Lecce, incontro-seminario su Creative Commons

Annuncio

Lecce - Il SUM organizza un seminario sulle licenze Creative Commons, in programma per il 20 e 21 aprile. In particolare, venerdì 20 aprile a partire dalle ore 16 presso la sala Chirico dell'ex Monastero degli Olivetani (Università del Salento), parleranno:

- Dr. Vincenzo Vinciguerra, ricercatore Scuola superiore ISUFI Lecce ("Il fenomeno delle licenze creative commons");
- Avv. Deborah De Angelis, membro di Creative Commons Italia ("Nuove forme di espressione del diritto d'autore: le licenze Creative Commons");
- Prof. Franco Tommasi, docente di Sistemi operativi - Facoltà di Ingegneria, Università del Salento ("Creative Commons e GPL");
- Prof. Nicola Grasso, docente di Diritto amministrativo - Facoltà di Beni Culturali, Università del Salento ("Diritto d'autore e aspetti giuridici delle nuove tecnologie").

Il giorno dopo, sabato 21 aprile, a partire dalle ore 16 presso Fondo Verri (via Santa Maria del Paradiso 8 - Lecce), l'avv. Deborah De Angelis approfondirà le tematiche emerse in un incontro dal titolo "L'avvocato risponde".
Tutte le info a questo indirizzo
5 Commenti alla Notizia Lecce, incontro-seminario su Creative Commons
Ordina
  • se c'e' magari ci vengo
    non+autenticato
  • Purtroppo questo tipo di iniziative attira solo le persone che già conoscono queste licenze e non serve a convincere chi non le usa a farlo.
    Peccato Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Purtroppo questo tipo di iniziative attira solo
    > le persone che già conoscono queste licenze e non
    > serve a convincere chi non le usa a
    > farlo.
    > Peccato Triste

    E perchè mai si dovrebbe fare l'ennesimo proselitismo?

    In un mondo di ladroni e scroccatori come questo, le CC non possono certamente fare comodo a tutti.

    Questo solo un mondo di ladri, bipedi viscidi e appiccicosi, se non usi la frusta prima o poi ti spolperanno vivo
    non+autenticato
  • Mi piacerebbe sapere su cosa basi questa tua idea? Io invece vedo, anche grazie alle nuove iniziative che crescono proprio all'interno delle università, come la creazione di blog, podcast, siti universitari e compagnia, che si avvalgonoi di contenuti originali e non, un'attenzione crescente verso questo genere di temi, e per fortuna! La cosa su cui potrei concordare con te è la poca "cultura" da parte del pubblico e degli autori/artisti stessi sui mezzi di tutela/accesso alle opere dell'ingegno/d'arte (musica, video, foto o scritti che siano): l'Italia è il paese dei cerotti!
    Torvo però che iniziative di questo genere siano preziose anche per la sensibilizzazione del pubblico.
    Mi auguro che che gli avventori siano numerosi ... io ci andrò!
    Bisognerebbe ringraziare gli organizzotori. Io, per parte mia, provvederò a farlo personalemnte.
    ciao
  • Faccio parte del gruppo di lavoro SUM di lecce, e vorrei dirti che sono completamente daccordo con te. Il seminario è andato benissimo, sono intervenuti ricercatori e studiosi del settore...
    unici assenti ingiustificati.... i gruppi purtroppo. ma non ci fermiamo qui con la sensibilizzazione
    non+autenticato