Le donne tradite possono continuare a sparlare online

I pettegolezzi e le ripicche di DontDateHimGirl.com andranno avanti: lo ha deciso un giudice che ha bloccato la denuncia di un uomo che si sentiva diffamato online dalle sue ex

Roma - Un problema tecnico e procedurale ha bloccato la denuncia dell'avvocato Todd Hollis contro un sito piuttosto popolare negli USA, DontDateHime.com, nel quale le partecipanti sono invitate a pubblicare i motivi per i quali questo o quell'uomo sia meglio "lasciarlo stare", con racconti spesso personali e pungenti sulla vita di questo o di quello, o, nel nostro caso, dell'avvocato Hollis.

Il giudice che si è occupato del caso in Pennsylvania ha infatti affermato di non avere giurisdizione sulle attività del sito, che ha base in Florida, e ha quindi respinto la denuncia di Hollis, inviperito perchè il suo profilo sul sito parla ad esempio della sua "carriera da fallito", della sua fama di "sciupafemmine" e lo descrive lcome "portatore di malattie veneree".

La decisione del magistrato non influisce dunque sullo status del sito, che Hollis vorrebbe veder chiuso, e che viene difeso dai suoi gestori in quanto, dicono, si tratta sostanzialmente di un servizio che si limita a pubblicare quanto trasmesso dai propri utenti.
Di fatto, Hollis ha ancora la possibilità di procedere contro il sito, ma non ha rivelato se intende farlo né se intende perseguire direttamente le utenti che hanno lasciato su di lui commenti così pesanti e, a suo dire, del tutto calunniosi.
17 Commenti alla Notizia Le donne tradite possono continuare a sparlare online
Ordina
  • non c'è nulla da stupirsi.
    E' da una vita che l'universo femminile gode di preferenze tali da rasentare il razzismo.
    Perché uso questa parola?
    Presto detto:

    L. 40/98 artt. 41 e 42 (TU 286/98 artt. 43/44), estende il significato di "razzismo" introducendo per la prima volta nella legislazione italiana sanzioni che riguardano la discriminazione diretta e indiretta, basata sulla razza, sul colore, sull'ascendenza, sull'origine o sulla convinzione religiosa, perpetrata all'interno di istituzioni, luoghi di lavoro e nell'accesso a beni e servizi.
    Si sono solamente dimenticati di inserire il sesso.

    Il razzismo da noi ha forme strane e diverse.
    Per esempio, non è razzismo che una famiglia, se italiana, non abbia gli stessi diritti di acquisire la casa o aiuti economici esattamente come una famiglia straniera?
    Non è razzismo quando in tribunale, in sede di separazione e/o divorzio, la donna venga di fatto favorita spudoratamente?
    Non è razzismo quando una legge dello stato "obblighi" i partiti a presentare liste con una percentuale femminile obbligatoria? Non sarebbe stato più corretto pretendere una percentuale per il sesso meno rappresentato? Così facendo potrebbero esistere liste di sole donne e non accadrebbe nulla, ma se succedesse l'inverso son dolori...
    E così molte altre cose che non voglio riportare ora.
    Vorrei provare a metter su un sito al maschile che faccio le stesse cose di quello citato nell'articolo, ma sinceramente ho il timore di quello che mi potrebbe accadere. Non oso mettermi contro questo nuovo "potere" così forte. Occhiolino
  • Non credo che quattro oche siano in grado di realizzare un sito simile e tenerlo in piedi. Sicuramente la danno a qualche webmaster A bocca aperta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 aprile 2007 10.33
    -----------------------------------------------------------
    m00f
    445

  • - Scritto da: m00f
    > Non credo che quattro oche siano in grado di
    > realizzare un sito simile e tenerlo in piedi.
    > Sicuramente la danno a qualche webmaster
    >A bocca aperta


    E' una donna webmaster che ha avuto questa idea dopo essere stata usata da un uomo dietro l'altro e aver scoperto ch ecerti uomini lo fanno perche' guardano la quantita' (da segnare in una agenda con relativa classifica) invece che la qualita'.

    Sei un po' maschilista?
    non+autenticato
  • Se si è lasciata usare dagli uomini allora è una baldraca che guarda solo al pisello nella speranza che quello dov'era attaccato fosse il "principe azzurro" che le dava tanti soldi all'infinito, una bella casa e tanti bambini che esistono solo nei momenti nei quali ne ha voglia lei.

    Ah... io non sono maschilista e non sono neppure femminista ne tanto meno affemminato.

    m00f
    445

  • > Sei un po' maschilista?

    No, è un poveretto che non ha ancora capito che per fare il webmaster non ci vuole poi quel tanto.

    Qui è pieno di ragazzetti che si credono tanto furbi e credono ancora alla favoletta anni '90 secondo cui "il webmaster è la professione del futuro". Seeee, certo. Basta un mezzo deficiente e una copia di NVU.

    non+autenticato

  • - Scritto da:

    >
    > No, è un poveretto che non ha ancora capito che
    > per fare il webmaster non ci vuole poi quel
    > tanto.
    >
    > Qui è pieno di ragazzetti che si credono tanto
    > furbi e credono ancora alla favoletta anni '90
    > secondo cui "il webmaster è la professione del
    > futuro". Seeee, certo. Basta un mezzo deficiente
    > e una copia di
    > NVU.
    >


    a dire il vero, per fare un sito fatto come dio comanda, ci vuole tempo e pazienza, soprattutto se deve essere accessibile da tutti i browser dove devi perdere tempo per un browser che visualizza tutto male ma che devi prendere in considerazione solo perchè è il più usato.

