Il laser blu è dual standard anche per Samsung

Dopo LG anche l'altro big coreano dell'elettronica consumer ha svelato un player a laser blu in grado di leggere sia i dischi Blu-ray che quelli HD DVD. La strada al doppio formato sembra ormai spianata

Seoul - Samsung potrebbe essere il secondo produttore al mondo, verso la fine dell'anno, a lanciare un player a laser blu capace di supportare entrambi i formati ottici ad alta definizione (HD) attualmente in lotta: Blu-ray e HD DVD.

Il primo lettore HD dual standard di Samsung sarà il BD-UP5000, e farà parte di una nuova famiglia di prodotti denominata Duo HD. A differenza dell'attuale player dual standard di LG, che manca del supporto alla specifica HDi, BD-UP5000 sarà in grado di visualizzare sia i contenuti interattivi BD-Java di Blu-ray sia quelli HDi di HD DVD.

"Come membri di DVD Forum e player dell'industria del DVD riconosciamo che entrambi i formati HD DVD e Blu-ray hanno dei pregi. Per tale ragione abbiamo deciso di introdurre sul mercato un player a doppio formato", ha affermato il colosso coreano in un comunicato, dove ha inoltre ribadito la possibilità - "se i consumatori lo richiederanno" - di commercializzare un lettore HD DVD stand alone. Attualmente l'azienda produce esclusivamente player Blu-ray, un settore in cui lo scorso anno è stata pioniera.
Come la connazionale LG, Samsung aveva annunciato l'intenzione di sviluppare un player a laser blu dual standard fin dal 2005, ma il progetto è stato poi posticipato per attendere l'evolversi del mercato e risolvere alcuni problemi tecnici e di licenza. Gli stessi problemi che hanno portato LG a sacrificare il supporto alla specifica HDi.

Per il momento del BD-UP5000 si conosce soltanto il nome e la data approssimativa del debutto nordamericano, che avverrà "in tempo per le festività natalizie": caratteristiche e prezzo verranno invece rivelati più avanti nel tempo.

Per farsi un'idea del prezzo, LG ha appena lanciato in Italia la sua prima unità Super Multi Blue a 1.490 euro. Secondo alcuni analisti, c'è la possibilità che per la fine dell'anno i poduttori riescano a portare il costo dei player dual standard intorno ai 1.000 euro. Attualmente il lettore BD-P1000 di Samsung, capace di riprodurre esclusivamente i dischi BD, viene venduto sui siti di e-commerce italiani a prezzi che vanno dai 550 ai 1.000 euro.

Sulla sfida di mercato tra Blu-ray e HD DVD si veda il recente approfondimento Vogliono che in Europa vinca HD DVD.
24 Commenti alla Notizia Il laser blu è dual standard anche per Samsung
Ordina
  • ...secondo me è una soltanto: aver pazienza e saper aspettare quando i lettori saranno diventati un po' più economici. Chi li compra adesso rischia di trovarsi in mano dei lettori ad alta definizione "zoppi" perché le tecnologie attualmente in uso sono in via di definizione.
    Sbaglierò, ma per ora 1.500 o più euri li utilizzo per una vacanza!!! Sorride
    Saluti a tutti.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 aprile 2007 16.43
    -----------------------------------------------------------
  • si trovano lettori HD/blu Ray a circa 500 600 euro, questi dual standard parziali invece costano 1400 Euro o piu'!
    Voglio bene che tanta gente ha soldi da buttare ma a questo punto e' piu' conveniente addirittura farsi i due lettori separati....
    Siamo alla follia!
  • ps3 (legge i BD) = 599
    Xbox 360 + lettore HD DVD = 499

    somma =1098
    Praticamente si avrebbero in regalo due console dell'ultima generazione.
    non+autenticato
  • Perchè hai 12 anni o perchè sei ignorante?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Perchè hai 12 anni o perchè sei ignorante?
    Perché ha capito che i BD son superiori.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Perchè hai 12 anni o perchè sei ignorante?
    > Perché ha capito che i BD son superiori.

    e con questo hai ucciso un altro xboxaro Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > Perchè hai 12 anni o perchè sei ignorante?
    > > Perché ha capito che i BD son superiori.
    >
    > e con questo hai ucciso un altro xboxaro Sorride

    e non è una brutta cosa dopotutto Rotola dal ridere anzi A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Perchè hai 12 anni o perchè sei ignorante?

