbie, inesperto
    >
    > Ecco, appunto, prima informarsi, poi parlare, ti
    > ho dato risposte ovvie che avrebbe saputo
    > chiunque si fosse informato un po' sulla
    > faccenda.

    Con l'evoluzione della rete i domini .xxx o qualcos'altro di analogo prenderanno piede, è solo questione di tempo..
    non+autenticato
  • Si vogliono fanno tante leggi sul porno e manca ancora una definizione tassativa dello stesso.
    non+autenticato