WinXP a caccia di pirati

Il Service Pack 1 di WinXP potrebbe rendere la vita dei pirati ben più difficile di quanto l'abbia resa la recente introduzione della Product Activation. Bacchettate anche a chi perde la propria CD-Key

WinXP a caccia di piratiRoma - Come si è visto lo scorso mese, l'imminente Service Pack 1 (SP1) per Windows XP porterà con sé parecchie novità, fra cui un meccanismo in grado di verificare la validità della CD-Key con cui è stato sbloccato il sistema operativo: nel caso questa risulti "rubata" da una copia corporate di Windows XP (le licenze per volumi non prevedono infatti l'attivazione del prodotto), l'utente potrà continuare ad utilizzare il software, ma non potrà procedere all'installazione del service pack né sarà più in grado di accedere al servizio di aggiornamento Windows Update.

Fino ad oggi si pensava che l'SP1 fosse in grado di riconoscere le chiavi legittime da quelle illegittime attraverso una "lista nera" contenente un certo numero di codici rubati o diffusi attraverso Internet. In realtà, da un recente articolo pubblicato da BetaONE.net, si apprende che Microsoft è al lavoro per riscrivere completamente l'algoritmo per la generazione delle chiavi di attivazione delle versioni corporate di Windows XP. Il nuovo algoritmo verrà incluso nel prossimo service pack e integrato nel codice delle future versioni Windows XP acquistate con uno dei programmi di licenza per volume. Questo presupporrà, secondo BetaONE, che Microsoft assegni una nuova chiave a tutti i clienti corporate che installeranno l'SP1.

Per rendere ancora più difficile la vita ai cracker, Microsoft ha fatto in modo che l'SP1 aggiorni l'algoritmo che genera le chiavi patchando - invece di sostituire - i file DLL che lo contengono. In questo modo diviene difficile per i pirati riuscire a sostituire con facilità le DLL del sistema operativo con quelle di versioni non corporate: in fase d'installazione l'SP1 verificherà infatti l'integrità, il numero di versione e la firma digitale di questi file, generando un messaggio di errore nel caso di incongruenze.
Lo scopo del colosso di Redmond è quello di riconoscere con facilità tutte le copie pirata di Windows XP sbloccate con una CD-Key corporate. Come si è detto in precedenza, chi tentasse di applicare l'SP1 ad una copia craccata del sistema operativo otterrà come risultato un avviso di errore e l'impossibilità di avvalersi del Windows Update. Per il momento non è dato sapere se Microsoft abbia in mente "punizioni" più drastiche.

BetaONE riporta poi alcune voci che, se risultassero vere, sembrano destinate a sollevare un gran polverone. Microsoft starebbe infatti valutando la possibilità di introdurre nei termini di licenza di Windows XP una clausola che le consentirebbe di perseguire legalmente quei clienti aziendali che si rendessero responsabili della distribuzione non giustificata delle proprie chiavi. Il big di Redmond potrebbe poi riservarsi l'opportunità di raccogliere sui propri server l'indirizzo IP e l'Installation ID di ogni copia registrata di Windows XP corporate: questo le consentirebbe di verificare se il prodotto sia installato su di un numero maggiore di computer rispetto a quello previsto nel contratto e, nel caso, risalire al proprietario della licenza.
TAG: microsoft
283 Commenti alla Notizia WinXP a caccia di pirati
Ordina
  • Scusate, ma, se il proprio PC con Windows XP (e la SP1 installata) accede ad Internet tramite una rete locale (e quindi un gateway - windows o linux che sia), non è teoricamente protetto dalla possibilità che Microsoft acceda al proprio PC per installare programmi e/o controllare l'autenticità dei software installati?
    Se il proprio PC ha solo un indirizzo IP privato e accede ad Internet tramite masquerading, non è possibile accedere allo stesso se non tramite un'apposita configurazione del server che trasferisce le chiamate in ingresso su un determinato range di porte verso un determinato client della rete locale.

    Giusto? Attendo conferme e smentite...
    non+autenticato


  • - Scritto da: mattiamartinello
    > Giusto? Attendo conferme e smentite...

    Suppongo di si`. Almeno in teoria dovrebbe essere cosi`. Ovviamente nessuno puo` garantire se il server e` windows...
    non+autenticato
  • Non è proprio così poichè windows update usa un protocollo simile ad HTTP (forse soap) il quale riesce ad uscire dalla rete in masquerading se gli è concessa la connessione sulla porta 80 del server remoto. Quindi è il tuo computer (client) che inizia la connessione con la quale scarica gli updates ed eventualmente manda info a MS. In questo modo se tu dal tuo PC riesci a vedere una pagina web sei a rischio che windows update ti faccia una soffiata a MS anche non autorizzata da te (modello back orifice).
    ovviamente questo è contrario alla legge sulla privacy ma a Billy sembra non fregare nulla (che abbia protettori potenti...)
    non+autenticato
  • explode e come.
    Cosi` mori` Windows.
    non+autenticato
  • ...et voila'.