    Direi che non è fesso e non vuole farsi fregare visto che HD-DVD sono 30GB dual layer mentre i BD sono 50GB dual layer... Fra i due cosa sceglie uno? Ovviamente quello a densità maggiore.. oppure si fa fregare da mamma Microsoft e DVD-Forum e compra quella schifezza di truffa che è HD-DVD.
    non+autenticato
  • > quella schifezza di truffa che è HD-DVD.

    Non mi sentirei di chiamarlo Truffa "solo" perché ha capacità inferiore. Vero, questa è la caratteristica che salta subito all'occhio, però è anche vero che HD-DVD ha in teoria alcuni vantaggi su BD: la (Teorica?) maggior economicità di produzione, dovuta soprattutto ai minori costi di riconversione delle linee di produzione, e soprattutto il maggior spessore dello strato protettivo di policarbonato, il che significa in primis maggiore resistenza ai graffi (Meno rischi di illeggibilità, anche grazie a pit e land più grossi) e maggior durata nel tempo. Personalmente, non saprei dire quale sia il formato oggettivamente migliore, perché occorre tenere in considerazione tutti i fattori ed assegnare a ciascuno il giusto peso

    Se il primo vantaggio è stato praticamente nullificato da Sony, che per motivi "politici" spinge molto BD e quindi incoraggia anche altre aziende ad aggiornare le proprie linee, il secondo non si è ancora manifestato in tutto il suo effettivo peso: potrebbe essere ininfluente come potrebbe essere una gran seccatura.

    Tutto ovviamente IMHO.
    non+autenticato
  • Per favore,siamo già pieni di "standard" cerchiamo di far capire che noi consumatori non siamo mucche da mungere , indovinate chi è che pagherà il doppio di tutte le royalities sui dvd e lettori?
    Noi vogliamo un unico standard su cui non sbatterci la testa.
    non+autenticato
  • E quindi come penseresti di risolvere il problema ? Sorpresa

    Io produttore ritengo che il mio standard sia il migliore, pertanto lo immetto sul mercato e lo propongo al pubblico.

    Un altro produttore ritiene che il suo standard sia il migliore e fa altrettanto.

    Tu cosa fai ? Dici ad uno dei due produttori che è obbligato a scegliere l'altro formato ? A bocca aperta

    Che ti piaccia o meno siamo in un regime di libero mercato e a meno che tu non voglia introdurre una dittatura solo i consumatori, preferendo uno standard rispetto all'altro, potranno decretarne le sorti... così come'è avvenuto per Betamax, HI8, S-VHS, Minidisc ecc....

    Io ho già scelto. Ho optato per BD perchè finora sono quelli che si sono svegliati prima ad ufficializzare standard e licenze (i player in commercio supportato tutti BD Java mentre non c'è un solo player che supporta HDi) e con l'arrivo della PS3 hanno anche introdotto un lettore (che non fa solo quello) a prezzi ragionevoli. Senza parlare dei vantaggi tecnici (più spazio per singolo layer, interattività migliore con l'utilizzo di Java ecc...).

    Se anche gli altri trarranno le stesse conclusioni allora in pochi anni avremo un solo standard. Se sceglieranno HD DVD avverrà altrettanto. Se, invece, continueranno ad essere indecisi allora continueremo a portarci dietro due standard e relativi costi di produzione e licenze.
    non+autenticato
  • Ancora con questa bufala dei vantaggi tecnici del BD???
    BASTAAAAAAAAAAAAA
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ancora con questa bufala dei vantaggi tecnici del
    > BD???
    > BASTAAAAAAAAAAAAA
    Come la bufala della terra che ruota intorno al sole, o la scoperta del fuoco, hai ragione, BASTAA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ancora con questa bufala dei vantaggi tecnici del
    > BD???
    > BASTAAAAAAAAAAAAA