    Poi devi mettere giù una struttura degna di questo nome a seconda del sito che fai. Insomma non è che l'ho può fare chiunque in 3 secondiCon la lingua fuori
    Sgabbio
    26178
  • che non sanno archiviare una relazione ed andare avanti con la loro vita. Dire che mi fanno pena è poco: si mettono a fare le repicche come bambine di cinque anni. Peccato che però queste repicche rischiano di rovinare la vita lavorativa e non di una persona dato che quello che scrivono è leggibile da tutti ed il fatto che viene scritto da una ex gli dà particolare autorevolezza dato che la gente pensa "cavolo se lo dice una sua ex che lo conosceva bene allora è vero!".
    Quel sito va chiuso perché è una violazione colossale alla privacy delle persone.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > che non sanno archiviare una relazione ed andare
    > avanti con la loro vita.

    > Quel sito va chiuso perché è una violazione
    > colossale alla privacy delle
    > persone.

    quoto in pieno, li problema non e' tanto il sito ma l'inutilita' e l'aridita' interiore e intellettuale della donne che ci scrivono, non a caso un equivalente maschile non avrebbe alcun successo. Se non ci fossero donne al mondo il gossip non esisterebbe, maria de philippi starebbe a rompere i maroni a casa sua, non esisterebbe l'anoressia, la cleptomania, corona sarebbe un ottimo barista pero' il red light district ad amsterdam sarebbe molto tristeTriste


    W LE DONNE!!!!!!!!
    non+autenticato
  • Ed aggiungo:che se un sito del genere fosse stato fatto da uomini sai che guerra le femministe...e sarebbe altro che scattate denuncie per calunnie ma anche tipo molestie sessuali(tipico delle donne)fino alla violenza con tanto di sbattimento del maniaco in prima pagina:mah.
    non+autenticato
  • Ma come fanno a non chiudere una roba così.Trovo scandaloso che ci si sp...ni così.A chi giova alla fine?A nessuno!Dignita' 0!
  • Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di terra, giudiziariamente parlando s'intende.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di
    > terra, giudiziariamente parlando
    > s'intende.

    No se la legge non lo consente.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di
    > > terra, giudiziariamente parlando
    > > s'intende.
    >
    > No se la legge non lo consente.

    Quel sito mi sa tanto di violazione della privacy (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe consentirlo.
    Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è potuto procedere perché la corte non aveva giurisdizione, non perché quel sito è legale.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di
    > > > terra, giudiziariamente parlando
    > > > s'intende.
    > >
    > > No se la legge non lo consente.
    >
    > Quel sito mi sa tanto di violazione della privacy
    > (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe
    > consentirlo.
    > Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è
    > potuto procedere perché la corte non aveva
    > giurisdizione, non perché quel sito è
    > legale.

    Secondo me potrebbe essere illegale solo se non e' vero cio' che scrivono le donne nel sito... diffamazione e' sputtanare pubblicamente cioe' dire il falso pubblicamente non dire semplicemente cose riservate.
    Violazione della privacy non la vedo perchè se dicono il vero anzi e' un servizio utile...
    Mi sembra ci sia qualcosa di simile anche per i maschietti ma mi sa che qui indicano invece chi la da via meglio ahaha
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di
    > > > > terra, giudiziariamente parlando
    > > > > s'intende.
    > > >
    > > > No se la legge non lo consente.
    > >
    > > Quel sito mi sa tanto di violazione della
    > privacy
    > > (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe
    > > consentirlo.
    > > Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è
    > > potuto procedere perché la corte non aveva
    > > giurisdizione, non perché quel sito è
    > > legale.
    >
    > Secondo me potrebbe essere illegale solo se non
    > e' vero cio' che scrivono le donne nel sito...
    > diffamazione e' sputtanare pubblicamente cioe'
    > dire il falso pubblicamente non dire
    > semplicemente cose riservate.
    >
    > Violazione della privacy non la vedo perchè se
    > dicono il vero anzi e' un servizio
    > utile...
    > Mi sembra ci sia qualcosa di simile anche per i
    > maschietti ma mi sa che qui indicano invece chi
    > la da via meglio
    > ahaha

    Guarda che la diffamazione in se per se è a prescindere dalla realtà o meno dei fatti raccontati. Se una persona, che ne so, copre una cittadina di manifesti per il puro scopo di "sputtanare" anche se i fatti ritratti/raccontati sono veri è ne + ne meno diffamazione, cheticredi Geek

    La cosa cambia se lo scopo è un altro, ad esempio perchè le notizie riportate sono di utilità pubblica o per cronaca...

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di
    > > > > terra, giudiziariamente parlando
    > > > > s'intende.
    > > >
    > > > No se la legge non lo consente.
    > >
    > > Quel sito mi sa tanto di violazione della
    > privacy
    > > (ci sono foto), quindi la legge dovrebbe
    > > consentirlo.
    > > Se tu avessi letto l'articolo, dice che non si è
    > > potuto procedere perché la corte non aveva
    > > giurisdizione, non perché quel sito è
    > > legale.
    >
    > Secondo me potrebbe essere illegale solo se non
    > e' vero cio' che scrivono le donne nel sito...
    > diffamazione e' sputtanare pubblicamente cioe'
    > dire il falso pubblicamente non dire
    > semplicemente cose riservate.

    No secondo la corrente dottrina giurisprudenziale, dire pubblicamente che tizio è un ladro (anche se lo è veramente) costituisce reato di diffamazione.

    Avrai qualche amico penalista, chiedi a lui.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Certi siti vanno seppelliti sono 2 metri di
    > > terra, giudiziariamente parlando
    > > s'intende.
    >
    > No se la legge non lo consente.

    In Italia un sito del genere è illegale.

    Vedi che fine ha fatto bynoi
    non+autenticato