    Con questa mossa, il Bill vi sta scopando tutti !!! E' finita la goduria !!!

    Windows e' il miglior sistema operativo del Mondo !!! (perche' posso rubarlo e con lui rubare anche tutti i SW che ci girano)

    Ora che nonostante lo skifosissimo OS non ne potete piu' fare a meno, e che grazie alla vostra cecita' non siete capaci di usare nesun altro OS ... Ecco la SUPOSTA di Bill, prendete e godetene tutti !!!!

    BWAhahahahahahaha

    non+autenticato


  • - Scritto da: Caccawin
    > Ora che nonostante lo skifosissimo OS non ne
    > potete piu' fare a meno, e che grazie alla
    > vostra cecita' non siete capaci di usare
    > nesun altro OS ... Ecco la SUPOSTA di Bill,
    > prendete e godetene tutti !!!!

    Senti io faccio grafica 3D, cosa posso usare al posto di win ?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Numero28
    >
    >
    > - Scritto da: Caccawin
    > > Ora che nonostante lo skifosissimo OS non
    > ne
    > > potete piu' fare a meno, e che grazie alla
    > > vostra cecita' non siete capaci di usare
    > > nesun altro OS ... Ecco la SUPOSTA di
    > Bill,
    > > prendete e godetene tutti !!!!
    >
    > Senti io faccio grafica 3D, cosa posso usare
    > al posto di win ?

    Se non sapete un ca**o e vi basta di aprire bocca, fatevi un forum vostro e non venite a fare gli sboroni.
    Anche io uso linux ma se il software manca non posso NON usare win solo perchè fa cagare, le esigenze della gente sono varie, non riducete tutto a linux è meglio, win è e una mer*a perchè per chi usa SERIAMENTE win e linux le differenze e le carenze che ci sono compromettono il proprio operato sia in campio hobbystico che lavorativo.
    non+autenticato
  • MA C'E' UN SERVICE PACK CHE FUNZIONI PER WINXP IN ITA SENZA PROBLEMI?
    non+autenticato


  • - Scritto da: PiErFrA_83
    > MA C'E' UN SERVICE PACK CHE FUNZIONI PER
    > WINXP IN ITA SENZA PROBLEMI?


    se per senza problemi intendi senza avere pagato xp, io spero proprio di no, non sarebbe giusto
    non+autenticato
  • Tutto bello l'open source, grazie alle famose parole "ho il sorgente del sistema operativo, ci faccio quello, lo modifico a mio piacimento". Ma dove? Ma quando? Chi poi il panettiere o il parrucchiere? La verità è sempre la stessa: GRATIS. Cosa dite al vostro amico meccanico che si compra il computer: "Ti installo Mandrake così te lo puoi modificare a tuo piacimento, tanto hai il codice sorgente..." oppure "ti faccio risparmiare, ti installo un sistema operativo A GRATIS". Ma veniamo alla controparte Microzzoz: windows xp?!? Una boiata pazzesca. Fa veramente CAGARE. Non funziona un cavolo, dovrei rinnovare tutto il parco periferiche di sistema perchè non esistono + i driver. Ma vogliamo anche parlare dei danni causati dal software? Allora è meglio Linux perchè infondo non lo pago.
    La verità è che la famosa "via di mezzo" non esiste e, se continuiamo così, non esisterà mai. Bello l'open-source e bello Linux, ma avrebbe avuto più successo se non fosse stato gratis.

    Scusate lo sfogo.
    JP
    non+autenticato
  • > Tutto bello l'open source, grazie alle
    > famose parole "ho il sorgente del sistema
    > operativo, ci faccio quello, lo modifico a
    > mio piacimento". Ma dove? Ma quando? Chi poi
    > il panettiere o il parrucchiere?

    modificano i programmatori se vogliono
    gli utenti che non hanno la capacita non modificano ovviamente, chiaro no?
    il bello e che avere il codice a disposizione e comunque un vantaggio anche per chi neanche sa cosa e il codice... sicurezza, privacy, stabilita, aderenza agli standard, ecc ecc ecc...

    > La verità è
    > sempre la stessa: GRATIS. Cosa dite al
    > vostro amico meccanico che si compra il
    > computer: "Ti installo Mandrake così te lo
    > puoi modificare a tuo piacimento, tanto hai
    > il codice sorgente..." oppure "ti faccio
    > risparmiare, ti installo un sistema
    > operativo A GRATIS".

    non ho capito se e una critica o cosa, comunque ricorda sempre che GPL!=GRATIS, tu puoi installare gratis una slackware a un tuo amico, ma questo non significa che si tratti di freeware, per me e una differenza fondamentale, molti danno dei morti di fame a chi programma sotto gpl, pensando che stiano regalando ogni diritto sul software che scrivono, ma non e cosi

    > Ma veniamo alla
    > controparte Microzzoz: windows xp?!? Una
    > boiata pazzesca. Fa veramente CAGARE. Non

    non e piaciuto neanche a me, tuttavia preferisco non esprimere cosi la mia opinione senno salta subito fuori qualcuno a darmi del comunista...