    A casa mia 50GB dual layer di BD sono di più dei miseri 30GB di un dual layer HD-DVD.
    non+autenticato
  • Veramente è il consorzio dei Blu-Ray che non aveva ancora fissato le caratteristiche finali del proprio supporto (per quel che riguarda i lettori), tanto che da novembre di quest'anno, 2007, sarà necessario che ogni lettore Blu-Ray supporti caratteristiche che originariamente non erano previste e che potrebbero facilmente rendere obsoleti e inutilizzabili i lettori Blu-Ray usciti finora (a probabile esclusione della PS3, ovviamente). Al contrario, le specifiche HD-DVD sono state chiarissime fin dall'inizio, con inoltre l'obbligo per ogni lettore HD-DVD di avere interfaccia Ethernet proprio nel caso vi sia bisogno di update futuri. L'interattività, il PIP, sono stati stabiliti fin dall'inizio: non è questo il caso del consorzio pro Blu-Ray.
    In quanto ai dischi triplo strato HD-DVD da 51GB, che in un primo momento si erano detti non leggibili dagli attuali lettori, proprio in questi girno Toshiba (la promotrice prima dell'HD-DVD) ha presentato al DVDforum due diversi progetti per far in modo invece che i futuri supporti a 51GB possano essere letti anche dagli attuali lettori: toccherà al DVDforum decidere quale dei due progetti è migliore e andrà portato avanti.

    Inoltre faccio presente che sia VC-1 che H.264, ovvero i codec avanzati che possono essere usati per codificare un film HD, sono due codec che possono essere lossless (al contrario di Mpeg2, usato in motissimi Blu-ray come codec, che è sempre e comunque lossy). Ora, se un film viene codificato lossless, significa che la qualità video è quella e non può essere in nessun caso "migliorata": che sia 20GB che sia 40GB la grandezza finale del file video, la qualità visiva "a schermo" è esattamente la stessa, bit per bit. Quello che cambia è è la potenza elaborativa necessaria prima per la codifica, e conseguentemente poi per la decodifica: in questo caso specifico, una minor grandezza del file indica un maggior impegno elaborativo necessario per la decodifica (ovvero più "potenza" per decodificare lo stream video), cosa che per dei lettori dedicati però non fa gran differenza...
    non+autenticato
  • E questa dove l'avresti letta ?
    Ad oggi sono stati i produttori HD-DVD fra cui Microsoft e DVD-Forum a proporre un supporto a 3 strati da 52GB che rende obsoleti tutti i lettori e masterizzatori in commercio, e di fatto nessuno userà mai e sarà un flop commerciale peggiore dell' HD-DVD stesso.


    - Scritto da:
    > Veramente è il consorzio dei Blu-Ray che non
    > aveva ancora fissato le caratteristiche finali
    > del proprio supporto (per quel che riguarda i
    > lettori), tanto che da novembre di quest'anno,
    > 2007, sarà necessario che ogni lettore Blu-Ray
    > supporti caratteristiche che originariamente non
    > erano previste e che potrebbero facilmente
    > rendere obsoleti e inutilizzabili i lettori
    > Blu-Ray usciti finora (a probabile esclusione
    > della PS3, ovviamente). Al contrario, le
    > specifiche HD-DVD sono state chiarissime fin
    > dall'inizio, con inoltre l'obbligo per ogni
    > lettore HD-DVD di avere interfaccia Ethernet
    > proprio nel caso vi sia bisogno di update futuri.
    > L'interattività, il PIP, sono stati stabiliti fin
    > dall'inizio: non è questo il caso del consorzio
    > pro
    > Blu-Ray.
    > In quanto ai dischi triplo strato HD-DVD da 51GB,
    > che in un primo momento si erano detti non
    > leggibili dagli attuali lettori, proprio in
    > questi girno Toshiba (la promotrice prima
    > dell'HD-DVD) ha presentato al DVDforum due
    > diversi progetti per far in modo invece che i
    > futuri supporti a 51GB possano essere letti anche
    > dagli attuali lettori: toccherà al DVDforum
    > decidere quale dei due progetti è migliore e
    > andrà portato
    > avanti.
    >
    > Inoltre faccio presente che sia VC-1 che H.264,
    > ovvero i codec avanzati che possono essere usati
    > per codificare un film HD, sono due codec che
    > possono essere lossless (al contrario di Mpeg2,
    > usato in motissimi Blu-ray come codec, che è
    > sempre e comunque lossy). Ora, se un film viene
    > codificato lossless, significa che la qualità
    > video è quella e non può essere in nessun caso
    > "migliorata": che sia 20GB che sia 40GB la
    > grandezza finale del file video, la qualità
    > visiva "a schermo" è esattamente la stessa, bit
    > per bit. Quello che cambia è è la potenza
    > elaborativa necessaria prima per la codifica, e
    > conseguentemente poi per la decodifica: in questo
    > caso specifico, una minor grandezza del file
    > indica un maggior impegno elaborativo necessario
    > per la decodifica (ovvero più "potenza" per
    > decodificare lo stream video), cosa che per dei
    > lettori dedicati però non fa gran
    > differenza...
    non+autenticato
  • Ma che stai dicendo ?? VC-1 ed H.264 lossless ?
    Ma che dici ?? Ma hai la vaga idea di quanto occupino filmati HDTV in compressione lossless?
    VC-1 ed H.264 supportano, visto che MPEG-4 la supporta, modalità di codifica quasi-lossless da un punto di vista percettivo, non tecnico !
    Su supporti come HD-DVD e BD da 30GB e 50GB rispettivamente non potresti metterci che pochi secondi o minuti di filmato compresso lossless.

