Xerox brevetta il sogno dei marketer

Se la soluzione dovesse funzionare, i consumatori potrebbero essere profilati con maggiore facilità, volenti o nolenti

Roma - Xerox, come segnala il NewScientist, ha depositato un brevetto negli USA che potrebbe trasformare in realtà il sogno di tutti i marketer: identificare con precisione i "gusti" online degli utenti.

In verità, "User Profile Classification By Web Usage Analysis" indica un metodo che - sulla carta - dovrebbe essere in grado di analizzare le pagine visitate dai surfer per dar vita a profili "consumatore". Un sistema che implica software, hardware, o entrambi, capaci di tracciare le pagine web visitate da un ristretto numero di utenti per elaborarne un modello di riferimento. In pratica, grazie, a questa strategia dovrebbe essere possibile poi "ricavare" dal comportamento online di comuni utenti il gruppo consumatore di appartenenza.

Lo schema citato ad esempio nel brevetto Xerox non si basa sulla semplice correlazione fra le visite dei siti e l'utente, ma considera anche il loro numero complessivo, l'ordine di accesso, la frequenza ed altri parametri. L'algoritmo prototipo è riuscito, ad esempio, a predire nel 75% dei casi-campione il sesso dell'utente - ovviamente solo quando sono state visitate un numero sufficiente di pagine web. "Ditemi che siti frequentano e vi dirò chi sono" potrebbe essere il claim di un'eventuale campagna pubblicitaria - se mai ce ne fosse bisogno.
I marketer e le media company che lavorano sempre più a braccetto con le agenzie pubblicitarie sanno bene che riuscire a colpire con precisione un determinato target è probabilmente la parte più difficile del lavoro. Le informazioni che gli utenti lasciano spontaneamente - magari partecipando ai sondaggi - nella maggior parte dei casi non sono corrette.

Alcuni siti hanno sufficienti dati per elaborare un rapporto demografico, ma per disporre di uno schema completo non si può fare meno delle correlazioni fra gruppi di siti.

Comunque, la sfida più grande sarà quella di far "digerire" questo sistema agli utenti. Chi accetterà di essere tracciato in ogni movimento?

Dario d'Elia
21 Commenti alla Notizia Xerox brevetta il sogno dei marketer
Ordina
  • Utilizzo di tecnologie gia' brevettate da parte di soggetti interessati allo sfruttamento delle stesse.

    Ovvero se voi utilizzare un brevetto devi pagare anche la mia idea.

    Cosa dite? brevetto troppo ovvio? si vede proprio che non ve ne intendete di brevetti!! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Fesserie!
    Prendiamo ad esempio un qualsiasi politicante di professione, ogni mattina si legge tutti i principali quotidiali di destra, di centro e di sinistra. Se voi sapeste che giornali ha letto (magari online) sapreste dirmi di che partito e' o quali sono i suoi gusti?
    Paolo
  • ...almeno in teoria. Non basterebbe avere dei programmi robot che, in background, richiedono pagine web dai piu' svariati siti, in modo da confondere i bastardi profilatori? Sarebbero anche forse un piccolo aiuto per la privacy, visto che, idealmente, poi sarebbe difficile capire quali dei tanti siti contattati sono stati visitati realmente e quali invece dal robot.
    Forse programmi del genere esistono gia'?
    non+autenticato
  • "...riuscito, ad esempio, ha predire il sesso..."
    Ahiahiahiahi signora Longari!

  • - Scritto da: longinous
    > "...riuscito, ad esempio, ha predire il
    > sesso..."
    > Ahiahiahiahi signora Longari!

    ARGH ARGHOcchiolino
    Lamb
    754
  • Perchè è chiaro che una persona normale non si lascerà scannerizzare anche il buco del culo consenzientemente se questo potrà predire quale marca di soda è meglio
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Perchè è chiaro che una persona normale non si
    > lascerà scannerizzare anche il buco del culo
    > consenzientemente se questo potrà predire quale
    > marca di soda è
    > meglio

    Il popolo bue lo si convince con la paura, agitando lo spauracchio dei terroristi e dei pedofili.

    Del resto, se il 10 settembre 2001 ti avessero detto che qualche anno dopo tutti i governi democratici occidentali avessero studiato forme di controllo e profilazione di massa, e che non avresti neanche potuto portarti una bottiglia d'acqua sull'aereo, gli avresti dato del pazzo fanatico con il cervello bruciato da romanzi di fantascienza...
    non+autenticato

  • > Il popolo bue lo si convince con la paura,
    > agitando lo spauracchio dei terroristi e dei
    > pedofili.
    >

    Tutti quelli che parlano di "popolo bue" e credono di far parte di una qualche fantomatica elite di sapientoni è meglio che SI DIANO UNA SVEGLIATA!

    Non siete meglio degli altri, potete sparare le vostre scemenze in giro per internet solo perchè è l'unico posto dove vi sentite al sicuro dietro le vostre tastiere da vigliacchetti.

    Venite fuori, se avete il coraggio. Siamo qui ad aspettarvi per gonfiarvi di ceffoni, scartavetrarvi la faccia e farvi mangiare un po' di escrementi di cane.

    Buffoni.
    non+autenticato
  • > Venite fuori, se avete il coraggio. Siamo qui ad
    > aspettarvi per gonfiarvi di ceffoni,
    > scartavetrarvi la faccia e farvi mangiare un po'
    > di escrementi di
    > cane.
    >
    > Buffoni.
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere Detto da un'anonimoRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Bello...

    Almeno, per uno che alla fine del discorso si firma... 'non autenticato'!

    doct.alfridus

  • - Scritto da: alfridus
    > Bello...
    >
    > Almeno, per uno che alla fine del discorso si
    > firma... 'non
    > autenticato'!
    >
    > doct.alfridus

    Ma perché un che si firma "doct.alfridus" quale autorevolezza in più dovrebbe avere?

    Firmato
    Mr. cippolippo
    non+autenticato
  • scrivi:
    'Venite fuori, se avete il coraggio. Siamo qui ad aspettarvi per gonfiarvi di ceffoni, scartavetrarvi la faccia e farvi mangiare un po' di escrementi di cane.'

    Ti ho -educatamente- invitato a firmarti, solo per testimoniare personalmente quanto hai scritto; ma evidentemente non hai inteso quanto corretto sarebbe se ciascuno si facesse riconoscere, quando ritiene di avere qualcosa da dire.

    E' pur vero che la policy di PI ha da sempre consentito di inserire commenti in pieno anonimato; tuttavia resto convinto che quando si esprimono opinioni o giudizi, o quando in specie ci si lancia in bordate un po' 'sopra le righe', sarebbe bene dichiarare di essere un Tal de' Tali - che già in altre occasioni si è espresso pubblicamente, in maniera più o meno coerente.

    Personalmente, considero il firmare i propri interventi innanzi tutto un comportamento da persona rispettosa degli altri, e pertanto disposta a mettersi in discussione: la firma non dà alcuna maggiore autorevolezza di quanto non ne dia quel che si scrive, ovviamente.

    Quindi, caro Mr. cippolippo, deduco da quello che scrivi, e da come ti firmi, che sei solo un nessuno.

    E mi spiace, anche. Per te.

    doct.alfridus
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)