    > funziona un cavolo, dovrei rinnovare tutto
    > il parco periferiche di sistema perchè non
    > esistono + i driver.

    se usi win3.11 probabilmente si... se usi win2000 penso sia difficile trovare molte periferiche che non si riescano a fare andare... il bello e che quello accusato di non fare andare tutte le periferiche e linux, adesso sentoil contrario... insomma, chi ha ragione, se c'e qualcuno che ha ragione?

    > La verità è che la famosa "via di mezzo" non
    > esiste e, se continuiamo così, non esisterà
    > mai. Bello l'open-source e bello Linux, ma
    > avrebbe avuto più successo se non fosse
    > stato gratis.

    avrebbe avuto? e gia tutto finito morto e sepolto per te?
    non+autenticato
  • - Scritto da: JP
    > ...leggi qua.

    Roba vecchia
    non+autenticato
  • A questo punto dobbiamo concludere che il free software installato sui desktop aziendali è solo una chimera? Assolutamente no, è una realtà plausibilissima, ma è un errore il sillogismo ? come ho avuto modo di scrivere più volte ? secondo cui se un software è free, è automaticamente di qualità superiore e assolutamente da preferire.



    appunto qua non sta dicendo che software opensource non va bene in questo ambito, non fa alcuna affermazione

    dopo invece sbaglia come moltissime persone alla grande, dicendo che anche se in teoria il codice a disposizione ti permette di modificare il prodotto, in realta nessuno puo farlo...
    e una puttanata... e ovvio che se sono una ditta, non voglio comprare office xp, voglio usare OPENOFFICE, che e opensource (e non staroffice, che non centra niente, non essendo opensource), ma voglio, facciamo un esempio stupido, che il mio programma sia capace di aprire anche un formato di file non supportato nativamente, o fare qualche altra modifica, non sono io personalmente che vado a modificare il programma a partire dai sorgenti, ma sono io che posso se voglio pagare qualcuno che ha la competenza necessaria per farlo... con il software closed questa cosa e molte altre non sono possibili... adesso vogliamo ammettere che il codice a disposizione e un vantaggio IN OGNI CASO, anche per chi non sa metterci le mani? e vogliamo renderci conto che un uso piu diffuso di software open apre nuovi mercati?
    non+autenticato


  • - Scritto da: JP
    > Tutto bello l'open source, grazie alle
    > famose parole "ho il sorgente del sistema
    > operativo, ci faccio quello, lo modifico a
    > mio piacimento". Ma dove? Ma quando? Chi poi
    > il panettiere o il parrucchiere? La verità è
    > sempre la stessa: GRATIS. Cosa dite al

    Avere il sorgente ti permette di ricompilare un programma con le ottimizzazioni per il Processore X quindi scopri che un sorgente ricompilato và più veloce del binario per 386 se il kernel che usi è un kernel configurato e compilato a modo.

    > vostro amico meccanico che si compra il
    > computer: "Ti installo Mandrake così te lo
    > puoi modificare a tuo piacimento, tanto hai
    > il codice sorgente..." oppure "ti faccio
    > risparmiare, ti installo un sistema
    > operativo A GRATIS". Ma veniamo alla
    > controparte Microzzoz: windows xp?!? Una
    > boiata pazzesca. Fa veramente CAGARE. Non
    > funziona un cavolo, dovrei rinnovare tutto
    > il parco periferiche di sistema perchè non
    > esistono + i driver. Ma vogliamo anche

    Allora vi dichiaro ufficialmente che entrerò nel Guinness dei primati perchè a me WinXP funziona da dio, mai un freeze, mai una bsod, il PnP non mi ha MAI dato problemi e mi ha riconosciuto tutto e subito senza bisogno di fare nulla...
    Altri fortunati o sono il solo ??Sorride

    > parlare dei danni causati dal software?

    Quali danni? io in 11 anni di win non ho mai perso un K se non per colpa mia.

    > Allora è meglio Linux perchè infondo non lo
    > pago.
    > La verità è che la famosa "via di mezzo" non
    > esiste e, se continuiamo così, non esisterà
    > mai. Bello l'open-source e bello Linux, ma
    > avrebbe avuto più successo se non fosse
    > stato gratis.

    Se non fosse stato gratis oggi non useresti macOS-X.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 35 discussioni)