    HDTV 1080P in PAL occupa circa 155MByte/s che fanno un 9GByte/minuto. Di fatto non compresso un HD-DVD reggerebbe un 3 minuti scarsi ed un BD un 5 minuti scarsi. Gli algoritmi lossless al massimo potrebbero darti un fattore 1.5:1 di compressione media, difficile ottenere molto di più specie se devono andare in tempo reale senza rallentamenti.. quindi un HD-DVD reggerebbe un 4 minuti e mezzo ed un BD potrebbe arrivare a 7 minuti e mezzo.




    - Scritto da:
    > Inoltre faccio presente che sia VC-1 che H.264,
    > ovvero i codec avanzati che possono essere usati
    > per codificare un film HD, sono due codec che
    > possono essere lossless (al contrario di Mpeg2,
    > usato in motissimi Blu-ray come codec, che è
    > sempre e comunque lossy). Ora, se un film viene
    > codificato lossless, significa che la qualità
    > video è quella e non può essere in nessun caso
    > "migliorata": che sia 20GB che sia 40GB la
    > grandezza finale del file video, la qualità
    > visiva "a schermo" è esattamente la stessa, bit
    > per bit. Quello che cambia è è la potenza
    > elaborativa necessaria prima per la codifica, e
    > conseguentemente poi per la decodifica: in questo
    > caso specifico, una minor grandezza del file
    > indica un maggior impegno elaborativo necessario
    > per la decodifica (ovvero più "potenza" per
    > decodificare lo stream video), cosa che per dei
    > lettori dedicati però non fa gran
    > differenza...
    non+autenticato
  • http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_codecs#Lossle...

    L'H.264 sicuramente supporta la possibilità di compressione virtualmente lossless nell'High Profile (specie nel 4:4:4).
    non+autenticato
  • Io sto benissimo ancora con i formato DVD...
    Per 50€ in su si possono tenere qualsiasi cosa...

    I masterizzatori DVD costano, oramai, 30€

    Propormi un lettore HD a 1500€, ma anche a 150€ è per me un insulto A bocca aperta
    non+autenticato

  • > Propormi un lettore HD a 1500€, ma anche a 150€ è
    > per me un insulto
    >A bocca aperta

    Concordo. Inoltre, per poter vedere un film in HD come Dio comanda, è necessario un televisore adatto, che può arrivare a costare ben più di 1500€!
    Deluso
    Altrimenti, la qualità non è molto dissimile da quella di un DVD tradizionale (ammesso che i lettori non pretendano l'HDCP a tutti i costi, dato che l'MPAA vorrebbe bannare le uscite analogiche).